post

Penultima di andata: ad Orvieto arriva la Nestor

È vicino il “titolo d’inverno”, ma i marscianesi sono in forte recupero. Il programma delle giovanili.

Con 5 punti di vantaggio sulla seconda, l’Orvietana vede vicino il titolo di campione d’inverno, che peraltro quest’anno sarà assegnato di autunno vista la partenza anticipata del campionato e i turni infrasettimanali giocati.

(Nella foto di R. Manuali, l’esultanza a Bastia dopo il gol di Raffaele Cotigni, al centro tra Rocco Guazzaroni e Mattia Vicaroni)

Il calendario prevede per i biancorossi in queste ultime due partite, prima del giro di boa, le sfide con le attuali penultime della classifica: Nestor e Ducato Spoleto. Ma se quest’ultima sembra in fase calante, i marscianesi invece, dopo il cambio tecnico in panchina, stanno attraversando un momento positivo, magari non del tutto riscontrato nei punti conquistati, ma sicuramente nel gioco. Domenica scorsa infatti, dinanzi alla Narnese, la Nestor, dopo essere passata in svantaggio, è andata vicinissima a ribaltare il risultato nella ripresa, tanto che il pareggio finale è risultato piuttosto stretto per la squadra allenata da Caporali. La Nestor ha fin qui conquistato 1 solo punto nelle precedenti 7 trasferte, punto ottenuto proprio nella precedente partita esterna a Castel del Piano.

L’Orvietana dovrà ancora fare a meno di Danilo Greco, che sta comunque recuperando dall’infortunio.

Si gioca domenica 28 novembre alle ore 14.30 allo stadio Luigi Muzi di Ciconia. La terna arbitrale sarà tutta di Foligno: arbitro Andrea Reali, assistenti Francesco Foglietta e Gianluca Innocenzi.

Per quanto riguarda il settore giovanile giocheranno in casa l’Under 19 contro l’Olympia Thyrus e l’Under 15 contro la Nuova Accademia Terni. Saranno invece impegnate in trasferta l’Under 17 contro il Foligno e l’Under 14 contro la Narnese. Turno di riposo per l’Under 16.

Questo nel dettaglio il programma:

Eccellenza, girone unico: ORVIETANA – NESTOR domenica 28 ore 14:30, stadio Luigi Muzi – Orvieto.

Under 19 regionale A1, girone B: ORVIETANA – OL. THYRUS sabato 21 ore 14:45, antistadio Oscar Achilli -Orvieto.

Under 17 regionale A1, girone unico: FOLIGNO – ORVIETANA domenica 28 ore 10:30, campo sportivo Corvia – Foligno.

Under 15 regionale A2, girone C: ORVIETANA – NUOVA ACCADEMIA domenica 28 ore 11:00, antistadio Oscar Achilli – Orvieto.

Under 14, girone D: NARNESE -ORVIETANA, domenica 28 ore 10:30, campo sportivo S. Paolo – Narni Scalo.

post

Damian Sciacca si racconta “A Vieste mi cambiarono ruolo, il mio idolo è Riquelme”

L’attaccante, originario di Rosario, spiega anche il significato della sua esultanza

7 gol in campionato, diversi pali e traverse colpite, ma Damian Sciacca non è solo un finalizzatore, infatti si è distinto anche come assist man ed è una pedina fondamentale del gioco disegnato da Ciccone.

Proviamo a stilare un primo bilancio, quasi a metà stagione, della tua esperienza con la maglia dell’Orvietana.

“Mi sono trovato bene fin dai primi momenti in questo ambiente, poi sono arrivati subito i risultati e quindi tutto è stato ancora più bello, ci alleniamo con costanza e meticolosità e vedere poi la domenica i frutti del lavoro è una bella soddisfazione. Penso soprattutto al risultato della squadra, nessuno ha mandato in gol tanti giocatori diversi come noi, questo è un punto di forza… e comunque anche a guardare la classifica cannonieri non è che chi la guida (Tramontano dell’Olympia Thyrus con 10 reti ndr) sia poi così distante, ma quello casomai è solo un traguardo personale di secondo piano. Inutile vincere la classifica marcatori se poi non vinci il campionato”.

Trequartista, prima punta, spesso vieni anche a ricevere palla a centrocampo, i tuoi movimenti si notano bene e mi pare che l’intesa coi compagni funzioni a meraviglia.

Il mio ruolo naturale è il trequartista, anche appena arrivato in Italia giocavo in quella zona del campo. Poi a Vieste ad inizio 2018 si infortunò l’attaccante e l’allenatore mi schierò come punta nel 4-3-3, andai subito in gol, poi ne segnai altri e non mi cambiò più ruolo. A me piace comunque anche scendere a prendere palla e servirla ai compagni, siamo un gruppo affiatato e ci fa piacere che venga apprezzato il nostro modo di giocare”.

Ti ispiri a qualche giocatore in particolare? Hai un idolo?

“Guarda, lasciando perdere Maradona e Messi che tutti noi argentini ovviamente adoriamo, il giocatore che ho apprezzato di più è Riquelme, secondo me il più forte trequartista di sempre, per me un idolo. Se devo guardare al presente allora ti dico Suarez, l’uruguaiano secondo me è un vero e proprio animale da area di rigore”.

L’ultimo gol solo in ordine di tempo ha sugellato una vittoria a Bastia, che potrebbe risultare fondamentale per questo campionato, un lancio di Guazzaroni, quasi no look, la corsa verso la porta e poi la tua solita esultanza.

Ah beh Rocco giura di aver fatto un assist voluto e ragionato, non so se è proprio così però io ci ho creduto subito, ho abbassato la testa ed iniziato a correre, uno scatto che al 92’ mi è costato tanto in termini di sforzo, ma che mi ha dato una grande gioia!”.

A proposito di esultanza, la avranno notata in tanti: un doppio ok con le mani intorno agli occhi. Qualcuno lo ha interpretato come il gesto di chi la porta la vede benissimo, qualche squadra rivale avrà pensato ad uno sfottò del tipo “ormai vi serve il binocolo per vederci visto il distacco in classifica”. Qualche tifoso avversario, come accaduto domenica scorsa a Bastia, non la ha nemmeno presa bene, mentre i sostenitori biancorossi vogliono spiegazioni più chiare.

Ci puoi spiegare bene come è nato questo gesto e che significato ha?

Anche questa esultanza è nata ai tempi in cui stavo a Vieste ed è dedicata a mia moglie Jessica. Proprio il giorno prima che iniziai a giocare con la maglia numero 9, mia moglie mi chiese un modo di esultare in caso di gol da dedicare a lei.  Avevamo pensato a mimare un cuore, ma lo fanno tutti, sarebbe stato un gesto banale, per cui abbiamo scelto un gesto più specifico per lei e siccome Jessica usa gli occhiali le ho detto che come avrei segnato avrei fatto il gesto degli occhiali cercandola con lo sguardo. Come ho detto prima segnai subito il giorno dopo e quindi il gesto è rimasto anche per scaramanzia. Per cui non ci sta nessun altro significato e nessuno sfottò verso gli avversari, è un gesto tutto nostro”.

L’esultanza di Damian Sciacca domenica scorsa dopo il gol al Bastia (foto Manuali)
post

Orvietana corsara a Bastia: è allungo in vetta!

Le reti di Cotigni (nella foto) e Sciacca a coronamento di un’ottima prova corale.

BASTIA – ORVIETANA 0-2

BASTIA: Alunni, Muhzani (34’st Santucci), Bibi (34’st Nardi), Baldoni (20’st Fermi), Kwarteng, Andreani, Stirati, Marchetti, Castelletti, Rosignoli, Omohonria. A disp.: Polici, Pagliarini, Buratti, Tacchilei, Sjogren, Tortoioli. All.: Caporali.

ORVIETANA: Frola, Lanzi, Biancalana (41’st Di Patrizi), Guinazu, Proietti (19’t Keita), Fapperdue, Cotigni (29’st Flavioni), Guazzaroni, Sciacca, Baracaletti, Vicaroni. A disp.: Perquoti, Barbini, Lombardelli, Cipolla, Graziani, Baci. All.: Ciccone.

ARBITRO: Bartolucci di Città di Castello (Fiordi di Gubbio – Bellucci di Gubbio).

MARCATORI: 24’st Cotigni, 47’st Sciacca.

NOTE: ammoniti: Baldoni, Marchetti (B), Guinazu, Di Patrizi (O). Recupero: pt: 3’; st: 4’.

Non si ferma la corsa dell’Orvietana che vince anche a Bastia e vede da vicino il primo, platonico, traguardo del titolo d’inverno. Ma i numeri di questa Orvietana sono tutt’altro che platonici, anzi… Migliore attacco (30 gol in 15 partite), miglior difesa, minor numero di sconfitte e maggior numero di vittorie. Insomma Ciccone, al suo esordio in Eccellenza, sta guidando un gruppo che, sebbene molti pensino sia poco numeroso, viaggia a mille e non ha intenzione di fermarsi.

La giornata poteva nascondere insidie, con il Lama vittorioso nell’anticipo e la Narnese presto in vantaggio a Marsciano, l’Orvietana non si è fatta certo impressionare. Ciccone conferma l’undici di domenica scorsa e poco ci è mancato che la partita potesse prendere una piega simile: appena quattro minuti e Bracaletti supera avversari sulla destra, vede Sciacca sotto porta e il numero 9 biancorosso a porta spalancata da due passi colpisce la traversa.

L’Orvietana gioca e pressa, prima della mezz’ora due occasioni per Vicaroni, nel primo caso colpisce male, nel secondo il suo tiro a girare è parato con un gran tuffo di Alunni. Il Bastia, orfano di Raccichini squalificato, riesce a mettere in mostra solo il talento del suo numero 11 Omohonria che per due volte, dopo aver dribblato gli avversari, prova la conclusione verso la porta, ma senza successo.

Arriva però la terza ghiottissima occasione per l’Orvietana sul finale di tempo: stavolta è Guazzaroni a servire il pallone giusto nell’area piccola, ma ancora una volta Sciacca non trova la gioia del gol, mancando di un soffio il pallone in tuffo. Incredibile come il primo tempo sia finito con la rete del Bastia inviolata.

La ripresa inizia a ritmi più lenti, bisogna attendere un quarto d’ora per il primo tiro in porta: è sempre Sciacca che riceve palla da Bracaletti, la sua posizione è defilata ma l’attaccante riesce a difendere palla ed avanzare verso la porta, ci vuole un’altra parata di Alunni per mantenere lo 0-0. L’Orvietana sembra sfatare il tabu tre minuti dopo, sulla punizione dal limite di Bracaletti spunta Fapperdue che insacca, ma l’assistente alza la bandierina e annulla, questione probabilmente di centimetri…

Ciccone toglie Proietti e inserisce Keita, provando a cambiare qualche equilibrio e cinque minuti dopo il risultato si sblocca. Ancora una grandissimo lavoro di Bracaletti sulla destra, il capitano riesce a mettere in area l’ennesimo pallone, ribattuto, ma arriva Cotigni sul secondo palo a trovare la traiettoria vincente.

La reazione del Bastia c’è, più di fisico e di carattere, ma i padroni di casa riescono a presentarsi un paio di volte dalle parti di Frola, che però non trema mai. Esce anche l’autore del gol, al suo posto Flavioni che va a prendersi il posto di esterno basso, con Biancalana che passa a centrocampo, prima di essere sostituito anche lui da Di Patrizi.

Prima del triplice fischio Vicaroni avrà un’altra occasione per segnare, Fapperdue riuscirà a sbrogliare una situazione che si stava facendo pericolosa e nel recupero ecco la meritatissima gioia per Sciacca, che esorcizza l’errore dei primi minuti, con il suo settimo gol stagionale.

Prossimo turno domenica prossima 28 novembre in casa contro la Nestor, che proprio in questa giornata ha impattato 1-1 contro la Narnese consentendo all’Orvietana di allungare a +5 in vetta alla classifica a 2 giornate dal termine del girone di andata.

CLASSIFICA

Orvietana 38

Narnese 33

Lama 29

M. Martana 24

Branca 23

Pontevalleceppi 23

Cast. Lago 21

Ellera 20

Gualdo Cas. 19

V.A. Sansepolcro 19

Bastia 17

Castel del Piano 16

Ol. Thyrus 16

Angelana 15

S. Sisto 15

Ducato Sp. 12

Nestor 12

F. Assisi Subasio 11

post

Omologata Massa Martana – Orvietana

Il Giudice Sportivo, letti gli atti della Procura, conferma il risultato conseguito sul campo.

La gara della seconda giornata dello scorso 5 settembre, vinta 2-1 dall’Orvietana a Massa Martana, è stata omologata dal Giudice Sportivo dopo oltre due mesi, il Giudice LETTI gli atti ufficiali; ESAMINATO il corposo dossier trasmesso dalla Procura Federale FIGC;
ANALIZZATE attentamente le deposizioni rese dagli interessati e la documentazione in atti O S S E R V A:


Nessun dubbio sussiste circa l’avvenuta concretizzazione di un errore tecnico da parte dell’arbitro il quale, pur avendo ammonito per due volte il calciatore Filippo Biancalana, non ha proceduto alla conseguente espulsione del predetto.
D’altro canto la versione resa dall’arbitro (secondo cui, resosi conto dell’errore pochi istanti dopo, avrebbe notificato verbalmente il provvedimento di espulsione al Biancalana per non interrompere il gioco) cozza irrimediabilmente con tutti gli elementi – di segno contrario – in atti. Infatti, neppure il Biancalana (il quale avrebbe avuto tutto l’interesse a confermare la circostanza) ha confermato quanto riferito dal direttore di gara circa la notifica verbale dell’espulsione. In buona sostanza, pertanto, soltanto a partita finita (e temporalmente dopo che i dirigenti del Massa Martana avevano rappresentato all’arbitro la volontà di proporre reclamo) il direttore di gara comunicava che il calciatore Biancalana doveva considerarsi espulso per doppia ammonizione.
Altrettanto certo, tuttavia, è che detto errore arbitrale non abbia influito sul regolare svolgimento della gara.
Non solo, infatti, l’ errore si è concretizzato nei minuti di recupero della gara ma, soprattutto, IL CALCIATORE NON HA MAI FATTO RIENTRO IN CAMPO di guisa che gli effetti pratici della mancata espulsione si sono realizzati ugualmente ( pare fra l’altro di comprendere che, al di là dell’infortunio, vi sia stata una precisa volontà della società Orvietana di non far rientrare in campo il calciatore, considerando autonomamente come espulso il calciatore, in virtù delle due ammonizioni ricevute) .
Altrettanto chiaro appare il disposto dell’art.10 co. 5 del Codice di Giustizia Sportiva il quale impone, nel caso in esame, di dichiarare la regolarità della gara.
Sussistono, tuttavia, per le ragioni sopra narrate, i presupposti per non condannare la società reclamante al pagamento della tassa reclamo.
Per i motivi sopra esposti

D E L I B E R A
1) IL RIGETTO DEL RECLAMO PROPOSTO DALLA SOCIETA’ MASSA MARTANA;
2) L’OMOLOGAZIONE DEL RISULTATO CONSEGUITO SUL CAMPO: MASSA MARTANA-ORVIETANA 1-2

(nella foto l’esultanza di Danilo Greco dopo il gol segnato a Massa Martana)

post

La 15° di Eccellenza propone la trasferta a Bastia

Tutto il programma delle giovanili: giocheranno in casa Under19, Under17 e Under14

Terz’ultima giornata del girone di andata in Eccellenza, con l’Orvietana capolista che va a far visita al Bastia. La formazione di Caporali si trova al 10° posto in classifica a +4 sulla zona playout e a -6 su quella playoff. In casa ha ottenuto fin qui 2 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte e viene dal ko per 1-0 rimediato a Narni domenica scorsa. Il Bastia non potrà contare sull’attaccante Alex Raccichini squalificato, mentre Ciccone ha ancora ai box Greco per infortunio. Arbitrerà l’incontro Bartolucci di Città di Castello coadiuvato dagli assistenti Fiordi e Bellucci entrambi di Gubbio.

Le dirette concorrenti dell’Orvietana giocheranno anch’esse in trasferta: la Narnese a Marsciano contro la Nestor, il Lama nell’anticipo di sabato a Pontevalleceppi.

Ricco il programma anche del settore giovanile agonistico. Giocheranno in casa Under 19, contro la Nestor, Under 17, contro l’Accademia Terni e l’Under 14 contro la Ducato Spoleto. Impegni in trasferta invece per Under 16, a Beroide contro la Ducato, e Under 15 sul campo dell’Orvieto Fc.

Questo nel dettaglio il programma:

Eccellenza, girone unico: BASTIA – ORVIETANA domenica 21 ore 14:30, stadio comunale – Bastia Umbra.

Under 19 regionale A1, girone B: ORVIETANA – NESTOR sabato 20 ore 14:45, antistadio Oscar Achilli -Ciconia.

Under 17 regionale A1, girone unico: ORVIETANA – ACCADEMIA CALCIO TERNI domenica 21 ore 11:00, antistadio Oscar Achilli – Ciconia.

Under 16, girone C: DUCATO SPOLETO -ORVIETANA sabato 20 ore 15:30 campo sportivo Picchi – Beroide.

Under 15 regionale A2, girone C: ORVIETO FC – ORVIETANA domenica 21 ore 09:00, campo Federico Mosconi, Sferracavallo.

Under 14, girone D: ORVIETANA – DUCATO SPOLETO, sabato 20 ore 17:30, antistadio Oscar Achilli -Ciconia.

post

Goleada Orvietana, partita risolta già nella prima mezz’ora

6 reti alla Fortitudo Assisi Subasio, la vetta della classifica rimane invariata.

ORVIETANA – F. ASSISI SUBASIO 6-1

ORVIETANA (4-2-3-1): Frola; Lanzi (8’st Keita), Fapperdue, Guinazu, F. Biancalana (33’st Lombardelli); Cotigni, Proietti; Bracaletti (23’st Barbini), Guazzaroni (15’st Di Patrizi), Vicaroni; Sciacca (8’st Flavioni). A disp.: Perquoti, Cipolla, Graziani, Baci. All.: Ciccone.

FORTITUDO ASSISI SUBASIO (4-2-3-1): Guerra; Lucaj, Bistoni (18’st Fioretti), Rosati, Capati; Bacchi, Ndendi; Ameti (34’st Martini), Pamuk (40’pt Morosi), Ricciolini; Fausti (1’st Garufi). A disp.: Pierini, E. Biancalana, Bartocci, Dieng. All.: Scattini.

ARBITRO: Checcaglini di Perugia (Vagnetti di Perugia – Spena di Perugia).

MARCATORI: 9’pt e 44’pt Sciacca (O), 14’pt Vicaroni (O), 28’pt Guazzaroni (O), 37’pt Ameti (A), 42’pt Proietti (O), 6’st Bracaletti (O).

NOTE: osservato un minuto di raccoglimento in ricordo dell’ex giocatore Roberto Lastrigi e del tifoso Rodolfo Maccaroni entrambi scomparsi in settimana. Ammoniti: nessuno. Angoli: 4-2. Recupero: 2’+ 4’.

Al Muzi è andato in scena il testa coda del campionato e la partita che ha confermato fin dai primi minuti la differenza di classifica tra le due compagini. Non c’è stata mai storia.

Prima dell’inizio l’Orvietana ha voluto ricordare con un minuto di silenzio l’ex giocatore Roberto Lastrigi, bomber di razza degli anni 80 e il tifoso Rodolfo Maccaroni entrambi scomparsi in settimana. Due perdite che hanno intristito non poco un ambiente per il resto a mille vista la straordinaria stagione fin qui disputata dalla squadra del presidente Biagioli.

Ciccone deve fare a meno di Greco infortunato e decide di confermare i rimanenti dieci che una settimana prima avevano sbancato Sansepolcro. Ospiti che si presentano al Muzi con alcune defezioni, Scattini è costretto a mettere in campo ben 4 under.

Orvietana subito a pressare, Al 3’ ci prova Cotigni, raccogliendo una rimessa corta della difesa, ci vuole un pronto intervento di Guerra per negargli il gol. Gol che arriva al 9° minuto, bel lancio per Sciacca che corre via si presenta in area, scambia con Vicaroni che chiude il triangolo e per la punta di casa riuscire a trovare lo spazio per tirare in porta è gioco facile, il suo diagonale finisce in rete. Arriva presto anche il raddoppio, grazie al tocco di Bracaletti per Vicaroni che mette nelle condizioni il numero 11 di casa di segnare il suo sesto gol stagionale.

L’Assisi Subasio non riesce a reagire e i padroni di casa continuano a tirare verso la porta di Guerra, anche Guazzaroni trova la gioia personale del gol, dopo esserci già andato vicino già in precedenza, individuando il varco giusto appena entrato in area. La gara ha di fatto già emesso la sentenza prima della mezzora del primo tempo.

La prima azione manovrata ospite porta al corner da cui scaturisce il gol della Fortitudo: dopo la respinta della difesa la palla torna nell’out di destra, scambio tra Ndendi e Bacchi e palla velocemente rimessa nell’area di porta dove Ameti di testa, in mezzo ai difensori, trova una traiettoria che supera Frola. Ma tempo 5 minuti e l’Orvietana rimette subito a distanza gli avversari, ci pensa Proietti con un preciso colpo di testa che sbatte sulla traversa poi finisce in rete, seconda rete in maglia biancorossa per il centrocampista.

Prima del finale di tempo arriva anche la manita con Sciacca che indirizza bene il colpo di testa per la personale doppietta.

La partita ormai non ha più nulla da dire, eppure dopo 5 minuti dal rientro in campo l’Orvietana trova anche il sesto gol con Bracaletti pronto a riprendere la respinta del portiere sul precedente tiro di Vicaroni.

I ritmi calano. L’Orvietana tira un po’ i remi in barca, di contro l’Assisi Subasio riesce ad impegnare dalla distanza Frola al 20’ con Ndendi e dieci minuti dopo sarà invece Ricciolini a provare un analogo tentativo, sempre con Frola attento.

Le vittorie casalinghe di misura della Narnese e del Lama lasciano invariati i distacchi tra le prime tre della classifica.

Prossima gara domenica prossima a Bastia.

CLASSIFICA (14 giornate su 34):

Orvietana 35

Narnese 32

Lama 26

Branca, M. Martana e Pontevalleceppi 23

Cast. Lago 20

Gualdo Cas. e V.A. Sansepolcro 18

Bastia ed Ellera 17

Castel del Piano 16

Angelana 14

Ol. Thyrus 13

S. Sisto e Ducato Sp. 12

Nestor 11

F. Assisi Subasio 10

post

Welcare Industries accanto all’Orvietana calcio

L’Orvietana ringrazia l’azienda di dispositivi medici di Orvieto per il sostegno e le forniture di prodotti.

Welcare Industries, società orvietana produttrice di dispositivi medici, presidi medico chirurgici e cosmetici, che da oltre 20 anni ha sede nella zona industriale di Bardano a Orvieto, è da quest’anno sponsor ufficiale dell’Orvietana calcio. I prodotti Welcare sono disponibili in Farmacia, negli ospedali italiani e in oltre 20 Paesi nel mondo.

“Sostenere il territorio è importante per chi, come Welcare, cerca di creare legami saldi e di valorizzare il territorio stesso oltre ai cittadini che lo abitano. Welcare Industries e l’Orvietana Calcio lanciano questa partnership nel segno del comune denominatore dei valori e delle tradizioni che rappresentano nei rispettivi campi di azione. La partnership tra Welcare e la società sportiva vede insieme due eccellenze capaci di veicolare il brand di una terra non solo ricca di storia e tradizioni ma anche capace di innovazione e competitività ai massimi livelli. Per tutto il campionato di Eccellenza quindi, Welcare sarà al fianco dei giocatori dell’Orvietana Calcio, portando una testimonianza forte e concreta dell’attenzione che l’azienda ha da sempre nelle realtà e nell’identità territoriale con cui si confronta da oltre vent’anni.

Welcare industries ha fornito all’Orvietana calcio una dotazione di Algidress®, dispositivo medico di classe IIa sterile, studiato per le ferite da trauma: panni sterili di uso immediato, dall’azione emostatica e lenitiva, che riducono immediatamente il dolore e proteggono la ferita, anche in caso di sanguinamento, senza risciacquo, inoltre una fornitura di Active Cleanse Gel igienizzante alcolico mani

L’Orvietana calcio ringrazia Welcare Industries per il sostegno e l’attenzione, condividendone i principi e i valori dell’azienda: “proteggere le persone, prendendosi cura dell’ambiente”.

https://www.welcareindustries.com/it/

post

Il programma del weekend: ad Orvieto arriva l’Assisi Subasio

Giocano in casa, oltre alla prima squadra, anche Under 16 e Under 15

La vittoria di Sansepolcro ha rafforzato il primato in classifica dell’Orvietana nel massimo campionato regionale umbro, domenica 14 al Muzi invece ci sarà un vero e proprio testa coda, arriva la Fortitudo Assisi Subasio, ultima in classifica insieme alla Nestor. Guai a sottovalutare l’impegno, rileggersi in caso il capitolo Olimpia Thyrus di sole due settimane fa. Sarà una gara molto diversa da quella vinta con forza e convinzione al Buitoni. Torna dopo lo stop per squalifica Flavioni, ma si è fermato Greco. Ciccone dovrà cambiare qualcosa, ma in una zona del campo dove forse ha più elementi a disposizione.

Si gioca domenica 14 alle ore 14:30 allo stadio Muzi di Ciconia. Terna arbitrale dell’incontro tutta di Perugia: Checcaglini (Vagnetti – Spena)

Le dirette concorrenti Narnese e Lama giocheranno entrambe in casa, rispettivamente contro Bastia ed Ellera.

Nella foto: il preparatore atletico Alessio Stocchetti, l’allenatore Gianfranco Ciccone e l’allenatore in seconda Giacomo Nevi.

Di seguito il programma completo anche delle sfide del settore giovanile agonistico:

Eccellenza, girone unico: ORVIETANA – FORTITUDO ASSISI SUBASIO domenica 14 ore 14:30, stadio L. Muzi – Ciconia.

Under 19 regionale A1, girone B: DUCATO SPOLETO – ORVIETANA sabato 13 ore 15:30, campo sportivo Capitini – San Giacomo di Spoleto.

Under 17 regionale A1, girone unico: CAMPITELLO – ORVIETANA domenica 14 ore 11:00, campo sportivo Campitello – Terni.

Under 16, girone C: ORVIETANA – AMC98 sabato 13 ore 15:00, antistadio O. Achilli – Ciconia.

Under 15 regionale A2, girone C: ORVIETANA – ACCADEMIA CALCIO TERNI domenica 14 ore 11:00, antistadio O. Achilli – Ciconia.

Under 14, girone D: AMERINAORVIETANA, domenica 14 ore 10:00, a Lugnano in Teverina.

post

LA RISPOSTA DELL’ORVIETANA: SUPER PRESTAZIONE A SANSEPOLCRO

Tornano 3 i punti di vantaggio sulla seconda grazie ai gol di Vicaroni (2), Sciacca e Keita.

V. A. SANSEPOLCRO – ORVIETANA 1-4

V. A. SANSEPOLCRO (4-3-3): Ranieri; Arcaleni, Burzigotti (34’st El Mohtarim), Gorini (6’st Giovagnini), Pedrelli (41’pt Lomarini); Croce, Falconi (23’st D. Braccini), Brizzi; Carbonaro, D’Urso, Mercuri (20’st Boriosi). A disp.: Patata, Bartolo, Ligi, Mariotti. All.: Mezzanotti.

ORVIETANA (4-3-1-2): Frola; Lanzi, Fapperdue, Guinazu, Biancalana; Guazzaroni (23’st Cotigni), Greco (35’st Di Patrizi), Proietti (46’st Lombardelli); Bracaletti; Sciacca, Vicaroni (40’st Keita). A disp.: Perquoti, Barbini, Cipolla, Graziani, Baci. All.: Ciccone.

ARBITRO: Rinaldi di Novi Ligure (Mariani di Perugia – Isidori di Perugia).

MARCATORI: 42’pt e 17’st Vicaroni (O), 10’st Brizzi (S), 13’st Sciacca (O), 48’st Keita (O).

NOTE: ammoniti: Brizzi, Carbonaro, Boriosi, Braccini D., Mezzanotti (all.) (S), Guazzaroni, Proietti (O). Angoli: 4-2. Recupero: 2’+ 6’.

Se ci si aspettava una risposta dall’Orvietana dopo la prima sconfitta di domenica scorsa, questa è arrivata con tanto di squilli di tromba in quel di Sansepolcro, campo storicamente ostico per i colori biancorossi

La squadra di casa deve fare a meno di Braccini e Del Siena squalificati e schiera Ranieri in porta; difesa a 4 con Arcaleni, Burzigotti, Gorini, Pedrelli; in mediana ci sono Croce, Falconi, Brizzi, mentre in avanti giocano Carbonaro, D’Urso e Mercuri.

Ciccone lamenta l’assenza di Flavioni e cambia tattica: davanti a Frola vengono schierati Lanzi, Fapperdue, Guinazu e Biancalana; a centrocampo operano Guazzaroni, Greco e Proietti; Bracaletti è dietro ai due attaccanti Sciacca e Vicaroni.

Un primo tempo tutto sommato equilibrato, con un Sansepolcro piuttosto reattivo ha poi suggerito a Ciccone di tornare allo schieramento consueto, nella ripresa infatti l’Orvietana ha dilagato.

La partita ha stentato però a decollare, bisogna attendere addirittura la mezz’ora per assistere al primo tiro in porta, un disimpegno sbagliato mette in moto il centrocampo bianconero, che pesca in buona posizione D’Urso, il suo diagonale è ben parato in tuffo da Frola, sul capovolgimento di fronte anche l’altro numero 9, Sciacca, si ritrova palla in area, ma la sua conclusione è intercettata.

L’occasonissima per l’Orvietana arriva un minuto dopo su punizione battuta da Bracaletti, stavolta a fare un figurone è il portiere di casa Ranieri che si supera per deviare in corner. La partita si scalda perché al 35’ sul fronte opposto, un tiro dalla distanza di Pedrelli è deviato da un difensore e finisce di poco a lato. Momento buono per il Sansepolcro: una punizione di Croce finisce sotto porta, respinta corta di Frola, ma poi ha la meglio la difesa biancorossa. Intanto si infortuna Pedrelli, al suo posto Lamarini.

L’Orvietana, superato qualche minuto di sofferenza, trova il vantaggio a pochi minuti dall’intervallo, quando su rimessa di Lanzi, la palla arriva in area, Sciacca fa sponda per Vicaroni che trova una traiettoria balistica che prima si stampa sul palo poi entra in rete.

L’avvio di ripresa è scoppiettante: prima c’è l’occasione per il raddoppio orvietano, ancora sui piedi di Vicaroni, servito in area da Guazzaroni che non aveva avuto il coraggio di tentare la conclusione. Passano due minuti e arriva invece il pareggio del Sansepolcro, quando Brizzi è il più lesto di tutti a raccogliere una respinta corta della difesa e trovare la conclusione vincente, precisa e potente, che vale l’1-1.

Ma le gioie per i biturgensi durano poco, l’Orvietana trova subito il nuovo vantaggio con Sciacca che riceve palla sul filo del fuorigioco, con la difesa di casa sbilanciata e va via verso la porta: diagonale vincente e Orvietana di nuovo in vantaggio. Il Sansepolcro subisce il colpo e alla successiva ripartenza si fa trovare di nuovo impreparato: stavolta la palla in area per Vicaroni è buona, tanto che il numero 11 biancorosso firma la personale doppietta. Siamo al minuto 17’ della ripresa e l’Orvietana sembra aver messo i tre punti già in cassaforte. Anche perché la squadra di Ciccone controlla bene tutte le zone del campo, sia con i titolari che con i subentrati. Sciacca per due volte, sia sorprendendo il portiere in uscita con un pallonetto, sia con una conclusione senza potenza intorno alla mezz’ora proverà a chiudere ulteriormente i conti, ma senza fortuna, mentre prima di rivedere una palla gol per i padroni di casa bisogna attendere il 42’: è sempre d’Urso a provarci dalla distanza, la sua conclusione finisce alta di poco.

Nel recupero arriva anche il quarto gol ospite, Cotigni entra in areada posizione defilata, prova a sorprendere Ranieri che smanaccia e Keita trova il modo di gonfiare di nuovo la rete, con la complicità del portiere.

La sconfitta di Terni è dunque subito cancellata, chi già pensava ad un’Orvietana in riserva dovrà ricredersi, anche perché le dirette inseguitrici non sono andate oltre il pareggio.

Prossimo turno domenica prossima in casa alle 14.30 contro la Fortitudo Assisi Subasio.

CLASSIFICA

Orvietana 32

Narnese 29

Lama 23

Branca 22

M. Martana e Pontevalleceppi 20

Gualdo Cas. 18

V.A. Sansepolcro, Cast. Lago, Bastia ed Ellera 17

Castel del Piano 15

Angelana 13

S. Sisto, Ol. Thyrus e Ducato Sp. 12

Nestor e F. Assisi Subasio 10

post

Il programma del Weekend

Prima squadra a Sansepolcro, giocano in casa Under 17 e Under 14.

A Sansepolcro l’Orvietana, priva dello squalificato Flavioni, vuole riscattare la sconfitta subita a Terni domenica scorsa. Gara difficile contro un avversario con una rosa costruita per le zone alte della classifica, ma che accusa un po’ di ritardo dalle posizioni che contano. I biancorossi proveranno a mantenere la vetta della classifica insidiata dalla Narnese che ha una sola lunghezza di ritardo e che sarà impegnata in trasferta sul campo della Ducato Spoleto. Anche gli avversari del Sansepolcro dovranno fare a meno di due squalificati: Simone Braccini e Del Siena, arbitrerà l’incontro Rinaldi di Novi Ligure insieme agli assistenti, entrambi di Perugia, Mariani e Isidori.

Il settore giovanile agonistico propone le gare interne di Under 17 e Under 14, mentre saranno impegnate lontano da Orvieto Under 19, Under 16 e Under 15.

Questo nel dettaglio il programma:

Eccellenza, girone unico: VIVI ALTOTEVERE SANSEPOLCRO – ORVIETANA domenica 7 ore 14:30, stadio Buitoni – Sansepolcro (AR).

Under 19 regionale A1, girone B: CAMPITELLO – ORVIETANA sabato 6 ore 15:00, stadio Campitello – Terni.

Under 17 regionale A1, girone unico: ORVIETANA – ATLETICO GUBBIO domenica 7 ore 11:00, antistadio Achilli – Ciconia.

Under 16, girone C: NESTOR – ORVIETANA sabato 6 ore 15:00, antistadio Ricci – Marsciano

Under 15 regionale A2, girone C: FULGINIUM – ORVIETANA sabato 6 ore 17:30, antistadio Corvia – Foligno.

Under 14, girone D: ORVIETANA – F. CAMPITELLO, sabato 6 ore 16:00, antistadio Achilli – Ciconia.