post

Schiavon positivo al Covid, nessun contatto con la squadra

Daniele, tornato dalle vacanze in Sardegna, è risultato positivo prima di raggiungere i compagni di squadra per la preparazione.

Lo ha annunciato lui stesso sui suoi profili social: “Mi è arrivato l’esito del tampone, sono POSITIVO.. Aspetterò 15 giorni a casa e sperando che questo virus andrà via! In ogni caso non mi arrenderò e lo prenderò a calci in culo questo virus!”. Daniele, rientrato dalla Sardegna appena dopo Ferragosto, non ha avuto modo di venire ancora ad Orvieto e sta passando la quarantena a casa, quando gli esiti dei tamponi saranno negativi raggiungerà i compagni di squadra per la preparazione.

“Farò tutti i controlli del caso e appena posso, con prudenza, raggiungerò i miei compagni di squadra. Ora sto decisamente bene, mi allenerò un po’ sul terrazzo di casa”. Queste le sue parole in un’intervista per fanpage.it

La società ribadisce che Daniele non ha avuto contatti con gli altri compagni di squadra né con lo staff, che dunque saranno tutti regolarmente presenti al via della preparazione prevista per giovedì 27 agosto.

post

Altro rinforzo per il centrocampo: Juan Pablo Grezzana in biancorosso

Argentino, con esperienze nei campionati minori spagnoli, lo scorso anno in D a Budoni.

L’Orvietana Calcio dà ufficialmente il benvenuto a Juan Pablo Grezzana, centrocampista classe 1996. Il ds Giuliano Cioci ha definito l’ingaggio proprio alla vigilia di Ferragosto. Grezzana è cresciuto nel Godoy Cruz, poi al Fadep sempre in Argentina, ha quindi proseguito il suo curriculum calcistico in Europa in Spagna con il Zaragoza14 e l’Union Deportiva Fraga. Lo scorso anno invece era in Sardegna, a Budoni, nel campionato di serie D.

post

In mediana arriva Edoardo Proietti

Il classe ’97 ex Narnese, Amerina ed Ellera è il primo ingaggio targato Giuliano Cioci.

Edoardo Proietti è un nuovo giocatore dell’Orvietana, 23 enne, dopo le giovanili nel Campitello e nella Narnese, ha avuto esperienze in Eccellenza sempre a Narni, oltre che ad Ellera. Nell’ultima stagione era ad Amelia in Promozione.

post

Comunicato del Presidente Roberto Biagioli

Preso atto delle dichiarazioni dell’ex direttore Iaccarino, per l’ultima volta il presidente entra nel merito della vicenda ribadendo quanto segue.

” La società ha appreso da Settecalcio le dimissioni del direttore, le stesse non sono mai state formalmente presentate, né verbalmente, né per messaggio. Parlare pubblicamente di motivazioni quando non c’è stato un confronto pare quantomeno fuori luogo.
L’Orvietana Calcio, sotto la mia gestione, non ha mai dovuto dimostrare niente a nessuno. Più volte è capitato di dover gestire dimissioni e cambi di panchina, anche prima dell’inizio di stagione, ma a tutte queste polemiche non mi era mai capitato di dover rispondere.
Per quanto mi riguarda, una bocca zitta ne azzitta cento, la chiudo dicendo che la colpa è mia, come mia è anche la società del resto e come giocarci lo decido io.
A chiunque abbia bisogno di chiarimenti, ricordo che il mio ufficio è al solito posto e lì mi trova.”

post

In via di definizione gli staff tecnici del settore giovanile

Il ds Francesco Iaccarino, oltre che a pensare alla prima squadra, sta lavorando anche sulle formazioni giovanili cercando di infoltire le rose dei giocatori.

Lo stesso Iaccarino ha ufficializzato, in accordo con la società, la scelta di Andrea Valterio come tecnico degli Under 17 A1. Valterio dopo essere tornato all’Orvietana nella scorsa stagione aveva guidato gli Under 15 A2 lo scorso anno, formazione che ora passa a Stefano Silvi, dopo l’ottima annata vissuta con gli Under 14. Questi ultimi infine saranno guidati da Matteo Biancalana, che è stato collaboratore tecnico di Enrico Broccatelli nelle ultime stagioni con gli Under 17.

Al momento l’unica panchina che resta ancora da assegnare è quella dell’ Under 19 A1.

post

Annullata l’edizione 2020 del Torneo Frustalupi

Proprio nel trentennale dell’anniversario della scomparsa, l’emergenza Covid 19 non consente lo svolgimento del torneo.

L’Orvietana calcio comunica ufficialmente che l’edizione 2020 del Torneo Giovanile Mario Frustalupi non si disputerà.

Tra meno di un mese sarebbe iniziato il nostro torneo giovanile più bello, quello dedicato a Mario Frustalupi. Avremmo visto sul campo centinaia di ragazzi correre, arrabbiarsi, abbracciarsi e festeggiare. Avremmo aspettato con gioia la finale, per ritrovarci insieme alla famiglia di Mario, e tenerne vivo il ricordo. Dopo 26 edizioni, quest’anno il Covid ha deciso di chiudere i campi a doppia mandata e di non farci giocare. Pazienza. Noi non molliamo e vi diamo appuntamento per il prossimo anno.

Nella foto qui sotto la locandina della scorsa edizione 2019, la numero 26.

post

Il Fiorucci – pensiero: “Non si riparta prima che l’emergenza sia superata”.

“ma se si riparte dovremo essere pronti”. Nella famiglia biancorossa stanno tutti bene, questo l’unico aspetto che conta secondo il Tamba.

Ne aveva viste tante Silvano Fiorucci nella sua carriera da calciatore ed allenatore, ma una situazione del genere non ha ovviamente precedenti nemmeno nella sua lunga esperienza. Con tre familiari che lavorano in ospedale poi il Tamba vive ancor più da vicino l’emergenza di questi giorni.

Anzi tutto come passi il tempo?

“In casa, al massimo nel mio giardino o qualche minuto passeggiando nei dintorni quando devo uscire con il cane. Chiaro che a volte è dura, ma pensando a cosa sta provando tanta gente che soffre, non possiamo lamentarci. Ho familiari che lavorano in ospedale, che sono negativi, ma che mi fanno capire bene la gravità di quello che sta succedendo”.

Proviamo a parlare di sport, il programma di allenamenti personali dei primi giorni procede?

“Certamente. Il preparatore Jacopo Cappelletti, ci manda in continuazione i suoi programmi, riveduti e corretti per la particolare situazione, che i calciatori, nel limite delle sacrosante restrizioni a cui tutti dobbiamo sottostare, riescono a portare avanti. Ci vediamo quotidianamente in video chat, 5 alla volta, controllo che tutti stiano bene e continuino ad allenarsi. La cosa più importante è che stiamo tutti bene”.

Si potrebbe tornare a giocare tra diverse settimane, magari a ritmi serrati di una partita ogni tre giorni, con la possibilità di finire in estate, ma ci sta anche l’ipotesi che la stagione non finisca.

“Due cose devono essere chiare, anzitutto non si deve ripartire finché non ci sta assoluta certezza che l’emergenza sia finita, ma poi, se si riparte, dobbiamo farci trovare pronti. Tutto ha un inizio e una fine, ma non sappiamo quando sarà. In queste situazioni estreme si vede chi è più intelligente, per come le affronta, per come le supera e per come si comporta dopo. Nello sport siamo abituati a lottare, ma qui bisogna combattere rimanendo fermi, non è facile. Come ho sempre detto anche durante una partita, ci sono momenti in cui bisogna essere martelli e altre dove bisogna essere incudini e prendere le martellate, succede durante i 90 minuti, succede anche nella vita”.

Per girare pagina prima possibile dobbiamo rinunciare a parte della nostra libertà, dobbiamo capirlo tutti.

“Ho sentito tante voci, alcune condivisibili, altre assurde. Anche chi ragiona solo in termini economici dovrebbe ricordare che costa più un malato in terapia intensiva che fare tamponi agli asintomatici, abbiamo piani antiatomici, ma rimaniamo inermi davanti a un virus. Eppure c’è chi ha detto che gli Italiani hanno trovato il modo per non fare niente. Ci si doveva fermare prima, ma è mancato coraggio, in questo condivido le parole di Damiano Tommasi. Ricordo che ero a cena con il presidente Biagioli quando arrivò la notizia che in Cina stavano costruendo ospedali in poche ore, la cosa ci preoccupò, era un chiaro segnale di allarme, ma evidentemente non per tutti”.

La speranza è di rivederci presto dal vivo.

“Siamo un popolo che le ha passate tante e ce la faremo anche questa volta, pensiamo a combattere questa pandemia, poi avremo modo anche di tornare a parlare di calcio”.

post

Gli auguri dell’Orvietana a tutte le donne

L’Orvietana calcio, a nome del suo presidente Roberto Biagioli, della dirigenza, dello staff e di tutti i suoi atleti di ogni livello, porge un grande augurio a tutte le donne. Mamme, mogli, sorelle, zie, nonne e amiche, anche esse colonne portanti della famiglia biancorossa. In un periodo di difficoltà, per tutto quello che sta accadendo, è ancora più importante celebrare l’importanza delle donne. Anche se le cerimonie saranno annullate per le misure preventive dell’emergenza sanitaria, tutte le riflessioni sulla Giornata Internazionale della Donna rimangono fondamentali.

Auguri a tutte!

post

Chiude il Mercato, arriva Matuzalem Junior Francelino dal Monterosi.

Chiusa la finestra di mercato invernale, all’indomani dell’ultima giornata disputata del 2019 per tutte le formazioni agonistiche biancorosse. E gli ultimi minuti hanno portato in biancorosso Matuzalem Junior Francelino da Silva, classe 2001, difensore centrale che può adattarsi anche al ruolo di centrocampista. Il giovane era in forza al Monterosi, società in vetta al campionato di Serie D ed era utilizzato anche nella formazione Juniores Nazionale. Un infoltimento di rosa che può giovare sia alla prima squadra che all’Under 19 in questa seconda parte di stagione che vede le due compagini in lotta nelle parti alti delle rispettive classifiche. E il mercato, guardando il settore giovanile, potrebbe riservare ulteriori sorprese.

post

Aperte le iscrizioni al 36° Torneo di Natale: modulo scaricabile

E’ possibile scaricare e compilare il modulo per il Torneo categoria Pulcini che si svolgerà dal 23 dicembre al 6 gennaio.

L’Orvietana calcio Srl, visto il successo ottenuto nelle passate edizioni, ripropone ed organizza dal 23 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020, il Torneo di Natale, riservato alla categoria Pulcini, presso il Palazzetto dello Sport “Alessio Papini” di Ciconia.

Il torneo avrà il seguente svolgimento:

Limite di età minima: 8 anni compiuti

Gironi da 4 squadre con limiti di età 01/01/2009 – 31/12/2009

Gironi da 4 squadre con limiti di età 01/01/2010 – 31/12/2010

Semifinali e finale.

Sperando nella più ampia partecipazione, si chiede di comunicare entro e non oltre il 30/11/2019 l’adesione compilando il modulo sottostante.

Seguirà poi regolamento e calendario del torneo.

Il responsabile del torneo: Massimo Porcari.

SCHEDAADESIONE36° (1)