post

Al Muzi arriva l’Ellera: il campionato inizia subito con il big match

Esordio in casa per l’Orvietana che domenica 29 agosto alle ore 16 affronta allo stadio Luigi Muzi di Ciconia l’Ellera, indicata da molti come la favorita del torneo.

Ciccone dovrà rinunciare a Greco, che deve scontare un residuo squalifica della scorsa stagione, e Di Patrizi ancora alle prese con l’infortunio del precampionato, ma avrà a disposizione anche il neo arrivato Guinazu che, in attesa dell’esito del tampone, potrebbe già indossare la prima maglia biancorossa questa domenica.

Dopo la sfortunata parentesi di Coppa, dove invece l’Ellera ha trovato un successo esterno per 3-0 sul campo del Castel del Piano, l’Orvietana è chiamata al riscatto. Gli allenamenti, dopo il doppio impegno contro O. Thyrus e Narnese, sono proseguiti a ritmi serrati.

Si gioca domenica 29 agosto alle ore 16, per accedere allo Stadio è richiesto il Green Pass o un documento di avvenuta vaccinazione o tampone negativo antecedente le 48 ore.

Questo il programma completo della prima giornata:

  • Bastia – Ducato Spoleto
  • Castel del Piano – Lama
  • Castiglion del Lago – Angelana
  • Fortitudo Assisi Subasio – Massa Martana
  • Narnese – Pontevalleceppi
  • Olympia Thyrus San Valentino – Branca
  • Orvietana – Ellera arbitro: Ilaria Possanzini di Foligno (Capicci di Terni e Servili di Terni)
  • San Sisto – Gualdo Casacastalda
  • Vivi Altotevere Sansepolcro – Nestor
post

Ingaggiato il difensore Manuel Guiñazú Tamagno

Un altro argentino, oltre a Sciacca, vestirà la maglia biancorossa.

A poche ore ormai dal debutto in campionato arriva un altro acquisto per l’Orvietana calcio. Costretti a rinunciare ad Odibe, che ha problemi a ritornare in Italia, il duo Cioci – Arcipreti ha optato per Manuel Guinazu.

Originario di Moron, in Argentina, Manuel Guiñazu Tamagno, difensore centrale classe ’97 ha avuto esperienze in patria con il Deportivo Morón, prima di trasferirsi in Spagna al CD Guadalajara. In Italia ha giocato in Eccellenza in Basilicata con Castelluccio, quindi in Puglia, sempre in Eccellenza, con le maglie dell’Antonio Toma di Maglie e Ugento. Giocatore dai piedi buoni e con un ottimo senso della posizione, sarà a disposizione di Ciccone da oggi, venerdì 27 agosto.

post

L’Orvietana cede al 92’ e dice addio alla coppa

Formazione piena di giovani che trova il vantaggio con Keita, nella ripresa la Narnese rimonta

  • Foto: Calcioternano.it
  • Si ringraziano: Moreno Sturaro e Giacomo Fiaschini
  • NARNESE – ORVIETANA 2-1
  • NARNESE: Cunzi, Capati (44’pt Paoloni, 49’st Latini), Petrini, Silveri, Ponti (35’st Filipponi),, Annibaldi (11’st Tancini), Bagnato, Raggi (40’pt Pinsaglia), Quondam, Rocchi, Zhar. A disp: Squadroni, Grifoni, Leonardi, Grifoni. All.: Sabatini.
  • ORVIETANA: Frola, Barbini, Bianco (15’st Flavioni), Lanzi, Proietti, Fapperdue, Cotigni (11’st Guazzaroni), Biancalana (5’st Bracaletti), Vicaroni, Greco, Keita (23’st Simoncini). A disp: Pequoti, Cipolla, Lombardelli, Baci, Cruciani. All.: Ciccone
  • ARBITRO: Anelli di Terni (Vagnetti di Perugia – Trotta di Perugia).
  • MARCATORI: 38’pt Keita (O), 12’st Quondam (N), 47’st Bagnato (N).
  • NOTE: gara disputata a porte chiuse.

L’Orvietana deve salutare subito la coppa, ma se la sconfitta di domenica in casa contro l’O. Thyrus aveva lasciato più di un malumore, questa di Narni ha dato indicazioni differenti.

Ciccone manda in campo una formazione ricca di giovani, ben 4 fuoriquota il doppio di quanto richiesto: giocano infatti Lanzi e Bianco in difesa, Biancalana e Keita esterni alti. Rispetto alla formazione di domenica scorsa mancano nell’undici titolare Perquoti, Flavioni, Guazzaroni, Bracaletti e ovviamente lo squalificato Sciacca. Assente per infortunio anche Di Patrizi. Vicaroni fa la prima punta.

Partita a viso aperto, la Narnese si affaccia un paio di volte dalle parti di Frola con conclusioni che sfiorano i pali, ma non impensieriscono l’estremo difensore biancorosso. Keita più volte sfugge via agli avversari e proprio lui a pochi minuti dalla fine del primo tempo, anticipando la difesa con un colpo acrobatico, trova il gol del vantaggio.

Nella ripresa entrano subito Guazzaroni e Bracaletti per Cotigni e Biancalana, ma è la Narnese che prova ad aumentare il ritmo, Frola riesce a sventare un paio di occasioni su Quondam che al 12’ invece trova la mira giusta dalla distanza al volo di sinistro su respinta della difesa. Il pareggio non basta all’Orvietana per passare il turno e potrebbe essere rischioso anche per i padroni di casa. Bracaletti ha l’occasione per riportate avanti i biancorossi, ma il suo calcio piazzato viene parato in corner da Cunzi, lo stesso numero uno di casa è costretto ad intervenire un’altra volta su Bracaletti poco prima del 90’. La gara si decide invece a favore della Narnese nel recupero quando l’ex Bagnato di testa trova il gol vittoria.

Dopo gara:

ALVARO ARCIPRETI, DG ORVIETANA: “Se domenica scorsa ero arrabbiatissimo, oggi, malgrado il risultato, sono soddisfatto. Sul piano del gioco si sono viste buone cose e un netto miglioramento di quei giocatori che magari tre giorni prima avevano un po’ faticato. Purtroppo il gol al 92’ ci ha punito, poco prima avevamo sfiorato il gol noi. Abbiamo giocato con tanti giovani nel primo tempo e ho visto buone cose anche da loro. Domani arriverà finalmente il difensore centrale che ci manca e che potrebbe essere in campo anche domenica contro l’Ellera. Il mercato è chiuso? In teoria chiude a fine settembre, ma con l’arrivo del secondo centrale di difesa dovremmo essere a posto”.

post

Orvietana di scena a Narni in coppa (a porte chiuse)

Subito in campo mercoledì 25 agosto, prima del debutto in campionato domenica prossima

Solo parzialmente smaltite le delusioni per la sconfitta di domenica scorsa, dopo aver fallito un’innumerevole quantità di occasioni, si torna subito in campo per la seconda giornata di coppa.

Un appuntamento di cui si sarebbe volentieri fatto a meno (solo vincendo contro l’Olympia Thyrus si sarebbe evitato, andando a giocare invece l’8 settembre). Infatti si andrà ad incontrare una Narnese riposata (domenica scorsa non ha giocato) e soprattutto questo impegno va a incastonarsi nella settimana che sarebbe stata interamente dedicata per preparare il duro esordio in campionato contro l’Ellera, formazione indicata un po’ da tutti come la favorita del torneo. Ellera che peraltro domani non gioca e si presenterà al Muzi domenica prossima senza l’impiccio del turno infrasettimanale.

Ciccone dovrà fare a meno di Sciacca, espulso domenica scorsa e sarà costretto a valutare le condizioni fisiche di chi ha giocato domenica, cercando di risparmiare energie per la sfida di campionato del 29 agosto. Inutile ricordare che per rimanere attaccati alle speranze di qualificazione l’Orvietana dovrà cercare il risultato pieno (passa la prima del girone e vengono ripescate le migliori 2 seconde dei 6 gironi).

La gara avrà inizio alle ore 16.15 allo stadio S. Anna di Narni, la partita si giocherà a porte chiuse. Domenica prossima invece al Muzi le porte saranno aperte per la gara di campionato contro l’Ellera (ingresso con Green Pass).

Questo il programma completo della seconda giornata, la terza giornata (quando l’Orvietana riposerà) è in programma mercoledì 8 settembre.

COPPA DI ECCELLENZA – 2° GIORNATA Mercoledì 25 settembre 2021 ore 16,15

GIRONE A

Castiglione del Lago-Lama ore 16.15 (riposa V.A. Sansepolcro)

CLASSIFICA: Sansepolcro 3 (+1, 1); Lama 0 (0, 0); Castiglion del Lago 0 (-1, 0).

GIRONE B

San Sisto-Castel del Piano ore 20.00 (riposa Ellera)

CLASSIFICA: Ellera 3 (+3, 3); San Sisto 0 (0, 0); Castel del Piano 0 (-3, 0).

GIRONE C

Gualdo Casacastalda-Branca ore 16.15 (riposa Pontevalleceppi)

CLASSIFICA: Pontevalleceppi 3 (+5, 5); Branca 0 (0, 0); Gualdo Casacastalda 0 (-5, 0).

GIRONE D

Bastia-Angelana ore 17.30 (riposa F. Assisi Subasio)

CLASSIFICA: Angelana 1 (0, 2); Fortitudo Assisi Subasio 1 (0, 2); Bastia 0 (0, 0).

GIRONE E

Massa Martana-Ducato Spoleto ore 17.30 (riposa Nestor)

CLASSIFICA: Nestor 3 (+2, 2); Ducato Spoleto 0 (0, 0); Massa Martana 0 (-2, 0).

GIRONE F

Narnese-Orvietana ore 16.15 (riposa Olympia Thyrus)

CLASSIFICA: Olympia Thyrus San Valentino 3 (+1, 1); Narnese 0 (0, 0); Orvietana 0 (-1, 0).

post

L’Orvietana prima spreca, poi si addormenta, infine protesta

Sconfitta incredibile, decide un contestato rigore di Tramontano. Le interviste.

Sembra essere tornati indietro di un anno, stesso avversario, stesso copione e alla fine arriva un sconfitta cocente dopo tante occasioni sprecate e due episodi decisivi che hanno fatto infuriare i biancorossi.

10 calci d’angolo a 1, ma proprio quell’unico corner battuto dall’Olympia Thyrus ha causato l’episodio decisivo al 10’ del secondo tempo.

Ma andiamo con ordine. Ciccone manda in campo quello che teoricamente potrebbe definirsi l’undici titolare dell’attuale rosa, in attesa di altri colpi di mercato e al netto delle scelte sui fuoriquota. Perquoti tra i pali, Lanzi e Fapperdue centrali di difesa, Biancalana e Flavioni esterni bassi. Greco si posiziona davanti alla difesa, a centrocampo ci sono anche Cotigni e Guazzaroni, Flavioni e Bracaletti supportano la punta Sciacca. Passano nemmeno dieci minuti e Quaranta è costretto agli straordinari su Sciacca. Guazzaroni spizza la palla di testa e il numero 9 di casa colpisce di potenza, ma il portiere ospite fa un miracolo (nella foto). Sciacca ci riproverà due volte nel primo tempo, ma con conclusioni meno impegnative. Anche Bracaletti va vicino al gol poco prima della mezzora, ben pescato sul secondo palo da Guazzaroni, ma il suo diagonale finisce a lato di un nulla. Gli ospiti si vedono solo con un tiro dalla distanza di Marinelli che aveva provato ad approfittare di un’uscita di Perquoti.

Si torna in campo dopo l’intervallo e subito si vede meno linearità nel gioco dell’Orvietana, va detto che si è giocato con circa 35 gradi ed in assenza di vento, dopo un primo tempo abbastanza dispendioso. Sta di fatto che gli ospiti ne approfittano per alzare il baricentro. Una palla rubata porta ad un calcio di punizione di Agostini che Perquoti para in tuffo. Prima parata del portiere di casa e primo calcio d’angolo (con l’Orvietana che a quel momento ne aveva battuti già 7). Batte il corner Pigazzini e si vedono a centroarea finire a terra Greco e due giocatori ospiti (Tramontano e Giubilei), l’arbitro assegna il rigore che lo stesso Tramontano trasforma.

La reazione dell’Orvietana c’è, prima Greco su punizione sfiora la traversa, quindi Sciacca al limite dell’area fa sponda per Bracaletti il cui tiro di nuovo è di poco alto. Al 32’ ecco l’altro episodio: su una discesa sul lato sinistro si vede Kola uscire in area in scivolata col pallone che va a strusciargli sul corpo, i giocatori orvietani lamentano una deviazione con la mano, ma l’arbitro decide di far proseguire. Le proteste dei biancorossi sfociano in parole che l’arbitro non può far finta di non sentire e arriva così il rosso diretto per Sciacca.

La stanchezza, che la faceva già da padrona, in inferiorità numerica diventa ora il peggior nemico. Ciccone inserisce Keita, poi sarà costretto ad effettuare più cambi dovuti alle esigenze fisiche che a quelle tattiche. E nel recupero l’Orvietana sfiora di nuovo il gol, Vicaroni riesce a superare un avversario, crossa sotto porta dove arriva il giovane Baci di testa, ma ancora una volta la palla finisce sopra la traversa.

DOPOGARA:

G. CICCONE (all. Orvietana): “Ci hanno punito degli episodi incredibili, ma chiaro che è anche colpa nostra, perché dovevamo chiudere la gara il primo tempo. Ho visto cose buone, perché abbiamo creato tanto, ma ovviamente ce ne sono molte sulle quali lavorare ancora. Ora il regolamento ci costringe a scendere subito in campo a Narni fra tre giorni, prima dell’esordio in campionato contro una squadra che invece mercoledì non giocherà. Gli episodi? I due giocatori avversari si sono atterrati a vicenda e hanno buttato giù il nostro giocatore, ma l’arbitro ha visto un’altra cosa. Poi non ha visto il fallo di mani, ma sono cose che capitano”.

M. SUGONI (all. O. Thyrus): Ci aspetta una stagione difficile, noi siamo una società che fa giocare tanti giovani e ci confronteremo con squadre molto attrezzate. Il risultato di oggi non stiamo a guardarlo perché il nostro è come fosse un altro campionato rispetto a quello dell’Orvietana, ci fa piacere vincere ci dà morale, ma non dobbiamo pensare che sia una stagione facile. Dobbiamo pensare a salvarci. Gli episodi? Non ho visto bene, se proprio dovevano regalarci qualcosa lo avrei preferito in campionato però, non oggi!”.

A. ARCIPRETI (dg Orvietana):Sono molto arrabbiato perché io alla coppa ci tengo quanto al campionato, il risultato di oggi è irreale, per le occasioni avute, per la gestione del gioco, il nostro portiere è stato impegnato una volta sola, per non parlare delle scelte arbitrali. Ma io non sono uno che si nasconde, questa partita ha anche messo in luce dei problemi e che dobbiamo cercare di risolvere prima possibile. La coppa? In teoria non è finita perché ci sta anche il ripescaggio delle seconde, ma andare a Narni contro una Narnese che oggi si è riposata, senza Sciacca e non so se tutti recupereranno, è molto difficile”.

  • ORVIETANA – OLYMPIA THYRUS  0-1
  • ORVIETANA: Perquoti, Biancalana (11’st Keita), Flavioni (45’st Baci), Lanzi, Greco (45’st Bianco), Fapperdue, Cotigni (11’st Barbini), Guazzaroni (42’st Proietti), Sciacca, Bracaletti, Vicaroni. A disp.: Frola, Cipolla, Lombardelli, Somncini. All.: Ciccone.
  • OLYMPIA THYRUS: Quaranta, Kola, Condito, Lo Russo (11’pt Cubaj), Giubilei, De Vivo, Pigazzini, Grassi, Tramontano (30’pt Sugoni), Agostini, Marinelli (15’st Mengoni (48’st Angelotti)). A disp.: Tamburini, Argenti, Darnelli, Cianchiglia, Fanti. All.: Sugoni.
  • ARBITRO: Reali di Foligno (Costantini di Foligno – Benedetti di Foligno)
  • MARCATORE: 10’st rig. Tramontano.
  • NOTE: espulso Sciacca (OR) per offese all’arbitro al 33’st, ammoniti: Greco (OR); Condito, Giubilei, De Vivo e Grassi (OT). Angoli: 10-1 per l’Orvietana, recupero pt: 2’, st: 5’.

GIRONE A: Sansepolcro – Castiglion del Lago 1-0; CLASSIFICA: Sansepolcro 3 (+1, 1); Lama 0 (0, 0); Castiglion del Lago 0 (-1, 0).

GIRONE B: Castel del Piano – Ellera 0-3; CLASSIFICA: Ellera 3 (+3, 3); San Sisto 0 (0, 0); Castel del Piano 0 (-3, 0).

GIRONE C: Pontevalleceppi – Gualdo Casacastalda 5-0; CLASSIFICA: Pontevalleceppi 3 (+5, 5); Branca 0 (0, 0); Gualdo Casacastalda 0 (-5, 0).

GIRONE D: Angelana – Fortitudo Assisi Subasio 2-2; CLASSIFICA: Angelana 1 (0, 2); Fortitudo Assisi Subasio 1 (0, 2); Bastia 0 (0, 0).

GIRONE E: Nestor – Massa Martana 2-0; CLASSIFICA: Nestor 3 (+2, 2); Ducato Spoleto 0 (0, 0); Massa Martana 0 (-2, 0).

GIRONE F: Orvietana – Olympia Thyrus San Valentino 0-1; CLASSIFICA: Olympia Thyrus San Valentino 3 (+1, 1); Narnese 0 (0, 0); Orvietana 0 (-1, 0).

post

Tesserato Marco Barbini, andato in archivio anche il test con il Guardea

Domenica alle 16 l’esordio in casa in coppa

Marco Barbini, giocatore ormai da tempo ad Orvieto dove ha seguito tutta la preparazione, è stato tesserato. Il classe 98, originario di Bagno a Ripoli, ha avuto esperienze con Fortis Juventus, Muranese, Pro Vercelli, Arezzo. Impiegato come esterno basso nelle ultime amichevoli pre stagionali Barbini (nella foto tra Arcipreti e Cioci) ha firmato proprio al ritorno dalla pausa di Ferragosto.

Intanto nell’ultimo test andato in scena al Muzi, un allenamento congiunto con il Guardea, Ciccone ha mescolato un po’ le carte partendo con una formazione ricca di giovani (ben 4 fuoriquota): Perquoti in porta, difesa con Barbini e Bianco esterni e la coppia Lanzi – Fapperdue al centro. In mediana hanno giocato Biancalana, Greco e Guazzaroni, mentre in attacco sono stati schierati Keita, Sciacca e Bracaletti.

Nella ripresa sono stati cambiati tutti i giocatori e la formazione è stata invece la seguente: Frola; Valeo, Cipolla, Lombardelli, Flavioni; Proietti, Cotigni; Cruciani, Baci, Simoncini; Vicaroni.

L’unica rete dell’incontro la ha messa a segno Bracaletti su calcio di rigore, poco prima della fine del primo tempo. Rigore procuratosi da Sciacca.

Ormai la stagione ufficiale è alle porte: domenica si farà sul serio nella gara di coppa Italia contro l’O. Thyrus (ore 16 stadio Muzi, ingresso con Green Pass).

post

Modalità di accesso per il pubblico alle gare ufficiali

Serve Green Pass o certificato di tampone (non antecedente a 48 ore).

Domenica 22 agosto (gara di coppa contro Olympia Thyrus Terni) e domenica 29 agosto (gara di campionato contro Ellera) lo stadio “Luigi Muzi” riaprirà al pubblico, con una capienza del 50% rispetto a quella di omologazione.

Per poter assistere alle partite si osserverà il seguente protocollo, come da indicazioni FIGC del 04/08/2021:

  1. Potranno accedere solamente le persone in possesso di Green Pass (sarà ammesso anche chi in possesso di certificato di avvenuto tampone con esito negativo non antecedente a 48 ore)
  2. Misurazione della temperatura e divieto di ingresso per tutti quei soggetti aventi temperatura superiore a 37,5 °C indipendentemente dalle condizioni descritte al punto 1
  3. Utilizzo della mascherina e mantenimento della distanza minima di almeno 1 metro.

Si consiglia pertanto di presentarsi ai cancelli dello stadio con ragionevole anticipo rispetto all’orario di inizio dei match che, per quanto riguarda le prime due gare, è fissato per le ore 16.00

Il prezzo di ingresso per tutte le gare, sia di coppa che di campionato, è di 10 euro. Sarà possibile sottoscrivere abbonamenti stagionali direttamente allo stadio in occasione già della gara di coppa di domenica prossima 22 agosto.

COPPA ITALIA DI ECCELLENZA, PRIMA FASE REGIONALE UMBRIA, PRIMO TURNO: domenica 22 agosto ore 16.00 ORVIETANA – OLYMPIA THYRUS S. VALENTINO

CAMPIONATO DI ECCELLENZA, PRIMA GIORNATA: Domenica 29 agosto ore 16.00 ORVIETANA – ELLERA

post

Ecco il calendario: esordio in casa contro l’Ellera

Dopo l’antipasto di coppa, sempre in casa il 22, debutto al Muzi il 29 agosto

Torneo a 18 squadre, 34 giornate con tre turni infrasettimanali (ma uno festivo). Ci si fermerà solo due settimane a Natale e il 27 febbraio, mentre si gioca il sabato di Pasqua e sarà l’ultima giornata.

Si gioca alle ore 16:00 solo nelle prime due giornate, poi alle ore 15:00 dal 12 settembre, alle 14:30 dal 31 ottobre, si torna a giocare alle 15:00 dal 6 marzo.

L’Orvietana debutterà in casa contro l’Ellera, per poi andare a Massa Martana. Entrambi i turni infrasettimanali feriali si giocheranno in casa: mercoledì 22 settembre contro il Lama e mercoledì 13 ottobre contro la Narnese. L’altro impegno infrasettimanale, nella giornata festiva dell’8 dicembre, sarà la prima giornata di ritorno.

Questo in dettaglio il calendario:

1° GIORNATA (ANDATA 29 AGO 21 – RITORNO 8 DIC 21)

Bastia-Ducato Sp.

C. del Piano-Lama

C. del Lago-Angelana

F. Assisi Subasio-M. Martana

Narnese-Pontevalleceppi

Ol. Thyrus-Branca

Orvietana-Ellera

S. Sisto-Gualdo Cas.

V.A. Sansepolcro-Nestor

2° GIORNATA (ANDATA 5 SET 21 – RITORNO 12 DIC 21)

Angelana-C. del Piano

Branca-Narnese

Ducato Sp.-V.A. Sansepolcro

Ellera-Ol. Thyrus

Gualdo Cas.-Bastia

Lama-S. Sisto

M. Martana-Orvietana

Nestor-F. Assisi Subasio

Pontevalleceppi-C. del Lago

3° GIORNATA (ANDATA 12 SET 21 – RITORNO 19 DIC 21)

Bastia-M. Martana

C. del Piano-Gualdo Cas.

C. del Lago-S. Sisto

Ducato Sp.-Nestor

F. Assisi Subasio-Branca

Narnese-Lama

Ol. Thyrus-Angelana

Orvietana-Pontevalleceppi

V.A. Sansepolcro-Ellera

4° GIORNATA (ANDATA 19 SET 21 – RITORNO 9 GEN 22)

Angelana-Narnese

Branca-Orvietana

Ellera-F. Assisi Subasio

Gualdo Cas.-Ducato Sp.

Lama-C. del Lago

M. Martana-V.A. Sansepolcro

Nestor-Bastia

Pontevalleceppi-Ol. Thyrus

S. Sisto-C. del Piano

5° GIORNATA (ANDATA 22 SET 21 – RITORNO 16 GEN 22)

Bastia-Branca

C. del Lago-Gualdo Cas.

Ducato Sp.-Ellera

F. Assisi Subasio-Angelana

Narnese-C. del Piano

Nestor-M. Martana

Ol. Thyrus-S. Sisto

Orvietana-Lama

V.A. Sansepolcro-Pontevalleceppi

6° GIORNATA (ANDATA 26 SET 21 – RITORNO 23 GEN 22)

Angelana-Orvietana

Branca-V.A. Sansepolcro

C. del Piano-C. del Lago

Ellera-Bastia

Gualdo Cas.-Nestor

Lama-Ol. Thyrus

M. Martana-Ducato Sp.

Pontevalleceppi-F. Assisi Subasio

S. Sisto-Narnese

7° GIORNATA (ANDATA 3 OTT 21 – RITORNO 30 GEN 22)

Bastia-Angelana

Ducato Sp.-Pontevalleceppi

F. Assisi Subasio-S. Sisto

M. Martana-Ellera

Narnese-Gualdo Cas.

Nestor-Branca

Ol. Thyrus-C. del Lago

Orvietana-C. del Piano

V.A. Sansepolcro-Lama

8° GIORNATA (ANDATA 10 OTT 21 – RITORNO 6 FEB 22)

Angelana-V.A. Sansepolcro

Branca-Ducato Sp.

C. del Piano-Ol. Thyrus

C. del Lago-Narnese

Ellera-Nestor

Gualdo Cas.-M. Martana

Lama-F. Assisi Subasio

Pontevalleceppi-Bastia

S. Sisto-Orvietana

9° GIORNATA (ANDATA 13 OTT 21 – RITORNO 13 FEB 22)

Bastia-S. Sisto

Ducato Sp.-Lama

Ellera-Branca

F. Assisi Subasio-C. del Lago

M. Martana-Pontevalleceppi

Nestor-Angelana

Ol. Thyrus-Gualdo Cas.

Orvietana-Narnese

V.A. Sansepolcro-C. del Piano

10° GIORNATA (ANDATA 17 OTT 21 – RITORNO 20 FEB 22)

Angelana-Ducato Sp.

Branca-M. Martana

C. del Piano-F. Assisi Subasio

C. del Lago-Orvietana

Gualdo Cas.-Ellera

Lama-Bastia

Narnese-Ol. Thyrus

Pontevalleceppi-Nestor

S. Sisto-V.A. Sansepolcro

11° GIORNATA (ANDATA 24 OTT 21 – RITORNO 6 MAR 22)

Bastia-C. del Lago

Branca-Pontevalleceppi

Ducato-C. del Piano

Ellera-Angelana

F. Assisi Subasio-Ol. Thyrus

M. Martana-Lama

Nestor-S. Sisto

Orvietana-Gualdo Cas.

V.A. Sansepolcro-Narnese

12° GIORNATA (ANDATA 31 OTT 21 – RITORNO 13 MAR 22)

Angelana-M. Martana

C. del Piano-Bastia

C. del Lago-V.A. Sansepolcro

Gualdo Cas.-Branca

Lama-Nestor

Narnese-F. Assisi Subasio

Ol. Thyrus-Orvietana

Pontevalleceppi-Ellera

S. Sisto-Ducato Sp.

13° GIORNATA (ANDATA 7 NOV 21 – RITORNO 20 MAR 22)

Bastia-Ol. Thyrus

Branca-Lama

Ducato Sp.-Narnese

Ellera-S. Sisto

F. Assisi Subasio-Gualdo Cas.

M. Martana-C. del Piano

Nestor-C. del Lago

Pontevalleceppi-Angelana

V.A. Sansepolcro-Orvietana

14° GIORNATA (ANDATA 14 NOV 21 – RITORNO 27 MAR 22)

Angelana-Branca

C. del Piano-Nestor

C. del Lago-Ducato Sp.

Gualdo Cas.-Pontevalleceppi

Lama-Ellera

Narnese-Bastia

Ol.Thyrus-V.A. Sansepolcro

Orvietana-F. Assisi Subasio

S. Sisto-M. Martana

15° GIORNATA (ANDATA 21 NOV 21 – RITORNO 3 APR 22)

Angelana-Gualdo Cas.

Bastia-Orvietana

Branca-S. Sisto

Ducato Sp.-Ol. Thyrus

Ellera-C. del Piano

M. Martana-C. del Lago

Nestor-Narnese

Pontevalleceppi-Lama

V.A. Sansepolcro-F. Assisi Subasio

16° GIORNATA (ANDATA 28 NOV 21 – RITORNO 10 APR 22)

C. del Piano-Pontevalleceppi

C. del Lago-Branca

F. Assisi Subasio-Ducato Sp.

Lama-Gualdo Cas.

Narnese-Ellera

Ol. Thyrus-M. Martana

Orvietana-Nestor

S. Sisto-Angelana

V.A. Sansepolcro-Bastia

17° GIORNATA (ANDATA 5 DIC 21 – RITORNO 16 APR 22)

Angelana-Lama

Bastia-F. Assisi Subasio

Branca-C. del Piano

Ducato Sp.-Orvietana

Ellera-C. del Lago

Gualdo Cas.-V.A. Sansepolcro

M. Martana-Narnese

Nestor-Ol. Thyrus

Pontevalleceppi-S. Sisto

post

4 gol al Campitello in amichevole, intanto arriva anche Fabio Fapperdue.

In campo convincono i nuovi acquisti Greco e Fapperdue. Reti di Bracaletti, Vicaroni (2) e Sciacca.

Altro acquisto importante per l’Orvietana, che formalizza l’ingaggio di Fabio Fapperdue, difensore centrale classe 91, originario di Fiesole, ma calcisticamente quasi sempre attivo nelle nostre zone: 5 stagioni alla Viterbese, 2 al Foligno, altrettante nella Pianese e quindi a Civita Castellana, sempre in Serie D. Nel mezzo anche l’anno a San Benedetto del Tronto.

Centrale di esperienza e di categoria superiore, va a rinfoltire la rosa in una zona della difesa dove tarda ancora l’arrivo di Odibe, altro centrale ufficializzato dalla società, ma che ha qualche problema per ritornare dalla sua terra di origine, dove era tornato negli ultimi mesi. I problemi dovrebbero risolversi a breve, quarantena permettendo, altrimenti il duo Arcipreti – Cioci sarà costretto a trovare altre soluzioni, che per scrupolo già sono state individuate, anche se la prima scelta resta comunque il giocatore ex Poggibonsi.

Nella foto di apertura: Giuliano Cioci, Danilo Greco, Alvaro Arcipreti e Fabio Fapperdue

Intanto a Campitello è andata in scenda un’altra gara amichevole contro la formazione di Cavalli. L’Orvietana è scesa in campo con Frola tra i pali, Barbini e Flavioni esterni difensivi, Fapperdue e Lanzi centrali. Greco davanti alla difesa, con il centrocampo che ha visto nell’undici iniziale anche Di Patrizi e Guazzaroni. In attacco Bracaletti, Sciacca e Keita.

3 fuoriquota in campo per Ciccone dunque, ma purtroppo l’esperimento è durato pochissimo perché Di Patrizi ha accusato un problema fisico dopo appena cinque minuti, solo nei prossimi giorni si capirà l’entità dell’infortunio. Al suo posto è entrato Cotigni. I movimenti dei nuovi acquisti Greco e Fapperdue hanno subito convinto e, malgrado conoscessero i compagni solo da poche ore, già si è vista intesa.

Dopo un paio di incursioni pericolose dell’Orvietana la partita ha avuto il suo momento decisivo alla mezz’ora del primo tempo quando l’estremo difensore del Campitello, Farnetti, è uscito in maniera scomposta dalla sua area a gamba alta rovinando addosso a Guazzaroni e colpendolo al petto. L’arbitro ha estratto il cartellino rosso lasciando in dieci i padroni di casa. Dal successivo calcio piazzato Bracaletti ha sbloccato il risultato con un gran gol, con palla a girare sotto l’angolino. Poco dopo anche lo stesso numero 10 biancorosso ha chiesto il cambio, ma per lui nulla di grave. Al suo posto Vicaroni.

Prima dell’intervallo l’Orvietana ha raddoppiato con un tiro dalla distanza di Vicaroni, deviato, che ha superato il secondo portiere del Campitello Guri.

Nella ripresa solita girandola di cambi, sebbene Sciacca sia rimasto in campo per oltre un’ora. Sono entrati: Perqoti, Biancalana, Lombardelli, Cipolla, Iacobelli, Proietti, Iacuzio, Simoncini, Valeo, Cruciani e Baci.

La gara si è conclusa sul 4-0 grazie alle reti di Vicaroni, che ha corretto in rete la palla che si era stampata sulla traversa colpita da Sciacca, e dello stesso attaccante italo-argentino di testa su cross sempre di Vicaroni.

post

2 traverse di Sciacca, ma passa 1-0 la Lazio primavera. Greco in biancorosso

Altro nuovo acquisto: si tratta del playmaker siciliano Danilo Greco.

Seconda sgambata per la squadra di Ciccone, scesa in campo a Celleno contro la Lazio primavera allenata da Calori. L’Orvietana è ancora senza Odibe, in attesa degli ultimi colpi di mercato.

In realtà il duo Arcipreti – Cioci hanno chiuso un altro acquisto, che non sarà l’ultimo, si tratta di Danilo Greco, centrocampista con la predilezione di giocare davanti alla difesa, è un classe 1998, proveniente dalla Sicilia dove ha giocato nelle ultime stagioni in Eccellenza con Mazara e Canicattì, prima ancora ha avuto esperienze anche in Serie C con l’Akragas e in Serie D con la Sancataldese. Danilo sarà ad Orvieto già da lunedì prossimo.

Danilo Greco

E dire che di un giocatore delle caratteristiche di Greco forse si è sentita proprio la mancanza nella gara di Celleno, con l’Orvietana un po’ appesantita dalle doppie sedute di allenamento (anche la mattina stessa prima di questa gara), un’Orvietana scesa in campo con una sola variazione rispetto all’undici che aveva battuto qualche giorno fa 7-1 il Promano, ovvero Lanzi al posto di Bianco. Per il resto Ciccone ha esordito sempre con Perquoti in porta, Biancalana e Flavioni terzini, Marioni insieme a Lanzi centrali. Il centrocampo formato da Guazzaroni, Proietti e Cotigni e l’attacco con Vicaroni e Bracaletti esterni e Sciacca punta.

Di fronte una Lazio primavera ben messa in campo e con l’energia della gioventù, Calori ha schierato Moretti in porta, difesa a quattro formata da Floriani, Pollini, Keane e Marinacci, in mediana Coulibaly, Shehu e Ferro e in attacco Schuan, Tare e Mancino.

Primi 20 minuti di marca Orvietana, con Lanzi che sfiora il gol dalla distanza, Sciacca che colpisce di testa la traversa e lo stesso numero nove che, dal dischetto, spiazza il portiere ma colpisce di nuovo la traversa. Il rigore era stato assegnato per un fallo di mano. Ma alla prima disattenzione, una palla persa a centrocampo, ecco il contropiede che porta l’esterno Schuan a superare Perquoti per quello che risulterà il gol partita, siglato al 24′ del primo tempo.

Si sono mossi bene là davanti Sciacca e Bracaletti, ha fatto vedere buone cose anche Proietti in mediana e Lanzi in difesa ha ricordato a tutti che, malgrado la giovane età, per il posto di centrale difensivo ci sta da tenere in considerazione anche lui, anche Flavioni non ha sfigurato.

Poi è subentrata la stanchezza e la girandola di cambi, da entrambe le parti, ha portato la gara su binari forse meno interessanti. Sebbene nella ripresa Keita e Di Patrizi abbiano provato in più occasioni a cercare la via del pareggio. Oltre a Keita e Di Patrizi, sono entrati anche nel secondo tempo: Frola, Lombardelli, Bianco, Barbini, Simoncini, Cipolla e Baci.

Prossima amichevole prevista per martedì 10 agosto alle ore 18 a Campitello.

Calori – Ciccone