post

Sabato a Grosseto preliminare di coppa

Dopo l’ultima amichevole con l’O.Thyrus si inizia con le gare ufficiali.

Passato il tempo delle amichevoli, si comincia a fare sul serio. La sfida contro l’O. Thyrus, ultimo giorno di allenamento prima della pausa di Ferragosto, non è stata brillantissima per i biancorossi, troppo appesantiti sia fisicamente che mentalmente . 11 di partenza senza Tomassini, Suhs e Nicodemo lasciati inizialmente a riposo. Formazione un po’ sperimentale utile a Ciccone per valutare meglio qualche giocatore. Poche emozioni in avvio, meglio nella ripresa, sebbene a 15 dalla fine arrivi il gol vittoria dei ternani.

Ora è già tempo di entrare nel vivo della stagione ufficiale, sabato alle 20:30 a Grosseto è in programma il turno preliminare di Coppa contro i toscani appena retrocessi dalla Serie C. Gara ad eliminazione diretta di sola andata, calci di rigore in caso di parità al 90’. Chi vince entra in tabellone e andrà a sfidare nel 1 turno il Follonica Gavorrano la domenica successiva, sempre in gara unica a Gavorrano.

Con l’arrivo degli ultimi acquisti, non presenti nell’ultima amichevole, l’unico indisponibile per la trasferta di Grosseto dovrebbe essere Del Prete, ancora alle prese con i postumi di un infortunio.

post

Orvietana, buone sensazioni a Fano

Finisce 1-1 con gol di Bracaletti, bene la difesa.

Ancora assenti gli ultimi arrivi del mercato, Ciccone ha spostato Omohonria a destra in difesa, con Biancalana a sinistra, mentre al centro nella retroguardia hanno operato Suhs e Borgo. Il 4-3-3 si è completato con Ricci, Rinaldi e Carletti in mediana e con Nicodemo, Tomassini e Bracaletti nel reparto offensivo.

foto:Ilrestodelcarlino

Di fronte una squadra di pari categoria che ha intenzioni di essere protagonista nel proprio girone, infatti il Fano si fa vedere più spesso in attacco, ma l’Orvietana è sempre attenta e sfodera una prestazione difensiva praticamente senza sbavature. Anche dal punto di vista caratteriale e di personalità i biancorossi hanno dimostrato netti passi avanti. È stata una gara di contenimento e ripartenze per gli uomini di Ciccone, un ottimo test per quello che potrebbe succedere nella stagione. I biancorossi trovano il vantaggio a fine primo tempo con la triangolazione Nicodemo-Tomassini-Bracaletti: il fendente capitano non perdona finendo nell’angolino basso alla destra del portiere.

Ci vuole una gran punizione di Nappo nella ripresa per evitare ai padroni di casa la sconfitta.

FANO – ORVIETANA 1-1

FANO (3-5-2) Tommasino; Bonacchi, Mistura, Brocca; Niang, Zanni, Nappo, Capezzani, Severini; Broso, Serges. All: Mosconi (Entrati nella ripresa: Bizzini, Ravanelli, Tomassini, Roberti, Niang, Zingaretti, Malshi, Pensalfini, Brunetti)
ORVIETANA (4-3-3) Patata; Omhonria, Borgo, Suhs, Biancalana; Carletti, Ricci, Rinaldi; Bracaletti, Tomassini, Nicodemo (Entrati nella ripresa: Rossi, Lanzi, Guinazu, Purgatori, Proietti, Guazzaroni, Albani, Di Natale, Spinelli).

Arbitro: Tittoni di Pesaro.

Reti: 45’ pt Bracaletti, 13’ st Nappo.

Note: pomeriggio afoso, terreno buono, spettatori 300. Angoli 5-1.

post

Altri due giovani per la rosa di Ciccone

Sono il portiere Bracaj (04) e il terzino Jaziri (03). Arcipreti: “per ora siamo a posto così”

Nella settimana in cui sono iniziate le doppie sedute di allenamento, arrivano gli ultimi due colpi di mercato per l’Orvietana, si tratta del portiere Luis Bracaj classe 2004 e 193 cm di altezza, di proprietà del Frosinone, ma nello scorso anno al Terni Est e del difensore esterno sinistro Raed Jaziri, che ha alle spalle tutta la trafila nelle giovanili dell’Udinese, con 10 presenze lo scorso anno in Primavera. Mancino puro, nato in Italia ma con doppia nazionalità tunisina, tanto da avere fino a pochi giorni fa giocato nella nazionale Under 20 africana.

Alvaro Arcipreti era da tempo dietro a questi ragazzi e commenta così le ultime mosse:

“Era da tempo che seguivamo questi ragazzi, ora abbiamo 3 portieri giovanissimi che saranno affidati alla grande maestria di un professionista come Massimo Prete, abbiamo optato quindi per una scelta molto giovane tra i pali in mani di un grande professionista che li farà crescere e sceglierà di volta in volta il migliore. Per quanto riguarda Jaziri, mancavamo di un mancino puro, peraltro under, in difesa. È un grande talento, peraltro per alcuni tempi ha avuto modo di condividere l’esperienza in bianconero con Filippo Di Natale. A chiusura di questa lunga sessione di mercato devo dire che siamo tutti estremamente soddisfatti e ci sentiamo pronti per questa avventura, a breve conosceremo il girone che sarà pieno di squadre blasonate con passati pazzeschi, ma ci siamo anche noi. Tecnicamente il mercato potremmo definirlo finito, ma sapete bene che abbiamo sempre le antenne dritte e se si dovesse creare qualche occasione o se le prime gare giocate o le prossime amichevoli ci indicheranno delle nuove idee, saremo sempre sul pezzo”.

post

Tanto agonismo: contro la Nestor finisce 1-1

Ritmi a tratti da partita vera. Borgo (nella foto) rimedia al mezzo pasticcio di fine primo tempo.

ORVIETANA – NESTOR 1-1

ORVIETANA (4-2-3-1): Patata; Lanzi, Guinazu, Suhs, Omohonria; Rinaldi, Ricci; Nicodemo Bracaletti, Di Natale; Tomassini. ENTRATI NEL SECONDO TEMPO: Rossi, Biancalana, Borgo, Proietti, Carletti, Del Prete, Spinelli, Albani, Moracci, Chiaverini. All.: Ciccone.

NESTOR (4-4-2): Palanca; Farinelli, Ceccarelli, Minelli (35’pt Ciurnelli), Polpetta; Pieroni, D. Sisani, D’Ambrosio, Faraghini; Regnicoli, Fastellini. ENTRATI NEL SECONDO TEMPO: Baldoni, Covarelli, Rondolini, Binaglia, Terrani, Vestrelli, Emili, M. Sisani, Gianangeli, Pezzanera. All.: Caporali.

ARBITRO: Apuzzo di Terni (Bernardino – Spadoni).

MARCATORI: 47’pt Regnicoli (N), 22’st Borgo (O).

NOTE: Ammoniti: Ceccarelli, D’Ambrosio, Terrani, Emili (N). Recupero: 3’+6’.

Esordio in casa per la nuova Orvietana. Dopo il successo a Ponte San Giovanni, ancora un’avversaria di Eccellenza umbra in questo precampionato. Contro la Nestor Ciccone non ha Guazzaroni, fermo per un’infiammazione, e ripropone il 4-2-3-1 partendo con Patata tra i pali, linea arretrata composta da Lanzi e Omohonria esterni e Suhs e Guinazu centrali, Ricci e Rinaldi si posizionano davanti alla difesa, mentre in avanti ci sono Nicodemo, Bracaletti e Di Natale subito dietro a Tomassini.

Ritmi subito alti e tenore agonistico che non manca (la Nestor terminerà l’incontro con 4 ammoniti), nel primo tempo sfiorano il gol per l’Orvietana Tomassini (colpo di testa salvato sulla riga) e Bracaletti che di fatto si mangia un gol facile facile. Dall’altra parte occasione su calcio piazzato per Sisani. Nel recupero del primo tempo un’incomprensione difensiva mette in difficoltà, con un retropassaggio, l’estremo difensore di casa che si ritrova Regnicoli subito ad approfittare della situazione, l’attaccante della Nestor trova il modo di beffare tutti e sbloccare il risultato.

Nella ripresa Ciccone manda subito in campo Borgo e Biancalana in difesa, Proietti, Carletti e Del Prete tra centrocampo e le fasce. Poi entreranno tutti gli altri. Gara che mantiene i ritmi altissimi, per essere ad inizio agosto, ci pensa Borgo a metà secondo tempo, dopo un’azione insistita a seguito di un corner, a trovare lo spazio giusto per pareggiare, su una ribattuta. Nel finale occasioni per Spinelli e Del Prete.

post

Orvietana in palla a P. S. Giovanni, mercoledì la Nestor al Muzi (20:30)

4 reti e buone manovre, test ok anche dal punto di vista fisico-atletico.

Prima amichevole ufficiale per l’Orvietana che supera in trasferta la Pontevecchio, compagine che milita nel campionato di Eccellenza umbro.

PONTEVECCHIO – ORVIETANA 0-4

PONTEVECCHIO: Cucchiararo, Cesaroni, Silvestri, Trequattrini, Bormioli, Battaglini, Monacchia, Cecchini, Retini, Pero Nullo, Toscano. ENTRATI NEL 2° TEMPO: Genovese, Crescenzi, Lorenzini, Battistelli, Cascianelli, Piferotti, Pardisi, Claudiani. All.: Caldarelli.

ORVIETANA 1° TEMPO (4-2-3-1): Patata; Biancalana, Borgo, Suhs, Omohonria; Proietti, Ricci; Bracaletti, Carletti, Nicodemo; Tomassini.

ORVIETANA 2° TEMPO (4-2-3-1): Rossi; Lanzi, Guinazu, Suhs (20’st Randò), Omohonria; Rinaldi, Ricci (13’st Albani); Nicodemo (11’st Chiaverini (26’st Moracci)), Guazzaroni, Di Natale; Spinelli.

ARBITRO: Vitali (Trotta – Cecchetti).

MARCATORI: 1’pt rig. e 39’pt Tomassini, 15’pt Bracaletti, 26’st Chiaverini.

90 minuti con quasi tutti i protagonisti in campo, assenti solo l’infortunato di lungo corso Vicaroni, Del Prete per una botta ricevuta in allenamento e gli aggregati Purgatori e Caravaggi, sempre per indisponibilità.

Nel primo tempo Ciccone ha schierato Patata in porta, Biancalana e Omohonria esterni bassi, Borgo e Suhs centrali. Proietti e Ricci davanti alla difesa, Bracaletti, Carletti e Nicodemo a supporto di Tomassini.

Neanche un giro di orologio e Tomassini si procura e trasforma un calcio di rigore. Andranno poi a segno Bracaletti, ben servito dopo una palla rubata da Carletti sulla trequarti e ancora Tomassini con un bel colpo di testa. Tra i nuovi acquisti note positive per Suhs, Ricci, Carletti e ovviamente Tomassini.

La formazione della ripresa ha visto ben sette cambi: a difendere i pali Rossi, Lanzi come esterno basso di destra, Guinazu centrale, Rinaldi davanti alla difesa, Guazzaroni e Di Natale a supporto di Spinelli.

Sono poi entrati Chiaverini, che entrerà nel tabellino dei marcatori, Albani, Randò e Moracci.

Anche in questo caso occhi puntati sui nuovi arrivati, tra i quali Rinaldi, Spinelli e i giovani Albani e Chiaverini hanno ricevuto più applausi. Buone sensazioni anche per entrambi i giovani portieri.

Prossimo impegno mercoledì 3 agosto al Muzi alle 20:30 contro la Nestor.

post

Test in famiglia: prima doppietta di Tomassini. Sabato amichevole a Ponte S. Giovanni

Cioci “Sensazioni buone, gli under mi stanno piacendo molto”.

La seconda settimana di preparazione è iniziata con il test a ranghi misti (2 tempi da 30 minuti, senza sostituzioni). Un pomeriggio che ha consentito di vedere all’opera per la prima volta i giocatori della rosa disposti su tutto il campo. Ciccone ha mischiato un po’ le carte, rimanendo comunque fedelissimo ai suoi moduli.

Una formazione è scesa in campo con il 4-3-3 ed ha visto Patata in porta, esterni bassi Carletti a destra e Lanzi a sinistra, con coppia centrale formata da Borgo e Suhs. In mediana hanno operato Moracci, Albani e Proietti, quindi in attacco ecco Chiavarini e Nicodemo accanto a Spinelli. L’altra formazione invece ha visto Rossi tra i pali, Biancalana e Omohonria terzini, mentre al centro della difesa c’erano Guinazu e Randò. Rinaldi e Ricci davanti alla linea arretrata e nel reparto avanzato Di Natale, Guazzaroni e Bracaletti si sono posizionati dietro Tomassini.

Il test, sviluppatosi in due tempi da 30 minuti, ha confermato che il gruppo è in linea con i programmi fisico atletici stabiliti ed ha permesso a Ciccone di verificare le prime impressioni, un Ciccone che ha preferito seguire tutto l’evolversi dalla tribuna, anziché dalla panchina.

La prima rete è stata messa a segno da Spinelli, poi la formazione in casacca rossa, forse più ricca di quelli che potrebbero poi essere definiti “titolari”, ha prevalso grazie al gol acrobatico di Biancalana, alla doppietta di Tomassini e alla rete di Nicodemo, che nella ripresa ha giocato con la squadra rossa.

A fine gara queste le parole del direttore sportivo Giuliano Cioci:Dopo una settimana di allenamenti, le sensazioni sono positive, oggi abbiamo avuto modo per la prima volta di vedere all’opera per un buon minutaggio tutti e mi ritengo ampliamente soddisfatto del lavoro fatto fin qui. Chiaro che il più deve ancora arrivare. Sono rimasto molto sorpreso dagli under, credo che sotto questo aspetto siamo messi veramente bene”.

Il prossimo test sarà sabato 30 luglio a Ponte San Giovanni, Perugia, in un’amichevole ufficiale di 90 minuti, contro la locale formazione della Pontevecchio, neopromossa in Eccellenza. Si giocherà alle ore 18

ORVIETANA BIANCA – ORVIETANA ROSSA 1-4

ORVIETANA BIANCA (4-3-3): Patata; Carletti, Borgo, Suhs, Lanzi; Moracci, Albani, Proietti; Chiavarini, Spinelli, Nicodemo (Di Natale).

ORVIETANA ROSSA (4-2-3-1): Rossi; Biancalana, Randò, Guinazu, Omohonria; Rinaldi, Ricci; Di Natale (Nicodemo), Guazzaroni, Bracaletti; Tomassini.

MARCATORI: 15’pt Spinelli (B), 26’pt Biancalana (R), 14’st e 30’st Tomassini (R), 20’st Nicodemo (R).

post

Ciccone: “Gruppo fantastico, tutti si stanno dimostrando pronti, manca l’ultima pedina”

Meno di un mese al via della stagione, parola all’allenatore

Un anno fa le parole e gli atteggiamenti erano simili, conoscendo quel pizzico di scaramanzia che lo caratterizza verrebbe da pensare che Ciccone voglia ripetere tutti i rituali della stagione dei record appena trascorsa, invece dopo nemmeno una settimana di preparazione, la sincerità sembra spontanea:

“Sono pochi giorni che abbiamo iniziato, ma ho già capito di avere a che fare con dei ragazzi straordinari, molti li conoscevo e ci ho trascorso un’annata pazzesca, ma anche i nuovi arrivati sono già tutti sul pezzo, seri, corretti, con tanta voglia di fare bene e carichi al punto giusto. Non è facile con queste condizioni atmosferiche, eppure l’impegno è sempre massimo da parte di tutti”.

La serie D chiede 4 under in campo e quindi inevitabilmente la rosa si ritrova con una media età molto più bassa, ma Ciccone non sembra guardare più di tanto la carta d’identità

“Tengo a precisare che tutti quelli che sono qua sono già stati giudicati idonei per questa esperienza, e parlo sia dei giovani che dei senior, senza differenze. Chiaro che siamo una trentina e non tutti potranno finire in rosa, quindi dopo la preparazione e dopo le amichevoli capiremo come proseguire. Ma tutti sono validi per la Serie D, anche i 2005 aggregati, anche quelli del nostro settore giovanile, vedrete che qualcuno rimarrà in prima squadra per tutta la stagione”.

Ancora dovrà passare del tempo prima di conoscere gironi e avversarie, chi parla di girone tosco – laziale, chi pensa che si potrebbe finire oltre appenino, chi teme un inserimento di qualche squadra sarda, ma forse la prima preoccupazione potrebbe essere quella di dover finire in uno dei gironi da 20 squadre.

“20 squadre – ricorda Ciccone – vorrebbe dire 38 giornate, quindi servirebbe forse una rosa ancora più lunga, ma 4 retrocessioni su 20 sono meglio di 4 su 18! Penso infatti che da neopromossa prima dobbiamo pensare a salvarci. È comunque presto per questi giudizi, sta di fatto che finché non conosceremo gli avversari, possiamo pensare solo a noi stessi”.

Tanti giocatori a correre e a sudare, ma forse ne manca ancora qualcuno?

“Come ruolo ci manca un esterno sinistro basso, lo avevamo trovato, ma alla fine ha deciso di non lasciare la Sardegna per motivi personali. Quindi credo che i direttori, spero a breve, possano chiudere per questa posizione, poi saranno le amichevoli a dirci se per il resto siamo in troppi o in pochi”.

post

Primo giorno della nuova Orvietana, le prime amichevoli.

L’elenco dei giocatori, ancora una novità dal mercato: Francesco Randò. Nuovo anche il preparatore dei portieri.

Con il raduno di mercoledì 20 luglio, dopo le visite mediche, è di fatto iniziata la stagione 2022/23 dell’Orvietana in Serie D, il massimo campionato dilettantistico nazionale, la quarta serie assoluta italiana.

Questo l’elenco dei giocatori ufficialmente in rosa:

PORTIERI:

Luca Patata (04), Emanuele Rossi (05), Jacopo Formiconi (06, aggregato).

DIFENSORI:

Alex Borgo (98), Filippo Biancalana (02), Manuel T. Guinazu (97), Alesandro Lanzi (02), Endurance Omohonria (99), Michelangelo Purgatori (05, aggregato), Francesco Randò (03), Johaquin Suhs (95).

CENTROCAMPISTI:

Gabriele Carletti (03), Rocco Guazzaroni (97), Tommaso Moracci (05, aggregato), Edoardo Proietti (97), Luca Ricci (99), Alessandro Rinaldi (93).

ATTACCANTI:

Nicolò Albani (05, aggregato), Andrea Bracaletti (83), Andrea Caravaggi (05, aggregato), Daniele Chiaverini (05, aggregato), Ciro Del Prete (01), Filippo Di Natale (03), Lorenzo Nicodemo (01), Samuel Spinelli (02), Simone Tomassini (92), Mattia Vicaroni (98).

C’è da segnalare quindi l’ingresso in rosa del classe 2003 Francesco Randò, romano, ex Imolese e San Luca, difensore esterno destro.

Francesco Randò

Il mercato potrebbe ancora portare delle novità, visto il mancato arrivo del giovane sardo Tristan Ganzerli.

Nello staff tecnico della prima squadra inoltre c’è da segnalare l’arrivo del nuovo preparatore dei portieri: si tratta di Massimo Prete, lo scorso anno nello stesso ruolo al Tiferno, in carriera portiere con Gubbio e Pordenone.

Massimo Prete – Alvaro Arcipreti – Gianfranco Ciccone

Intanto va formandosi il calendario (in aggiornamento) delle prime amichevoli:

Mercoledì 27 luglio: partita a ranghi misti tra i giocatori in rosa (ore 17.30)

Sabato 30 luglio: a Ponte S. Giovanni (PG): Pontevecchio – Orvietana (ore 18.00)

Mercoledì 3 agosto: Orvietana – Nestor al Muzi ore 20.30

Sabato 6 agosto: da definire

Mercoledì 10 agosto: a Fano: A. Fano – Orvietana ore 18.00

Venerdì 12 agosto: Orvietana – Ol. Thyrus al Muzi ore 20.30

post

Ultimi colpi di mercato: arrivano Ricci e Rinaldi, saluta Greco

In mediana arrivano due umbri con esperienze in C e D.

Due novità, forse chissà gli ultimi colpi di mercato? e un addio. Il mancato accordo con Danilo Greco, che era stato dato per cosa fatta un mese fa, è invece sfumato. Lo stesso dg Arcipreti spiega così quanto accaduto:

Premetto subito che Greco, al pari di Sciacca e Fapperdue, sono stati fondamentali per la vittoria dello scorso campionato, personalmente mi dispiace per tutti, ma nel calcio queste cose succedono. Quello che mi auguro almeno è che Greco, come Sciacca e Fapperdue, possa rimanere in Umbria, perché altrimenti sarebbe un grossa perdita per il movimento calcistico regionale. Abbiamo dovuto effettuare delle scelte e si è preferito prendere due calciatori umbri, per rispetto del budget. Danilo ha sicuramente capito, ci siamo lasciati in buoni rapporti

Per un centrocampista siciliano che se ne va, due umbri che arrivano, si tratta di Luca Ricci (a sinistra nella foto in maglia Latina), classe 1999, di Perugia, centrale mancino, oltre 45 presenze in Serie C con la maglia del Gubbio, per poi giocare con Latina e Fano; e di Alessandro Rinaldi (a destra nella foto in maglia Varese) ternano classe 1993, all’occasione anche trequartista, dopo le giovanili nella Ternana ha giocato in D, tra le altre, con Sporting Terni, Campobasso, Nocerina, Villabiagio, Foligno, Montespaccato, Varese e ha presenze in C con le maglie di Melfi e Como, con la quale maglia è stato promosso in B.

Anche in questo caso il dg Alvaro Arcipreti ha voluto sottolineare:

“Diamo un grandioso benvenuto anche a questi due nuovi giocatori che conosco bene, perché li ho seguiti negli anni, sono versatili, potranno consentire a Ciccone più scelte tattiche, mi auguro, ma ne sono convinto, che possano proseguire le stesse fortune e garantire risultati simili di quelli appena andati via. Stiamo per partire con la preparazione, posso dire di avere le stesse positive sensazioni dello scorso anno”.

Queste invece le prime parole dei due nuovi acquisti:

Luca Ricci: “Quando è arrivata la chiamata dall’Orvietana, la decisione è stata immediata, essendo di Perugia ho avuto modo di seguire lo scorso anno la cavalcata di questa squadra, mi ha colpito l’interesse del direttore e della società nei miei confronti. In rosa ci sono persone che conosco come Omohonria o addirittura parenti come Biancalana. Per quanto riguarda le mie caratteristiche sono un mediano che ha giocato sia nel centrocampo a 3 che a 2, posso anche fare la mezzala, mi piace giocare ma anche rubare palloni”.

Alessandro Rinaldi: “Sono stato convinto dall’ambizione del direttore e della società di riconfermarsi nella categoria. Per me è un modo per rimettermi in gioco e fare bene e poi comunque Orvieto è una bella piazza dove giocare, organizzata e che sa fare calcio, nella rosa conosco Tomassini, perché abbiamo giocato insieme a Matelica. Sono molto duttile nei ruoli, sono una mezzala che però può essere adattata sia davanti la difesa, che più avanti. Ringrazio la società e il presidente Biagioli per la fiducia e l’opportunità”.

post

Olimpieri presenta i tecnici del settore giovanile agonistico

I nomi di tutti gli allenatori e il commento del responsabile tecnico.

Sono stati ufficializzati i nomi dei tecnici del settore giovanile agonistico dell’Orvietana calcio per la stagione 2022/23.

UNDER 19 JUNIORES NAZIONALE: Andrea Montenero – Mattia Leonardi.

UNDER 17 REGIONALE A1: Andrea Valterio – Damiano Mocetti.

UNDER 16 REGIONALE SPERIMENTALE: Marco Dominici – Stefano Silvi.

UNDER 15 REGIONALE A2: Enrico Broccatelli – Edoardo Tonelli.

UNDER 14 REGIONALE SPERIMENTALE: Francesco Romanini – Giuseppe Olimpieri.

Preparatore portieri: Fabrizio Tiberi

Responsabile tecnico: Giuseppe Olimpieri

Lo stesso responsabile tecnico Giuseppe Olimpieri (nella foto), ha voluto così presentare l’avvio della nuova stagione:

“Abbiamo appena chiuso un’annata ricca di successi, ripartiamo alzando ulteriormente l’asticella e di questo voglio ringraziare il presidente Biagioli per aver compreso l’importanza del nostro lavoro, questo suo impegno ci ha consentito di migliorare la qualità. Sono felice che oltre la metà dei tecnici del settore agonistico abbiano indossato la maglia biancorossa, o in prima squadra o nelle giovanili, questo conferma il senso di appartenenza è presente, difatti tutti hanno subito risposto con entusiasmo quando la società ha proposto loro questo ruolo. Abbiamo due tecnici per ogni squadra, tutte le rose sono state ampliamente adeguate, andando a far salire il livello tecnico. Siamo pronti per la nuova stagione”.

“Gli obiettivi – continua Olimpieri – sono in primis migliorare i risultati sportivi dell’ultima stagione, ma anche lavorare sui singoli, preparandoli per i campionati maggiori, là dove si riscontreranno individualità valide. È motivo di grande orgoglio sapere che ben 5 ragazzi che hanno vinto il campionato Under 17 saranno in ritiro con la rosa della Serie D, vedremo quanto possano essere all’altezza, la speranza è quella di vederne quanti più possibile anche in prima squadra”.