post

Il programma del fine settimana

Giocano in casa Juniores, Allievi e Under 14; prima squadra a Santa Maria degli Angeli.

Weekend a tutto regime per le formazioni agonistiche biancorosse. I primi appuntamenti arrivano di sabato pomeriggio quando alle 14.45 all’antistadio Achilli scenderà in campo la Juniores Under 19 che lotta per il primato nel massimo campionato umbro: avversario sarà il San Sisto. Sempre sabato ma alle 15.30, sul campo di Castiglione in Teverina, sarà la volta degli Under 14 freschi del primato in solitaria in classifica, ottenuto dopo il recupero di lunedì scorso; per difendere la vetta della classifica ci sarà da affrontare la Narnese. Domenica mattina tocca agli Allievi Under 17 che giocano in casa contro il Cannara alle 10.45, in perfetta concomitanza con la trasferta dei Giovanissimi Under 15 che giocano sul campo della capolista Nuova Vigor Gualdo Bastardo. A chiudere il programma sarà come di consueto la prima squadra nel campionato di Eccellenza, domenica alle 14.30 è prevista la trasferta contro l’Angelana, l’obiettivo è fare punti per la zona playoff.

Questo il programma nel dettaglio con date e orari:

Eccellenza, 19° giornata: domenica 26 gennaio ore 14.30. Angelana – Orvietana.

Juniores Under 19, Serie A1, 19° giornata: sabato 25 gennaio ore 14.45. Orvietana – San Sisto.

Allievi Under 17, Serie A1, 17° giornata: domenica 26 gennaio ore 10.30. Orvietana – Cannara.

Giovanissimi Under 15, Serie A2 – girone B, 17° giornata: domenica 26 gennaio ore 10.30. Nuova Vigor Gualdo Bastardo – Orvietana.

Giovanissimi Under 14 – girone C, 12° giornata: sabato 25 gennaio ore 15.30. Orvietana – Narnese.

post

L’intervista della settimana: Antonello Bertino

E’ la volta di ascoltare le parole di uno degli ultimi acquisti del mercato di dicembre.

Antonello Bertino 30 anni ex Pomezia, esterno d’attacco tanto cercato dallo staff tecnico durante la finestra di mercato invernale, è sempre stato protagonista in campo da quando è arrivato a Orvieto.

Anzitutto che impressione ti sei fatto della squadra e della società dove sei venuto a giocare?

Mi sono trovato in una società che non ti fa mancare nulla, con un organizzazione di primo livello per queste categorie, la squadra poi è molto valida. Sono qua da poco tempo ma già ti dico che potremmo fare ancora meglio di quanto stiamo facendo, che già comunque è buono. Mi sono integrato velocemente perché è un gruppo formato da tutti bravi ragazzi, molto uniti tra loro. Conoscevo solo Danieli, che ho affrontato tante volte come avversario, ma sono rimasto felicemente sorpreso delle qualità tecniche praticamente di tutti i compagni”.

Il ruolo di esterno alto nel 4-3-3 è quello che ti calza meglio a pennello o preferisci anche altre sistemazioni tattiche?

“In questi 15 anni di carriera il mio ruolo è stato prevalentemente quello di esterno, ma ho avuto esperienze anche come mezza punta, mezz’ala e, come avete visto domenica scorsa, anche come trequartista”.

Sempre presente da quando sei arrivato: una vittoria sofferta con il San Sisto, un’altra in rimonta con il Castel del Piano poi queste due ultime partite, che hanno fruttato un solo punto e non pochi rimpianti, che sensazioni hai avuto da queste gare?

“In effetti per ora sono in saldo positivo, visto che qua ad Orvieto ho fatto 2 vittorie, 1 pari e 1 sconfitta, ma come dicevo prima questa squadra può fare di più. Ho rimpianti soprattutto per il pareggio di Lama, abbiamo buttato via 2 punti. Domenica poi abbiamo subito un gol allo scadere, dopo aver preso un palo sullo 0-0 e aver fallito una grande occasione sull’1-1, fossimo andati in vantaggio sarebbe stata un’altra storia, ma il calcio è così: vince chi la butta dentro non chi ci va vicino”.

Sembra proprio che ogni domenica basti un piccolo dettaglio o una minima distrazione e il risultato può cambiare da positivo a negativo o viceversa, l’obiettivo quindi è tenere alta la concentrazione, cosa che è richiesta soprattutto a voi giocatori più esperti.

“Serve una crescita mentale veloce, perché tecnicamente e fisicamente ci siamo alla grande, ma la mentalità si fa fatica ad allenarla. Magari sono gli stimoli a fartela crescere e devo dire che non mancano, anche se poi ognuno li rielabora a modo suo”.

Anche se sei tra gli ultimi arrivati in ordine di tempo, te la senti di diventare uno dei leader in campo, che possa fare da guida soprattutto ai più giovani?

“Per forza, sono il più anziano! O meglio il più anziano dopo Danieli, ma appena per un anno. Comunque per mia indole questo è un aspetto che mi appartiene. Il fatto che sia arrivato da poco non è un problema perché, come già ti ho detto, questo è un gruppo formato da bravi ragazzi che accettano tranquillamente i consigli, un aspetto non sempre scontato”.

Sei fresco del primo gol in campionato, purtroppo non ha fruttato punti, ma tu i gol li hai sempre fatti, te la senti di promettere una cifra?

“Una scommessa con qualche compagno già la ho fatta, ma la tengo per me, comunque sono quasi sempre andato in doppia cifra, qui sono arrivato a metà stagione, dovrò fare bene i calcoli!”.

Domenica si affronta l’Angelana, fino a poche settimane fa terza in classifica e ora quasi in zona pericolosa, a conferma dell’equilibrio del campionato, con che spirito si affronterà questa trasferta?

“Prepariamo sempre molto bene le gare con il mister e tutto lo staff, i miei compagni conoscono bene gli avversari che andremo ad affrontare. Chiaro che dopo una sconfitta ci sta molta voglia di rivalsa e vogliamo solo vincere, anche perché c’è da cancellare quello zero nella casella dei successi esterni, dopo aver cancellato, nostro malgrado, quello delle sconfitte in casa. Dobbiamo rimanere aggrappati alla zona playoff, per come la vedo io se una squadra è quinta in classifica deve guardare a quelle davanti, non dietro”.

post

Stavolta i minuti finali puniscono l’Orvietana

Arriva la prima sconfitta interna, una disattenzione al 93’ costa il ko. Biancorossi raggiunti al 5° posto dalla Nestor.

Il Muzi era rimasto l’ultimo campo imbattuto dell’Eccellenza e la Nestor è riuscita a violarlo al termine di una partita sempre aperta e incerta nel punteggio.

Nemmeno il tempo di registrare gli assetti tattici e l’Orvietana va già vicino al gol dopo 3 minuti, azione che si sviluppa sulla destra, la conclusione di potenza di Danieli dalla distanza supera Bagnetti, ma si stampa sul palo. Un episodio pesante che avrebbe potuto cambiare tutta la storia della partita.

Fiorucci deve fare meno di Annibaldi e Simoncini e decide di partire con le due punte. Conferma Lanzi centrale, fa tornare Bianco a sinistra schierando così tutti i sottoquota nel reparto arretrato, portiere compreso. A centrocampo operano Bernardini, Dida e Locchi, con Bertino dietro le due punte Danieli e Chiumarulo. Di fronte una Nestor che si schiera con il centrocampo a rombo e Donati – Faraghini come coppia di attacco.

Malgrado il rischio corso per il palo di Danieli, la Nestor riesce a venir fuori e a farsi vedere nella metà campo avversaria, ma senza azzeccare mai l’ultimo passaggio, allora è di nuovo l’Orvietana a incunearsi in area quando Bertino riesce a mettere un pallone invitante sottoporta per Danieli, esce però Bagnetti e salva tutto. La Nestor si fa vedere alla mezz’ora, con l’Orvietana che protesta per un probabile fallo su Paletta rimasto a terra, il gioco si sposta sul lato opposto dove Faraghini, da buona posizione, colpisce la schiena di un compagno di squadra che evita che il pallone finisca nello specchio e annulla anche l’azione visto che quest’ultimo giocatore era in fuorigioco. Poco dopo la Nestor deve rinunciare per infortunio a Luca Ciurnelli, al suo posto Scappini.

Nei minuti finali del primo tempo succede di tutto. Prima, da corner, si vedono cadere in area De Vitis e un avversario, con l’arbitro che fa proseguire tra le proteste di chi voleva il rigore e chi la punizione (nella foto il momento del contatto). Il direttore di gara, all’esordio assoluto in questa categoria, è stato forse tradito forse dall’emozione, sta di fatto che non si è dimostrato all’altezza: troppi errori, magari non determinanti per il risultato a parte questo episodio, e direzione di gara piuttosto confusa.

Arrivano quindi i gol prima dell’intervallo: una progressione di Nofri Onofri porta il numero due ospite a crossare in area dove si vedono anche in questa occasione due giocatori a terra, ne approfitta l’ex Marco Donati che trova una mezza girata al volo che supera Beccaceci. Ma la gioia degli ospiti dura nemmeno tre minuti, nel recupero del primo tempo l’Orvietana rimette tutto in parità: stavolta è l’altro numero due, Paletta che dà il via all’azione del gol. Pallone che arriva sul secondo palo dove Bertino non si fa sfuggire la possibilità di segnare il suo primo gol in maglia Orvietana.

La ripresa comincia come era iniziato il primo tempo, con un’altra occasionissima per l’Orvietana: Locchi doma un pallone al limite, entra in area e trova un diagonale sul quale riesce ad arrivare Bagnetti, sulla ribattuta Chiumarulo, non ha il tempo giusto per ribadire in rete. Ma la gara è aperta e poco dopo a sfiorare il gol è la Nestor: ennesima azione sulla fascia destra e controcross sul secondo palo, dove Donati colpisce di testa, Beccaceci è superato, ma Lanzi salva sulla linea. L’Orvietana spinge, al 13’ Chiumarulo prova l’acrobazia in rovesciata dal limite dell’area, controlla sena problemi Bagnetti, quindi i biancorossi sprecano una ghiotta ripartenza: Bertino trasforma l’azione da difensiva ad offensiva, lancia Bernardini, arrivano le punte in area, Bernardini serve Paletta sul lato opposto e l’esterno la conclusione, ma sbaglia la mira, con Chiumarulo e Danieli che chiedevano palla a centroarea.

Arrivano i cambi, Fiorucci toglie prima Chiumarulo, per Colangelo, quindi Bernardini per Idromela e infine Locchi per Perquoti. Ma ora l’Orvietana sembra soffrire a centrocampo. La Nestor capisce che può pensare anche a vincere la partita, Davide Sisani fa le prove del gol al 39’ con una girata che esce di poco, poi al 93’ una palla rovinosamente persa a centrocampo, dopo una rimessa in zona di attacco per l’Orvietana, dà l’occasione allo stesso Davide Sisani di avventarsi sulla sfera e a quel punto ritrovarsi un’autostrada che lo porta direttamente in area davanti a Beccaceci. Il numero 7 non può certo sbagliare il gol che fa entrare anche la Nestor in zona playoff.

Queste le parole di Silvano Fiorucci nel dopo gara:

“Dispiace per il risultato, ma tutti devono capire che ogni domenica sarà così, con partite lottate e vinte o perse per un soffio. Abbiamo ottenuto un solo punto nelle ultime due gare, potevamo ottenerne molti di più, ma non dobbiamo fare tragedie o contestare come qualcuno ha fatto, siamo sempre quinti stiamo facendo una buona stagione, questa squadra deve essere amata e sostenuta, di questo abbiamo bisogno. Anche oggi avevamo la difesa inventata, con assenze pesanti, ma tutto sommato ha retto bene. Qualche episodio ci è andato storto, penso al palo incredibile sullo 0-0 e forse a un rigore che poteva starci. Ma dobbiamo guardare avanti senza creare inutili polemiche. Anche oggi vedo che squadre costruite per ammazzare il campionato hanno perso come noi, anzi hanno perso dopo aver perso anche domenica scorsa, quindi dobbiamo rimanere concentrati e capire quella che è la vera realtà di questo torneo”.

 

ORVIETANA – NESTOR 1-2

ORVIETANA (4-3-1-2): Beccaceci; Paletta, Lanzi, De Vitis, Bianco; Bernardini (40’st Idromela), Dida, Locchi (45’st Perquoti); Bertino; Danieli, Chiumarulo (34’st Colangelo). A disp.: Kikkri, Sulimani, Keita, Fattorini, Marsili, Matuzalem. All.: Fiorucci.

NESTOR (4-4-2): G. Bagnetti; Nofri Onofri, A. Ciurnelli, L. Ciurnelli (37’pt Scappini), Szczesniak (24’st Lorenzini); D. Sisani, Goretti, M. Sisani (24’st Santantonio), D’Ambrosio (38’st Vestrelli); Donati (43’st T. Bagnetti), Faraghini. A disp.: Baldoni, De Souza, Scacciatelli, Marinelli. All.: Montecucco.

ARBITRO: Ciorba di Perugia (Brizioli di Perugia – Garofoli di Perugia).

MARCATORI: 45’pt Donati (N), 49’ pt Bertino (O), 48’st D. Sisani (N).

NOTE: ammoniti: Szczesniak, Nofri Onofri, D. Sisani, Donati (N); Lanzi (O). Angoli: 3-2. Recupero: pt: 4‘; st: 5‘.

CLASSIFICA: Spoleto 35; Narnese 33; Tiferno 31; V.A. Sansepolcro 30; Nestor e Orvietana 27; Trasimeno 26; Castel del Piano e Lama 25; Pontevalleceppi 24; Angelana e Ducato 23; Assisi Subasio e San Sisto 21; Gualdo Casacastalda 10; Ellera 7.

PROSSIMO TURNO: Angelana – Orvietana.

post

Settore Giovanile: vincono U19 e U17, pari per l’U15

Successo prezioso per gli Allievi (nella foto) a Gubbio, la Juniores non molla, pareggio per i Giovanissimi.

Weekend senza sconfitte per il settore giovanile agonistico biancorosso. Sabato la Juniores ha vinto una gara per niente facile sul campo della Nestor, dimostrando caparbietà e concentrazione, oltre alle doti tecnico e tattiche che già si conoscevano. Ormai, con le sconfitte della terza e della quarta in classifica, il campionato è rimasto una sfida a due tra Sansepolcro e Orvietana. Sabato prossimo i ragazzi guidati da Fatone saranno impegnati in casa contro il San Sisto.

Vittoria che vale tanto per gli Allievi di Broccatelli sul campo dell’Atletico Gubbio. La doppietta di Baci e il gol di Iacuzio portano a +4 il margine sulla zona retrocessione. Una vittoria netta in uno scontro diretto in trasferta che può consentire di affrontare le prossime sfide con minor pressione a cominciare dalla gara interna di domenica prossima contro il Cannara.

Viene frenata sul più bello la corsa dei Giovanissimi di Valterio, che sono raggiunti sul 2-2 dalla Julia Spello che mantiene così il terzo posto in classifica evitando che proprio i biancorossi si avvicinino. La lotta per le prime posizioni resta comunque aperta. Le reti sono state messe a segno da Zappone e Moracci, domenica prossima gli Under 15 si recheranno sul campo della capolista Vigor Nuova Gualdo Bastardo.

La gara degli Under 14 contro il fanalino di coda Campomaggio Collescipoli è stata rinviata a lunedì 20.

Ecco nei dettagli risultati, classifiche e prossimi turni:

 

Under 19 A1, 18° giornata: NESTOR – ORVIETANA 0-1. Marcatori per l’Orvietana: Marsili. Classifica: V. A. Sansepolcro 43; Orvietana 41; Nestor 32; Narnese 31; Petrignano 29; Ol. Thyrus San Valentino e Campitello 27; Fontanelle 25; Ducato Spoleto e Angelana 23; Pontevecchio 22; San Sisto 20; Baldaccio Bruni 19; Gualdo Casacastalda 16; Castel del Piano 14; Casa del Diavolo 13. Prossimo turno: Orvietana – San Sisto.

Under 17 A1, 16° giornata: ATLETICO GUBBIO – ORVIETANA 1-3. Marcatori per l’Orvietana: Baci (2), Iacuzio. Classifica: Campitello 40; San Sisto 36; Angelana 33; Cannara* 32; Foligno* e V. A. Sansepolcro 31; Bastia 28; S.F. Castiglion del Lago e Terni Est 19; Castel del Piano 16; Orvietana 15; Narnese 11; Atletico Gubbio 7; Valdichiana Umbra 0. *una partita in meno. Prossimo turno: Orvietana – Cannara.

Under 15 A2 gir. B, 16° giornata: ORVIETANA – JULIA SPELLO TORRE 2-2.  Marcatori per l’Orvietana: Zappone, Moracci. Classifica: Vigor Nuova Gualdo Bastardo 38; Accademia Calcio Terni 34; Julia Spello 33; Nestor 32; Orvietana 29; Olympia Thyrus San Valentino e Bastia 26; Olimpia Collepepe Pantalla* 25; Petrignano 24; Amerina 20; Fulginium 14; Giovanili Todi* 11; PSG Bosico e Giov. Deruta San Nicolò 1. *una partita in meno. Prossimo turno: Vigor Nuova Gualdo Bastardo – Orvietana.

Under 14 gir. C, 11° giornata: CAMPOMAGGIO COLLESCIPOLI – ORVIETANA posticipo lunedì 20/1. Classifica: Ternana* e Polisportiva Ternana 25; Orvietana* e Amerina 24; Orvieto Fc 20; Ducato Spoleto 16; Olympia Thyrus S. Valentino e Nestor 14; Giovanili Todi** 12; Narnese* 11; Sangemini sport e Real Ducato Spoleto 9; Olimpia Collepepe Pantalla 8; Campomaggio Collescipoli* 1. *una partita in meno. **1 punto di penalizzazione. Prossimo turno: Orvietana – Narnese.

post

Il programma del fine settimana

Giocano in casa prima squadra e under 15.

Doppia sfida alla Nestor in questo weekend, si comincia sabato con la Juniores che si reca a Marsciano sul campo della terza in classifica, quindi 24 ore dopo il confronto si ripeterà al Muzi tra le prime squadre. Under 17 a Gubbio in uno scontro diretto che vale molto in ottica salvezza, mentre gli Under 15 saranno impegnati in casa domenica mattina contro la Julia Spello Torre. Chiuderanno il programma gli Under 14 lunedì pomeriggio sul campo del Campomaggio.

Questo il programma nel dettaglio con date e orari:

Eccellenza, 18° giornata: domenica 19 gennaio ore 14.30.

Orvietana – Nestor.

Juniores Under 19, Serie A1, 18° giornata: sabato 18 dicembre ore 14.45

Nestor – Orvietana.

Allievi Under 17, Serie A1, 16° giornata: domenica 19 dicembre ore 10.30.

Atletico Gubbio – Orvietana.

Giovanissimi Under 15, Serie A2 – girone B, 16° giornata: domenica 19 dicembre ore 10.45.

Orvietana – Julia Spello Torre.

Giovanissimi Under 14 – girone C, 11° giornata: lunedì 20 gennaio ore 15.30.

Campomaggio C. – Orvietana

post

L’intervista della settimana: Alessandro Lanzi

Il giovane difensore è stato ancora una volta titolare nell’ultima gara a Lama.

Il 2020 è iniziato con l’Orvietana che si conferma in zona playoff con la miglior difesa del campionato (a pari merito con lo Spoleto) e con il minor numero assoluto di sconfitte: appena 2 in 17 partite. Numeri importanti, soprattutto per il reparto dove ha giocato Alessandro Lanzi, classe 2002, già alla 9° presenza tra campionato e coppa, la 4° da titolare.

A Lama avevi accanto Paletta, De Vitis e Annibaldi un’ottima compagnia e hai dimostrato di meritarti la maglia da titolare.

“In realtà tra tutte le gare disputate è quella della quale sono meno soddisfatto, era una partita importante forse la sentivo particolarmente, c’è stata qualche sbavatura di troppo. Il passaggio dal settore giovanile, lo scorso anno ero negli Allievi, alla prima squadra a volte si fa sentire, ma sono stimoli che mi piacciono, non sono certo il tipo che si fa intimorire. I compagni di reparto come hai ricordato sono di alto livello, non a caso siamo la migliore difesa. Mi dispiace per Marco Annibaldi, lo ho costretto a spostarsi sull’esterno, al primo allenamento lo ho visto con qualche problema alla caviglia, non vorrei che ora dicesse che è colpa mia, anche prima della gara di Lama mi rimproverava di avergli rubato il posto!”

In questo campionato, come più volte ricordato, i sottoquota sarebbero i giovani classe 2000 e 2001, tu sei un 2002 quindi sei in anticipo sulla tabella di marcia, cosa ti aspetti da questa seconda fase di torneo?

“Devo ringraziare Fiorucci perché dare fiducia a un 2002 in una posizione come quella di centrale difensivo non è una cosa scontata, all’inizio mi aveva provato come esterno, ma io rendo meglio come centrale e lì ora mi fa giocare. Cosa mi aspetto? Stiamo facendo meglio del previsto, teoricamente nessun obiettivo ci è precluso, possiamo anche guardare al primo posto, cosa impensabile fino a qualche settimana fa. Ma dobbiamo stare attenti perché la classifica è corta anche dietro”.

Torniamo a domenica scorsa a Lama, quel gol di Di Cato, altro fuoriquota, ha fatto svanire una vittoria che avrebbe mandato in orbita l’Orvietana.

“Abbiamo preso un gol un po’ bizzarro, come ti ho detto prima qualche sbavatura c’è stata, ma stiamo facendo bene e vedo che anche le altre, teoricamente più titolate di noi, non è che corrano proprio. Certo una vittoria avrebbe pesato molto in classifica, ma ci sarà l’occasione per rifarci”.

Domenica prossima ad Orvieto arriva la Nestor, altra gara da prendere con le molle: potrebbe rappresentare un’altra occasione di avvicinamento in vetta o rimescolare tutte le carte.

“Partita difficile contro un avversario che ha appena battuto l’Angelana e che ci segue a tre punti, tra i marscianesi ci sono due miei coetanei che a volte trovano spazio come Faraghini e Nofrini che ho conosciuto in varie selezioni degli Allievi la scorsa stagione”.

Oltre a lottare per un posto playoff con la prima squadra, dai il tuo contributo anche nel campionato A1 Juniores dove siete in piena corsa per il titolo umbro, col sogno di disputare la fasi nazionali. E’ proprio una stagione piena di stimoli questa.

“Quando la domenica non gioco in prima squadra, sono contento di poter dire la mia nella Juniores. Siamo in lotta con il Sansepolcro per vincere il campionato e dopo aver perso di un soffio il campionato A1 Allievi lo scorso anno, la voglia di rifarsi è veramente tanta”.

Tutti motivi questi che regalano aspettative per la prossima stagione per te e i tuoi coetanei.

“Noi del 2002 siamo abituati a fare campionati di vertice: dai tempi degli Esordienti o vinciamo o ci andiamo vicino. Penso che il prossimo anno diversi miei coetanei potranno meritare la prima squadra e forse la meriterebbero già ora, ma ovvio che con i giocatori forti che ci sono e la classifica così corta non è facile trovare spazi. Per quanto mi riguarda tutto quello che riesco a fare in prima squadra è di guadagnato, è una grande occasione di crescita”.

post

Come all’andata, Orvietana riacciuffata dal Lama

Sempre Di Cato nella ripresa, come ad Orvieto, segna il gol del pari dei bianconeri.

Un pareggio che lascia la classifica più o meno invariata, sempre a +2 sulla sesta e a -5 dalla vetta. Ma i rimpianti non mancano. L’Orvietana si era presentata con qualche problema di formazione sul difficile campo del Lama, la squadra che lo scorso anno chiuse al secondo posto e vinse poi i playoff regionali per poi non riuscire a farsi strada in quelli nazionali. Senza Simoncini e Bianco, Fiorucci schiera Annibaldi terzino, mettendo il classe 2002 Lanzi come centrale difensivo. Mancano anche Colangelo e Cotigni, quindi la linea mediana è occupata da Bertino, Dida e Bernardini. Anche Danieli non può essere schierato titolare, quindi ecco Chiumarulo con accanto Keita e Locchi.

L’Orvietana gioca bene, il Lama sfrutta la maggiore abitudine a giocare su un campo corto, dopo dieci minuti Keita supera in velocità un paio di avversari sulla fascia destra, arriva fino in fondo, entra in area e mette palla in mezzo sugli ultimi metri del campo dove, l’intervento in corsa di Bellucci per evitare che il pallone finisca in rete non fa altro invece che favorire che lo stesso si insacchi.

La reazione dei padroni di casa è solo nelle incursioni di Di Cato sulla sinistra, l’Orvietana invece riesce più volte a mettere palloni invitanti in area, in un’occasione Keita si fa trovare al momento giusto sotto porta, ma il suo tiro è debole e sfuma l’occasione per il 2-0. Anche Locchi e Dida provano la conclusione dalla distanza, ma senza successo. Intanto Vicarelli era stato già costretto al primo cambio per l’infortunio di Cappellacci, al suo posto Bartolini.

In avvio ripresa altri cambi tattici per il Lama che ora si schiera più offensivo. Ma la squadra di Fiorucci riesce sempre a farsi pericolosa, Chiumarulo di testa si vede parare d’istinto la palla che sarebbe valsa il 2-0. Le troppe assenze e i pochi minuti sulle gambe che può avere Danieli, non consigliano a Fiorucci di cambiare subito i primi undici titolari. Le maggiori forze fresche dei padroni di casa invece, col passare del tempo, cominciano a dare i frutti soprattutto a centrocampo e proprio un pallone conteso in mediana, porta all’azione del pareggio. La palla arriva sulla sinistra al solito Di Cato che si accentra entra in area e segna, proprio come aveva fatto all’andata al Muzi. Ma l’Orvietana non si arrende, inserisce Danieli che nel finale prova la botta da lunga distanza e ancora una volta il portiere di casa deve fare gli straordinari. Anche Annibaldi ci prova poco prima del triplice fischio, ma il suo tiro si spegne di poco a lato. Finisce 1-1.

Queste le parole di Silvano Fiorucci al termine della gara:

“E’ un punto importante, eravamo venuti qua con tante defezioni sia tra i titolari sia tra i cambi, e ricordo che le ultime partite le avevamo vinte anche grazie ai cambi, quindi bisogna accettare il verdetto del campo, anche se inutile negarlo, a un certo punto ci avevamo fatto l’acquolina per una vittoria che ci avrebbe portato molto in alto in classifica. Questo è un campo difficile e dopo le feste è sempre un terno al lotto. Il Lama non ha rubato nulla a pareggiare questa partita, così come noi non avremmo rubato nulla se la avessimo vinta. Senza queste assenze avrei potuto fare anche scelte più coraggiose, ma oggi non si poteva. Mi è piaciuto sia il gioco dei miei ragazzi, che l’atteggiamento combattivo fino all’ultimo”.

 

LAMA – ORVIETANA 1-1

LAMA (3-5-2): Battistelli; Bellucci, Lanzi, Cappellacci (27’ pt Bartolini S. (43’ st Boriosi)); Capannelli (1’ st Nardi), Raccichini, Bernicchi, Salciccia (13’ st Tosti), Volpi; Di Cato, Bartolucci. All: Vicarelli

ORVIETANA (4-3-3): Beccaceci; Paletta, Lanzi, De Vitis, Annibaldi; Locchi (20’ st Danieli), Dida, Bernardini; Keita (42’ st Sulimani), Chiumarulo (35’ st Idromela), Bertino. All: Fiorucci

ARBITRO: Geraldo di Perugia (Isidori di Perugia – Romoli di Perugia)

MARCATORI: 11’ pt Belluci autorete (O), 18’ st Di Cato (L)

NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti: Capannelli, Bartolucci, Raccichini (L), Chiumarulo, Bertino, Dida (O).

 Si ringrazia Alessio Romanelli.

Classifica: Spoleto 32; Tiferno 31; V.A. Sansepolcro e Narnese 30; Orvietana 27; Lama 25; Nestor 24; Angelana, Trasimeno e Ducato 23; Castel del Piano 22; Pontevalleceppi 21; San Sisto e Assisi Subasio 18; Gualdo Casacastalda 10; Ellera 7.

Prossimo turno: Orvietana – Nestor.

post

Giovanili: continua la corsa della Juniores, bene anche l’U14

Frenano invece Allievi e Giovanissimi U15.

 

Nessun problema per la Juniores che vince 3-0 contro la Baldaccio Bruni e tiene continuamente testa alla capolista Sansepolcro. Prossimo turno interessante con le prime due che faranno visita alla terza e alla quarta. Nulla di fatto per gli Allievi che, davanti alla seconda forza del girone, non ottengono punti, ora per mantenere la zona salvezza ci sarà da non fallire lo scontro della settimana prossima sul campo della penultima. Pareggio a reti inviolate per l’Under 15 che resta in scia delle posizioni che contano, mentre vittoria di prestigio per l’Under 14 (nella foto) che vale il secondo posto in classifica.

Ecco nei dettagli risultati, classifiche e prossimi turni:

 

Under 19 A1, 17° giornata: ORVIETANA – BALDACCIO BRUNI 3-0

Marcatori per l’Orvietana: Marsili, Fattorini, Menghinelli.

Classifica: V. A. Sansepolcro 40; Orvietana 38; Nestor 33; Petrignano 29; Narnese 28; Ol. Thyrus San Valentino e Campitello 26; Fontanelle 24; Ducato Spoleto 22; Pontevecchio 21; Angelana 20; San Sisto 19; Baldaccio Bruni 18; Gualdo Casacastalda 15; Castel del Piano e Casa del Diavolo 13.

Prossimo turno: Nestor – Orvietana.

Under 17 A1, 15° giornata: ORVIETANA – SAN SISTO 0-3

Classifica: Campitello 37; San Sisto 36; Angelana, Foligno* e V. A. Sansepolcro 30; Cannara* 29; Bastia 25; S.F. Castiglion del Lago e Terni Est 19; Castel del Piano 15; Orvietana 12; Narnese 10; Atletico Gubbio 7; Valdichiana Umbra 0.

*una partita in meno

Prossimo turno: Atletico Gubbio – Orvietana.

Under 15 A2 gir. B, 15° giornata: OLYMPIA THYRUS S. VALENTINO – ORVIETANA 0-0

Classifica: Vigor Nuova Gualdo Bastardo 35; Julia Spello 32; Accademia Calcio Terni 31; Nestor 29; Orvietana 28; Olimpia Collepepe Pantalla* 25; Petrignano 24; Olympia Thyrus San Valentino e Bastia 23; Amerina 20; Giovanili Todi* e Fulginum 11; PSG Bosico e Giov. Deruta San Nicolò 1.

*una partita in meno

Prossimo turno: Orvietana – Julia Spello Torre.

Under 14 gir. C, 10° giornata: ORVIETANA – POLISPORTIVA TERNANA 2-1

Marcatori per l’Orvietana: Pelliccia, Baiocco.

Classifica: Ternana 25; Orvietana 24; Amerina 23; Polisportiva Ternana 22; Orvieto Fc 17; Ducato Spoleto 16; Olympia Thyrus S. Valentino 13; Narnese e Nestor 11; Giovanili Todi** 9; Sangemini sport e Real Ducato Spoleto 9; Olimpia Collepepe Pantalla 8; Campomaggio Collescipoli 1.

*una partita in meno. **1 punto di penalizzazione.

Prossimo turno: Campomaggio Collescipoli – Orvietana.

post

Tornano i campionati: in casa U19, U17 e U14, prima squadra a Lama

Si torna in campo a tutti i livelli in questo weekend. La prima squadra è chiamata ad una partita molto importante. I biancorossi, quinti in graduatoria, saranno impegnati sul campo della sesta a Lama: un match che, in caso di successo, potrebbe creare un vuoto in classifica tra le prime 5 e le altre, andando a definire in maniera più netta la zona playoff (che interessa dal secondo al quinto posto), viceversa tutto sarebbe rimesso in discussione. Si gioca a Lama domenica alle 14.30.

Juniores invece impegnati in casa contro la Baldaccio Bruni, con l’obiettivo di puntare al primato del campionato; in casa anche gli Allievi che ospitano il San Sisto, mentre i Giovanissimi Under 15 faranno visita all’O. Thyrus e gli Under 14 ospitano a Castiglione in Teverina la Polisportiva Ternana.

Questo il programma nel dettaglio con date e orari:

Eccellenza, 17° giornata: domenica 12 gennaio ore 14.30.

Lama – Orvietana.

Juniores Under 19, Serie A1, 17° giornata: sabato 11 dicembre ore 14.45

Orvietana – Baldaccio Bruni.

Allievi Under 17, Serie A1, 15° giornata: domenica 12 dicembre ore 10.30.

Orvietana – San Sisto.

Giovanissimi Under 15, Serie A2 – girone B, 15° giornata: domenica 12 dicembre ore 11.00.

Olympia Thyrus S. Valentino – Orvietana.

Giovanissimi Under 14 – girone C, 8° giornata: sabato 11 febbraio ore 15.00 (a Castiglione in Teverina).

Orvietana – Polisportiva Ternana

post

La Fotogallery del torneo di Natale

Le foto delle premiazioni del 6 gennaio

Tutti i risultati e i premiati invece li trovate a questo link