post

Torneo di Natale, Orvietana (2009) e Orvieto Fc (2010) si dividono le finali

Si è conclusa lunedì 6 gennaio la XXXVI edizione del Torneo di Natale categoria pulcini organizzato dall’Orvietana Calcio.

Per quanto riguarda la Categoria 2009 il torneo è stato vinto dall’Orvietana (nella foto premiata dal presidente R. Biagioli) che in finale ha battuto per 9-2 l’Orvieto Fc. E’ stato premiato come miglior portiere G. Marangoni (Orvieto Fc), mentre il capocannoniere del torneo è stato D. Caprio (Orvietana). E’ stato eletto miglior giocatore di questa categoria D. Ferlicca (Orvietana).

Nella Categoria 2010 ha invece prevalso l’Orvieto Fc che ha superato in finale l’Orvietana per 2-1. Questi i premi per i singoli giocatori: miglior portiere: R. Baglioni (Narnia), miglior realizzatore: L. Petrangeli (Orvieto Fc), miglior giocatore: M. Ricciuti (Orvietana).

Le premiazioni si sono svolte alla presenza del Sindaco di Orvieto, Roberta Tardani, dell’Assessore allo Sport, Carlo Moscatelli, del consigliere regionale FIGC, Savio Avola, del delegato FIGC di Orvieto, Gianluca Polegri, del presidente dell’Orvietana Calcio, Roberto Biagioli. Presenti anche tutto lo staff organizzativo e tecnico dell’Orvietana: Luciano Fringuello, Benito Pantarelli, Elia Falsaperna.

Nei prossimi giorni pubblicheremo la fotogallery delle finali.

La pagina con tutti i risultati sul torneo di Natale la trovate a questo link:

Torneo Natale

post

Allenamento e partita con la Romeo Menti per la prima squadra

Anche la Juniores ha sostenuto un test contro l’Orvieto Fc

Ultimi giorni di festività natalizie, ma continuano a pieno regime gli allenamenti dell’Orvietana a tutti i livelli. La Prima Squadra ha sostenuto un allenamento congiunto con la Romeo Menti, formazione che disputa il girone B di Promozione e che attualmente occupa la undicesima posizione in quel torneo. Anche la Juniores ha disputato un’amichevole contro la prima squadra dell’Orvieto Fc, compagine che occupa la quinta posizione del campionato di Seconda Categoria girone D. Entrambe le gare si sono disputate all’antistadio Achilli (nella foto un momento della gara della prima squadra).

Per quanto riguarda la formazione maggiore, Fiorucci mescola le carte e manda in campo Kikkri in porta, Cotigni e Bianco sugli esterni difensivi con Lanzi e Annibaldi centrali. In mediana ci sono Sulimani, Dida e Locchi, mentre in attacco operano Bertino, Chiumarulo e Perquoti. Nella ripresa ben 8 cambi: Beccaceci in porta, linea arretrata dove viene confermato il solo Bianco e figurano Paletta, De Vitis e Matuzalem. A centrocampo entrano Bernardini, Colangelo ed Idromela, mentre davanti restano Bertino e Chiumarulo e viene inserito Keita. Non era presente Simoncini, per un leggero infortunio, mentre al capocannoniere dell’Eccellenza umbra Giuseppe Danieli è stato riservato solo il lavoro atletico e non la gara.

L’Orvietana è andata a segno 5 volte: doppietta di Chiumarulo, gol di Bertino e doppietta anche per un ritrovato Idromela. Una doppietta anche per la Romeo Menti con Pagnotta che mette la firma su entrambi i gol, di cui uno su rigore, dei biancocelesti.

La Juniores ha invece prevalso sull’Orvieto Fc per  3-2, protagonista Giacomo Marsili autore di tutte le reti biancorosse.

post

Proseguono gli allenamenti della prima squadra

Il 30/12 insieme alla Juniores e il 4/1 seduta congiunta con la Romeo Menti.

Passato il Natale sono tornati ad allenarsi gli atleti della prima squadra che, alla ripresa del campionato domenica 12 gennaio, saranno impegnati nella trasferta di Lama.

Agli ordini di Silvano Fiorucci e Gianfranco Ciccone, gli allenamenti proseguiranno anche domenica 29 dicembre con una doppia seduta, quindi lunedì 30 seduta congiunta insieme alla Juniores di Riccardo Fatone.

Dopo la pausa per capodanno, si tornerà a sudare il pomeriggio del 2 gennaio, quindi doppia seduta il 3 e allenamento congiunto con la Romeo Menti, formazione di Promozione girone B, sabato 4 gennaio.

Da martedì 7 gennaio torneranno i ritmi abituali di ogni settimana.

post

Severino Capretti e Riccardo Pellegrino fanno il punto sul mercato: “Si è pensato anche al settore giovanile”

Chiuso calcisticamente il 2019, già si pensa alla riapertura delle sfide del 2020. Ne parliamo con il direttore sportivo Severino Capretti e con il responsabile tecnico del settore giovanile Riccardo Pellegrino, che hanno lavorato in sintonia in particolar modo negli ultimi giorni prima di Natale, che hanno coinciso con la chiusura delle trattative di mercato.

I risultati tecnici delle varie formazioni sono soddisfacenti, chiediamo a Severino Capretti di ricordaci le caratteristiche di tutti i giocatori arrivati in questa finestra di mercato, sia quelli che già abbiamo avuto modo di ammirare che quelli che hanno appena firmato e vedremo a breve.

“Il primo ad arrivare è stato Matteo Bernardini, giocatore di qualità che ci serviva, riportare un giocatore come lui è stato un vantaggio visto che già conosceva sia l’allenatore, sia la piazza che la società. Antonello Bertino è andato di fatto a sostituire Mortaroli, rispetto al quale è un giocatore più esperto, cercavamo proprio esperienza visto che abbiamo solo Danieli sui 30 anni e volevamo un profilo caratterizzato da maturità. Loris Kikkri è un portiere esperto simile come età a Riccardo Perquoti, dovrà stare dietro a Beccaceci facendosi trovare pronto all’occorrenza”

Negli ultimi giorni di mercato si è pensato anche all’Under 19 che è in lotta per vincere il titolo regionale.

“Ai giovani ci pensiamo sempre ed in totale sinergia con Riccardo Pellegrino abbiamo chiuso per Matuzalem dal Monterosi, un 2001 che può far comodo sia in prima squadra che nella Juniores, è un difensore centrale ma può anche giocare a centrocampo, abbiamo definito anche Nicholas Gerini centrocampista classe 2000 che si è già cominciato ad allenare con Fatone. Questo nell’ottica di un percorso che renda l’Orvietana protagonista anche per il continuo del campionato, i gironi di ritorno sono sempre più difficili, i risultati si ottengono se si lavora in sinergia, vogliamo dare maggiore possibilità di scelta ai tecnici, sia in prima squadra che nella Juniores”.

Anche Riccardo Pellegrino, responsabile tecnico del settore giovanile, ci tiene a sottolineare questo aspetto

Con Severino ci conoscevamo già da qualche anno anche fuori dal contesto Orvietana, è stato quindi semplice trovare sintonia, lui ha grande volontà, lo stimo per questo, siamo riusciti a venire a capo anche a qualche difficoltà iniziale, che è normale che si incontrino nel calcio e ad operare con unità di intenti. La società sta investendo molto sul settore giovanile, dobbiamo far crescere i ragazzi per la prima squadra o anche di più se qualcuno meritasse anche una carriera nel professionismo Operare in sintonia con la prima squadra è fondamentale, perché tutto ciò che si crea nel settore giovanile, se poi non trova sfogo nella massima espressione della società, non varrebbe più nulla. Perciò ringrazio Severino per questa collaborazione e per il lavoro svolto che ha portato i due nuovi arrivati che saranno un ulteriore punto d’unione tra prima squadra e Juniores, ma stiamo lavorando anche per Allievi e Giovanissimi con giocatori che valuteremo nei prossimi giorni”.

Tornando al direttore sportivo Capretti, chiediamo se ci sia soddisfazione per quanto riuscito a fare in questa finestra di mercato

“Sì soprattutto perché non siamo stati frettolosi, abbiamo agito con calma e abbiamo trovato i profili più idonei per quello che è il nostro percorso, abbiamo operato in modo pragmatico, senza bombe, lavorando in modo orientato. Colgo l’occasione per augurare Buon Natale a tutti i tesserati, alla società, alla città di Orvieto e a tutti i tifosi, ma abbiamo già la testa al 27 quando riprenderemo gli allenamenti, perché vogliamo ricominciare bene il 2020 a tutti i livelli”.

Auguri che rivolge anche Riccardo Pellegrino

Faccio gli auguri a tutti, ai tanti giovani che quotidianamente si impegnano in campo e fuori, a tutto il personale tecnico, gli staff, il personale ausiliario, gli autisti e a tutto l’universo biancorosso. Credo che l’Orvietana abbia in mano un progetto e grandi idee che daranno ottimi frutti nel futuro, ma per portare avanti questo serve la voglia di tutti e l’unità di intenti proprio come stiamo facendo ora”.

post

La legge del Muzi: ancora una volta nel finale arrivano gol strepitosi e punti d’oro per l’Orvietana

Per 50 minuti l’Orvietana fatica a costruire e va sotto contro il Castel del Piano, poi cambia fisionomia crea gioco e occasioni e ribalta tutto con i gol meravigliosi di Bernardini e Danieli.

Fiorucci ha tutti disponibili per l’ultima del 2019, che coincide con la prima giornata di ritorno. L’esordio da titolare di Bertino è di fatto l’unica novità rispetto all’undici base. Di fronte il Castel del Piano che si presenta con il capocannoniere del torneo, e della scorsa stagione, Menichini.

Le squadre sono scese in campo con la maglietta degli Amici di Cate, associazione no profit nata per aiutare la piccola Caterina, bimba di Gubbio di 8 anni affetta da un’atrofia muscolare spinale. Gli spettatori del Muzi hanno avuto modo di contribuire alla raccolta fondi.

L’Orvietana crea la prima occasione, quando Danieli fa sponda per l’accorrente Dida, la cui conclusione dalla distanza finisce alta, poi però si spenge. Poco movimento, trame che faticano a partire, nessuno che vuole prendere l’iniziativa. Sembra aleggiare il classico effetto panettone. Ne approfittano subito gli ospiti che trovano il vantaggio già al minuto 13. Ubaldi batte una punizione scambiando con Bufi che gli riconsegna palla, traiettoria alla perfezione fino al vertice dell’area piccola dove Taccucci, salito dalla difesa, di testa supera Beccaceci, forse rimasto troppo sui suoi passi.

La reazione dell’Orvietana arriva, ma più per iniziativa dei singoli, il gioco infatti continua a non essere fluido, con gli ospiti che si accontentano di contenere. Comunque prima del riposo i padroni di casa ci provano per ben 4 volte: prima Danieli trova la palla ma la sua deviazione non centra la porta, su punizione di Bertino, quindi una triangolazione Keita – Paletta porta il numero 2 di casa al tiro fermato da Cocchini. Successivamente sempre Paletta ruba palla a Moscatelli, entra in area, serve Bertino, ma la sua conclusione a giro sfiora solo la traversa. Il pareggio sembrava cosa fatta al 40’ quando Keita ci prova al volo su suggerimento di Simoncini, palla fuori di un soffio.

La ripresa inizia con gli stessi effettivi e il primo acuto è degli ospiti che rubano palla a centrocampo, servono lungo Bufi che tenta il tiro, para in due tempi Beccacci. Fiorucci manda dentro la seconda punta, Chiumarulo per Colangelo, l’Orvietana colleziona calci d’angolo, che al massimo però generano mischie in area con rimpalli sempre favorevoli alla difesa ospite. Poco prima della mezzora altro cambio tattico, si passa al 3-4-1-2 inserendo Lanzi in difesa per Keita e spostando Paletta a centrocampo, poco prima era entrato anche Bernardini. Nel giro di 10 minuti il punteggio è ribaltato.

Al 32’ l’azione che porta al pareggio, ancora un cross di Paletta, Chiumarulo stavolta sembra arrivare a colpo sicuro, impatta di testa ma Cocchini si supera con una gran parata, sul successivo corner la palla è respinta corta dalla difesa, al limite arriva a Bernardini che trova un diagonale, questo sì imparabile, per Cocchini. La gara si accende subito, neanche il tempo di mettere palla al centro e un contropiede del Castel del Piano porta con Ubaldi a fuggire via e a presentarsi davanti a Beccaceci in uscita. Ubaldi si sposta la palla sul sinistro e trova una traiettoria che supera il portiere di casa, ma si stampa sul palo.

Dal possibile nuovo vantaggio ospite, si passa quattro minuti dopo al gran gol di Danieli che ribalta tutto. Da centrocampo Dida serve dalla distanza Danieli che lascia rimbalzare la palla, compie un quarto di giro e la colpisce dopo il rimbalzo andandola ad indirizzare là dove Cocchini non può arrivare. Al Muzi sembra di vedere un film già visto con gol decisivi nei minuti finali. Stavolta i perugini non trovano più le forze di reagire e nel recupero l’ennesima sgroppata sulla fascia di un incontenibile Paletta regala a Danieli la possibilità di fare centro un’altra volta. Possibilità che il numero 9 orvietano non si lascia sfuggire.

Si tornerà in campo dopo le feste, quando è prevista l’insidiosa trasferta a Lama, con i biancorossi saldamente al 5° posto, 5 punti in meno delle capoliste Tiferno e Spoleto.

Queste le parole di Silvano Fiorucci nel dopogara:

“Abbiamo giocato un primo tempo veramente brutto, abbiamo avuto delle occasioni anche lì, ma la squadra ha giocato veramente male nei primi 45 minuti. Poi ci siamo svegliati, avevamo di fronte un avversario molto molto rognoso, che fino alla mezz’ora del secondo tempo non stava certo rubando nulla. Poi però con il nuovo assetto il gioco è cambiato, sono arrivate le azioni importanti e i gol. Ancora una volta si è dimostrato che chi entra dalla panchina può essere decisivo, non c’è bisogno di essere titolari per forza. E’ una gara che mi ha dimostrato che possiamo reggere anche l’assetto con la difesa a tre, quindi ci sono tanti spunti interessanti per il futuro. Cosa mi aspetto dal ritorno? Di fare più punti dello scorso anno e poi vediamo dove possiamo arrivare”.

ORVIETANA – CASTEL DEL PIANO 3-1

ORVIETANA (4-3-3): Beccaceci; Paletta, De Vitis, Annibaldi, Simoncini; Cotigni (17’st Bernardini), Dida, Colangelo (7’st Chiumarulo); Keita (26’st Lanzi), Danieli, Bertino (38’st Locchi). All.: Kikkri, Bianco, Idromela, Sulimani, Perquoti. A disp.: Fiorucci.

CASTEL DEL PIANO (4-2-3-1): Cocchini; Barlucci, Taccucci, Paparelli, Moscatelli (47’st Corboli); Paradisi, Mezzasoma; Bufi (30’st Timbri), Ubaldi, Catani; Menichini. A disp.: Marsala, Calzola, Musaj, Merkous, Mattioli, Nardella. All.: Giacchetti.

ARBITRO: Kandli di Foligno (Foglietta di Foligno – Argenti di Foligno).

MARCATORI: 13’pt Taccucci (CP), 32’st Bernardini (O), 39’st e 49’st Danieli (O).

NOTE: ammoniti: Keita, Bernardini (O), Catani (CP); angoli: 4-2; recupero: pt: 1’; st: 5’.

CLASSIFICA: Tiferno e Spoleto 31; V.A. Sansepolcro 30; Narnese 27; Orvietana 26; Lama 24; Angelana 23; Castel del Piano, Nestor e Trasimeno 21; Pontevalleceppi e Ducato 20; Assisi Subasio 18; San Sisto 16; Gualdo Casacastalda 10; Ellera 6.

PROSSIMO TURNO (12 gennaio): Lama – Orvietana.

post

Settore giovanile: vittorie per Under 19 e Under 15

Juniores sempre a -2 dalla vetta, Giovanissimi A2 salgono al 4° posto, sconfitta per gli U17.

Il 2019 si chiude con due vittorie e una sconfitta per il settore giovanile agonistico biancorosso. Nessun problema per l’Under 19 (nella foto) che ne fa 5 al Castel del Piano e torna da Perugia sempre con il distacco invariato dalla capolista Sansepolcro. Dopo la sosta ad Orvieto arriverà la Baldaccio Bruni. Tengono testa alla capolista Campitello, andando anche in vantaggio con un gol di Pepe, per poi però perdere gli Allievi Under 17. La trasferta contro la prima della classe forse non era tra quelle messe in preventivo per fare punti, invece alla fine del rammarico resta. Prossimo impegno il 12 gennaio in casa contro il San Sisto. Buone notizie dai Giovanissimi Under 15 che continuano a vincere, ottenuti 3 punti anche con l’Olimpia Collepepe Pantalla, che prima di questa gara era avanti in classifica. Un successo che vale il 4° posto in classifica e l’avvicinamento ai primi due posti che possono regalare il salto di categoria a fine anno. Il prossimo avversario per la squadra di Valterio saranno i ternani dell’O. Thyrus S. Valentino, il 12 gennaio. Rinviata invece la gara dei Giovanissimi Under 14, anche per loro appuntamento a dopo le feste.

 

 

Under 19 A1, 16° giornata: CASTEL DEL PIANO – ORVIETANA 0-5

Marcatori per l’Orvietana: Fattorini (2), Marsili (2), Martinelli.

Classifica: V. A. Sansepolcro 37; Orvietana 35; Nestor 32; Petrignano 29; Narnese 28; Ol. Thyrus San Valentino e Campitello 23; Ducato Spoleto 22; Pontevecchio e Fontanelle 21; Angelana 19; Baldaccio Bruni 18; San Sisto 16; Castel del Piano e Casa del Diavolo 13; Gualdo Casacastalda 12.

Prossimo turno: Orvietana – Baldaccio Bruni (11 gennaio).

Under 17 A1, 14° giornata: CAMPITELLO – ORVIETANA 2-1

Marcatori per l’Orvietana: Pepe.

Classifica: Campitello 34; San Sisto 33; Cannara* 29; Angelana* e Foligno* 27; V. A. Sansepolcro* 26; Bastia 22; S.F. Castiglion del Lago 16; Terni Est* e Castel del Piano 15; Orvietana 12; Narnese 10; Atletico Gubbio 7; Valdichiana Umbra* 0.

*una partita in meno

Prossimo turno: Orvietana – San Sisto (12 gennaio).

Under 15 A2 gir. B, 14° giornata: ORVIETANA – OLIMPIA COLLEPEPE PANTALLA 2-1

Marcatori per l’Orvietana: Albani, Moracci.

Classifica: Accademia Calcio Terni 30; Vigor Nuova Gualdo Bastardo* e Julia Spello 29; Orvietana 27; Nestor* e Olimpia Collepepe Pantalla 25; Petrignano 23; Olympia Thyrus San Valentino e Bastia 22; Amerina 20; Giovanili Todi 11; Fulginum 8; PSG Bosico* e Giov. Deruta San Nicolò* 1.

*una partita in meno

Prossimo turno: Olympia Thyrus S. Valentino – Orvietana (12 gennaio).

Under 14 gir. C, 9° giornata: ORVIETANA – Olympia Thyrus S. Valentino Rinviata

Classifica: Ternana e Polisportiva Ternana 29; Amerina 22; Orvietana 18*; Orvieto Fc 14; Ducato Spoleto* 12; Narnese 11; Olympia Thyrus S. Valentino* e Nestor 10; Sangemini sport e Real Ducato Spoleto 9; Olimpia Collepepe Pantalla 8; Giovanili Todi** 6; Campomaggio Collescipoli 0.

*una partita in meno. **1 punto di penalizzazione.

Prossimo turno: Orvietana – Polisportiva Ternana (11 gennaio).

post

Il mercato porta in biancorosso anche Loris Kikrri

Portiere classe 1997, ad Ellera nella prima parte di stagione.

Dopo la cessione di Riccardo Perquoti, il ds Severino Capretti ha definito l’ingaggio del portiere Loris Kikkri, ventidue anni, che aveva iniziato la stagione ad Ellera, che a sua volta lo aveva prelevato dal Bastia.

Loris sarà già disponibile domenica 22 dicembre nella sfida interna contro il Castel del Piano.

post

Il programma del fine settimana

Ancora calcio al Muzi prima di Natale: arriva il Castel del Piano. Non si fermano neanche gli impegni delle giovanili.

Ultimo weekend di calcio del 2019 per i colori biancorossi, poi arriverà la sosta per le festività natalizie. La prima squadra gioca in casa contro il Castel del Piano, una delle sole due avversarie che riuscì a battere l’Orvietana nel girone di andata. L’occasione per il riscatto, che vorrebbe dire potenziare la posizione playoff è ghiotta, ma l’attenzione deve restare ai massimi livelli. Stesso avversario della prima squadra anche per la Juniores che sabato va in quel di Perugia per provare a dimenticare la sconfitta della settimana scorsa. Sempre sabato sarà la volta dell’Under 14 che a Castiglione in Teverina affronterà i ternani dell’Olympia Thyrus San Valentino.  Domenica mattina invece scenderanno in campo Under 17 e Under 15. Gli Allievi giocheranno a Campitello, mentre i Giovanissimi in casa contro l’Olimpia Collepepe Pantalla.

Questo il programma nel dettaglio con date e orari:

Eccellenza, 16° giornata: domenica 22 dicembre ore 14.30.

Orvietana – Castel del Piano.

Juniores Under 19, Serie A1, 16° giornata: sabato 21 dicembre ore 14.45

Castel del Piano – Orvietana.

Allievi Under 17, Serie A1, 14° giornata: domenica 15 dicembre ore 11.00.

Campitello – Orvietana.

Giovanissimi Under 15, Serie A2 – girone B, 14° giornata: domenica 22 dicembre ore 10.30.

Orvietana – Olimpia Collepepe Pantalla.

Giovanissimi Under 14 – girone C, 8° giornata: sabato 21dicembre ore 15.30.

Orvietana – Ol. Thyrus San Valentino.

post

L’intervista della settimana: Davide Beccaceci

Comincia il girone di ritorno, ne parliamo con il portiere dell’Orvietana

Davide Beccaceci, classe 2000, è alla prima stagione con la maglia numero 1 dell’Orvietana, che coincide anche con la prima volta per lui da protagonista in un campionato fuori dalla sua regione.

Sempre presente nelle 15 giornate di campionato, ormai dovresti esserti fatto un’idea precisa del livello del torneo, cosa ci possiamo aspettare da questa seconda parte di stagione?

“Ho trovato un livello più alto qui in Umbria, ero abituato a campionati con 4 o 5 squadre forti poi un livello basso, invece qua abbiamo dovuto sudare anche con le ultime in classifica. Ringrazio la fiducia del mister e del direttore sportivo che mi hanno dato la possibilità di giocare in una piazza importante. Mi aspetto un girone di ritorno ancora più combattuto, perché tanti avversari, quasi tutti, si stanno rinforzando e ogni giorno c’è un nuovo colpo di mercato, ma ci siamo rinforzati anche noi. Ci saranno gare ancora più agguerrite, ma siamo pronti ad affrontarle”.

Davanti a te, e anche per merito tuo, la miglior difesa del campionato, sembra proprio che con i compagni ci sia stata subito intesa.

“Non eravamo partiti bene, nelle prime giornate prendevamo sempre gol, anche per qualche episodio sfortunato. Poi ci siamo guardati in faccia e abbiamo fatto una sorta di scommessa, il risultato è stato che abbiamo aperto una striscia con un solo gol subito in 6 partite e ora a fine girone di andata abbiamo la porta meno violata del campionato”.

Nella tua giovane carriera, cosa sta rappresentando questa esperienza? In cosa stai crescendo e migliorando qui ad Orvieto, sia tecnicamente che come esperienza umana.

“Tecnicamente cerco di migliorare sempre, accumulo esperienza ad ogni allenamento, seguo gli insegnamenti del mister e cerco di correggermi. Per me non è facile visto che non ho alle spalle una vera e propria scuola calcio nel mio curriculum. Da un punto di vista personale l’esperienza qui a Orvieto è ottima, siamo un bel gruppo, l’ambiente è ideale e poi Roma non è così lontana. Appena posso faccio presto a tornare dalla mia famiglia e dai miei amici, ai quali magari dovrò chiedere di venirmi a vedere qualche domenica qua a Orvieto!”.

Quale attaccante avversario ti ha impressionato di più?

“Come dicevo prima ci sono tante squadre forti, è il loro gioco più che il singolo attaccante che crea azioni pericolose, ma non mi ha impressionato nessuno perché l’attaccante più forte lo abbiamo noi: è Peppe Danieli, l’importante è non avere contro lui, anche se con me in porta chiaro che non segnerebbe mai!”

Prima di Natale c’è un altro impegno, arriva al Muzi il Castel del Piano, una delle due squadre che ci ha dato un dispiacere all’andata, cosa è cambiato da quella prima giornata?

“E’ cambiato molto, quella domenica avevamo troppi infortuni e giocatori adattati al ruolo, ora siamo più tranquilli e consapevoli, in quest’ottica è stata fondamentale la vittoria di domenica contro il San Sisto che ci ha ridato quel sorriso che gli ultimi minuti della gara precedente a Pontevalleceppi ci avevano tolto”.

Cogliamo l’occasione per fare gli auguri di buone feste a tutti, Davide cosa vorrebbe trovare sotto l’albero?

“Auguri che ricambio a tutti quelli che ci seguono, sotto l’albero voglio trovare 3 punti”.

 

post

Gli auguri di Natale del presidente Roberto Biagioli

A tutta la famiglia biancorossa dell’Orvietana, dai bambini della scuola calcio, ai ragazzi del settore giovanile, agli atleti della prima squadra, ai tecnici e dirigenti di tutte le varie realtà di questa società e non per ultimo ai tifosi e a tutti quelli che ci vogliono bene, auguro un sereno Natale e un buon 2020.
La prima squadra, in Eccellenza, sta viaggiando sui ritmi sperati in un campionato difficile, competitivo e proprio per questo affascinante. La Juniores è seconda in classifica nel massimo torneo regionale, dimostrando l’ottimo lavoro negli anni del settore giovanile che fa ben sperare anche in ottica prima squadra per questa e per le stagioni a venire. Under 17, Under 15 e Under 14 disputano i rispettivi tornei e stanno ottenendo risultati sportivi incoraggianti, scendendo sempre in campo con correttezza e voglia di vivere lo sport in maniera positiva.
Tutti i ragazzi più giovani, dagli Esordienti alla scuola calcio, ai primi calci crescono secondo i nostri valori di lealtà e divertimento. I pulcini li vedremo anche all’opera durante il torneo di Natale, al quale invito tutti a partecipare dal 22 dicembre al 6 gennaio. Il lavoro svolto dai tecnici ad ogni livello, dagli istruttori merita un plauso, così come l’impegno dei genitori e dei collaboratori che ci aiutano a mandare avanti tutta la macchina organizzativa. Non possiamo che essere orgogliosi dei tanti che hanno scelto di aggiungersi alla nostra famiglia.


A tutte queste persone e ai nostri tifosi auguro un Buon Natale e un felice 2020.