post

Torneo Perugia Academy, gran bella esperienza per i giovani biancorossi

I ragazzi guidati da Bartoccini e Pantarelli al Curi per la fase finale

Un’esperienza che lascerà positivamente il segno per i ragazzi della Scuola Calcio dell’Orvietana che hanno partecipato al Torneo Perugia Academy tra le affiliate del Perugia Calcio.

Dopo la prima fase svolta negli impianti del Muzi di Orvieto, dove i giovani guidati da Davide Bartoccini e Michele Pantarelli, sono arrivati secondi, la manifestazione è proseguita con la seconda fase in quel di Tavernelle e quindi il sabato di Pasqua allo stadio Renato Curi di Perugia.

Anche da un punto di vista tecnico le soddisfazioni non sono mancate, la presenza di così tante realtà provenienti da tutta Italia ha consentito ai ragazzi un confronto più stimolante e differente dal solito. Per quanto poi possano contare le classifiche a questo livello, resta alla fine un 14° posto su 54 che fa ben sperare, visto che malgrado il torneo fosse riservato alla classe 2011, nell’Orvietana figuravano molti sotto età 2012 e 2013.

Nella foto i ragazzi dell’Orvietana con i loro tecnici il giorno della fase finale allo stadio Renato Curi di Perugia.

post

Il sabato di Pasqua può far tornare l’Orvietana in Serie D

In campo pure l’Under 17, anch’essa prima in classifica.

È il sabato delle capoliste, la prima squadra ad Assisi e l’Under 17 a Narni Scalo.

La compagine allenata da Gianfranco Ciccone (nella foto by Filiberto Mariani/Orvietosport.it) sarà di scena ad Assisi alle ore 15.00 allo stadio degli Ulivi in via F.lli Canonichetti.

Una vittoria e la Serie D sarà realtà, senza bisogno di attendere risultati dagli altri campi. Viceversa una non vittoria del Lama contro l’Ellera, porterebbe l’Orvietana nella 4° serie nazionale, con qualsiasi risultato dei biancorossi.

L’avversario, ultimo in classifica, non può certo permettersi distrazioni, altrimenti rischierebbe a sua volta di trovare un altro verdetto matematico, la retrocessione in Promozione. Arbitrerà l’incontro Tommaso Capoccia di Perugia, coadiuvato da Andrea Silvioli di Foligno e Gianluca Innocenzi di Foligno.

Se la matematica dovesse certificare la vittoria del campionato, l’appuntamento è in centro, a piazza della Repubblica dalle ore 19, quando orientativamente è previsto il ritorno della squadra dalla trasferta, per la festa.

La mattina alle 10.30, sempre in trasferta, sarà la volta dell’Under 17 di Andrea Valterio, prima in classifica nel girone unico del massimo campionato regionale, a scendere in campo a Narni Scalo contro l’Accademia Calcio Terni. Campionato ancora lungo per gli Allievi che stanno lottando con Cannara e Campitello (dietro rispettivamente 3 e 4 punti) per il titolo regionale e la partecipazione alla fase nazionale.

post

F. Assisi Subasio – Orvietana in diretta TV, ma c’è anche il pullman!

Sabato su TEF (canale 12 dgt) e pagine facebook: eccellenzacalcio e tefchannel.

L’invito è ovviamente ad esserci di persona, sabato in quel di Assisi, allo stadio degli Ulivi in via F.lli Canonichetti, alle ore 15:00. Perché potrebbe essere l’occasione per assistere alla festa dell’Orvietana, ormai ad un passo dal ritorno in Serie D. Anche perché per questa occasione la società si rende disponibile ad organizzare un pullman ,in base al numero di adesioni. Chiunque fosse interessato può mandare un messaggio tramite i nostri social.

Ma per chi non potrà farlo c’è anche la possibilità di seguire la partita in diretta tv su TEF CHANNEL, canale 12 del digitale terrestre. L’incontro e il dopo partita saranno visibili anche, sempre in diretta, sulle pagine facebook di eccellenzacalcio e di Tefchannel.

post

Netta vittoria contro il Sansepolcro, ma il successo del Lama rimanda la festa

Nicodemo e Greco a segno contro i biturgensi, sabato ad Assisi il match point promozione

ORVIETANA – VIVI ALTOTEVERE SANSEPOLCRO 2-0

ORVIETANA (4-2-3-1): Frola; Lanzi (10’st Biancalana), Fapperdue (24’st Boninsegni), Guinazu, Flavioni; Greco (34’st DI Patrizi), Proietti; Bracaletti (41’st Barbini), Guazzaroni (27’st Cotigni), Nicodemo; Sciacca. A disp.: Rossi, Lombardelli, Baci, Keita. All.: Ciccone.

VIVI ALTOTEVERE SANSEPOLCRO (3-5-2): Patata; Arcaleni, Burzigotti, Beers; Quadroni (19’st D. Braccini), Croce (41’st Giovagnini), Bartolo, Brizzi, Pedrelli; S. Braccini (37’st Mariotti), Mercuri (11’st Lomarini). A disp.: Ranieri, Ligi, Lacrimini. All.: Mezzanotti.

ARBITRO: Apuzzo di Terni (Servili di Terni – Mancini di Terni).

MARCATORI: 7’st Nicodemo, 17’st Greco.

NOTE: espulso: Beers (S) al 15’ st per doppia ammonizione. Ammoniti: Pedrelli (S), Cotigni, Flavioni (O). Angoli: 6-0 per l’Orvietana. Recupero: 0’+ 5’.

Nella foto (by Filiberto Mariani) Lorenzo Nicodemo e Andrea Bracaletti che esultano dopo il primo gol

L’Orvietana trova la 22° vittoria (su 30 partite), ma ancora non basta per festeggiare la vittoria del campionato, che a questo punto potrebbe arrivare sabato prossimo, quando ad Assisi, sul campo dell’ultima in classifica, basterà vincere senza guardare a nessun altro risultato.

Contro il Sansepolcro sono arrivati tre punti meritati, a termine di una gara ben giocata e con pochissimi rischi. Tra gli ospiti erano assenti gli squalificati Carbonaro e Boriosi, out anche Passeri. Per Ciccone, che deve rinunciare dopo il grave infortunio a Vicaroni, solita formazione delle ultime uscite.

Primo tempo tutto di marca Orvietana. Già al 2° minuto Guazzaroni ruba palla a centrocampo e va via da solo, avrebbe compagni sia a destra che a sinistra, ma sceglie la conclusione dalla distanza che finisce a lato ben controllata da Patata. L’Orvietana protesta al 20’ quando, dopo un corner di Greco, la palla finisce pericolosamente davanti alla porta, un doppio rimpallo fa gridare a qualcuno un fallo di mani, ma l’arbitro fa ampi cenni che è tutto regolare. La fase centrale del primo tempo è favorevole ai biancorossi che sfiorano il gol anche al 23’ con una gran conclusione dal limite di Bracaletti, si estende in tuffo il giovane portiere ospite Patata (classe 2004) ed evita il gol. Rete che arriverebbe due minuti dopo, ma il secondo assistente Mancini di Terni, valuta in fuorigioco la posizione di Nicodemo, giudizio che causa proteste dell’attaccante che giura di essere partito in tempo.

L’Orvietana continua a giocare a tamburo battente, poco prima della mezz’ora Sciacca in area si crea spazio, serve un compagno, poi la palla arriva a Proietti il cui tiro è ribattuto, ma l’azione non è finita perché da fuori area Greco riesce a trovare un rasoterra che termina a lato di poco. Prima del duplice fischio occasione anche per Guazzaroni, ben servito da Bracaletti, ma è ancora tempestivo e preciso l’intervento di Patata.

Il Sansepolcro si fa vedere ad avvio ripresa, quando Pedrelli scambia con Simone Braccini sul lato sinistro, il numero 7 bianconero pesca bene in area Croce il cui fendente però non centra i pali. Poco dopo ancora Braccini proverà, ma senza fortuna, un’altra conclusione. Ma è un fuoco di paglia, perché nell’azione successiva l’Orvietana trova il vantaggio: sbaglia il contrasto Arcaleni su Bracaletti, il capitano ha così via libera e serve Nicodemo alla sua sinistra. Il numero 11 sfrutta bene l’occasione e gonfia la rete. 5° gol stagionale per il classe 2001 arrivato a dicembre.

I biancorossi sfiorano il raddoppio al 13’ quando il Sansepolcro rischia l’autorete, ma Patata riesce a smanacciare prima che il pallone attraversi completamente la linea. Le cose si mettono ancora peggio per gli ospiti al 15’ quando Beers rimedia il secondo giallo e lascia in 10 i suoi, la conseguente punizione di Greco finisce poi direttamente in porta per il gol del 2-0. Una traiettoria più che collaudata quella del centrocampista di casa, più volte pericoloso da quella posizione.

La gara ormai ha più poco da raccontare, Bracaletti, a due passi dalla porta e Proietti, che colpisce la parte alta della traversa, potrebbero arrotondare ancora il punteggio. Il Sansepolcro si fa rivedere solo al 40’ con il neoentrato Mariotti che non arriva in tempo al tap-in negli ultimi metri su un cross proveniente dalla sua destra.

A 4 giornate dalla fine, rimangono quindi 11 i punti di vantaggio sul Lama, secondo: ai ragazzi di Ciccone servono altri 2 punti nelle prossime 4 partite per festeggiare il titolo umbro. Sabato ad Assisi, potrebbe essere davvero la volta buona.

CLASSIFICA:

Orvietana 71

Lama 60

Narnese 58

Ellera 57

Pontevallecceppi 50

V.A. Sansepolcro 42

Massa Martana 42

Nestor 42

Branca 41

San Sisto 37

Cast. Lago 37

Ol. Thyrus 34

Bastia 34

Castel del Piano 30

Ducato Sp. 30

Angelana 28

Gualdo Cas. 20 (-1)

F. Assisi Subasio 19

post

Orvietana: è qui la festa?

Domenica in casa contro il Sansepolcro potrebbe arrivare la matematica promozione in Serie D

Sono passati 21 anni dall’ultimo campionato di Eccellenza vinto dall’Orvietana, era la stagione 2000/01 quando Domenico Pizzardi era presidente, Carmelo Bagnato allenatore e Giuliano Cioci, oggi direttore sportivo, vinse la classifica cannonieri con 25 reti.

La Serie D a Orvieto manca da 10 anni e se domenica dovesse arrivare una vittoria e contemporaneamente il Lama non riuscisse a superare il Branca, le porte della quarta serie nazionale si riapriranno con ben 4 turni di anticipo. Altrimenti la festa sarà rimandata al sabato di Pasqua, nella successiva trasferta di Assisi.

La gara non sarà certo banale, il Sansepolcro è in ripresa e anche se probabilmente non potrà ambire ai playoff, avrà la possibilità di giocare con la massima tranquillità, cercando di riscattare una stagione decisamente sotto le aspettative, malgrado l’attuale 6° posto in classifica. Tra gli ospiti mancheranno per squalifica Carbonaro e Boriosi.

Si gioca domenica 10 Aprile allo Stadio Muzi alle ore 15:00. Terna arbitrale tutta ternana: Apuzzo a dirigere l’incontro con Servili e Mancini come assistenti.

Per quanto riguarda le giovanili, turno di riposo per Under 19 e Under 16, domenica mattina l’Under 17 capolista affronta il Campitello. Impegno in casa anche per l’Under 14 sabato, mente gli Under 15 saranno di scena a Narni Scalo contro la Nuova Accademia.

Di seguito il programma completo:

Eccellenza, girone unico: ORVIETANA – SANSEPOLCRO domenica 10 aprile ore 15:00, stadio Luigi Muzi, Orvieto.

Under 17 regionale A1, girone unico: ORVIETANA – CAMPITELLO, domenica 10 aprile ore 11:00, antistadio Oscar Achilli, Orvieto.

Under 15 regionale A2, girone C: NUOVA ACCADEMIA – ORVIETANA, domenica 10 aprile ore 9:30, campo Terra Umbra, Narni Scalo.

Under 14, girone D: ORVIETANA – NARNESE sabato 9 ore 16:45 Antistadio Oscar Achilli Orvieto.

post

Battuta anche l’Olympia, la festa è vicina

Già domenica prossima, sempre in casa, potrebbe arrivare la matematica vittoria del campionato.

ORVIETANA – OLYMPIA THYRUS 1-0

ORVIETANA (4-3-2-1): Frola; Lanzi, Fapperdue, Guinazu, Flavioni; Vicaroni (18’pt Cotigni (36’st Di Patrizi)), Proietti, Guazzaroni (20’st Keita); Bracaletti (44’st Boninsegni), Nicodemo (41’st Biancalana); Sicacca. A disp.: Rossi, Barbini, Lombardelli, Greco. All.: Ciccone.

OLYMPIA THYRUS (4-2-3-1): Romanini; Condito, Kola, Giubilei, Pagliari; Federici, Pigazzini; N. Sugoni 824’st Rosauri), Agostini, Dita (43’st Cubaj); Tramontano. A disp.: Quaranta, Danielli, De Vivo, Menghini, Santarelli, Marinelli, M. Sugoni. All.: Sugoni.

ARBITRO: Possanzini di Foligno (Costantini di Foligno – Baroni di Foligno).

MARCATORE: 38’st Bracaletti rig.

NOTE: ammoniti: Cotigni (O); Agostini, N. Sugoni, Pigazzini, Kola (OT). Angoli: 5-1 per l’Orvietana. Recupero: 1’ + 4’.

Al terzo tentativo l’Orvietana ce la fa a battere l’Olympia, sfatando il tabu che la voleva sempre sconfitta da quando i ternani sono in Eccellenza. Una partita con emozioni centellinate e tre punti che portano la squadra di Ciccone in dirittura d’arrivo: già domenica prossima ancora in casa contro il Sansepolcro potrebbe scattare la matematica certezza della Serie D.

Formazione inedita per Ciccone che tiene Greco in panchina e sposta Vicaroni a centrocampo. Sugoni invece presenta Kola e Giubilei come centrali difensivi e si affida ovviamente a Tramontano davanti. Ma le idee dell’allenatore orvietano non riescono a vedersi in opera più di tanto a causa dell’infortunio capitato allo stesso Vicaroni dopo appena 15 minuti, al suo posto entra Cotigni che si posiziona accanto a Proietti così da ripristinare lo schieramento di sempre.

Il primo tiro in porta che si vede, dopo una fase iniziale favorevole all’Orvietana ma senza conclusioni, è di Pigazzini che prova la conclusione dopo una respinta non precisa della difesa di casa, ma Frola è attento.

La risposta dell’Orvietana, pochi minuti dopo, con il colpo di testa finito di poco alto ad opera di Fapperdue, da angolo battuto da Bracaletti. I calci da fermo del capitano di casa rappresentano sempre pericoli, come al minuto 28 quando la punizione di Bracaletti finisce nello specchio ma trova preparato Romanini.

L’occasionissima la ha però Nicodemo al 44’ quando approfitta di un passaggio filtrante che gli consente di presentarsi davanti al portiere, ma Romanini non si fa ipnotizzare e para il suo tiro.

La ripresa inizia con la protesta dell’Orvietana al 7’ quando Guazzaroni, servito in area, cade dopo un contrasto, ma per Ilaria Possanzini non ci sono gli estremi per fischiare il rigore. Un minuto dopo Bracaletti riesce ad aprire il gioco sul fronte opposto dove Nicodemo prova una conclusione che finisce alta.

L’Olympia Thyrus chiude tutti gli spazi, quando può fa muro anche a centrocampo, ma non riesce mai a servire bomber Tramontano in attacco.  I ternani però sfruttano la posizione avanzata dei biancorossi e lanciano Agostini al 10’ minuto, ripartenza che trova impreparata la retroguardia di casa, ci vuole allora l’intervento di Frola ad evitare il gol degli ospiti.

L’Orvietana non riesce a trovare trame lineari che le consentano di presentarsi pericolosamente negli ultimi metri, d’altro canto gli ospiti sembrano più puntare a mantenere lo status quo che a rischiare qualcosa.

Passano così oltre 20 minuti senza nulla da segnalare, poi al 37’ su un’incursione di Nicodemo in area che resta a terra, l’arbitro fa segno di proseguire, quindi Bracaletti dalla linea di fondo fa partire un cross che nessuno riesce a raccogliere.

Ma un minuto dopo ecco il rigore per l’Orvietana per l’intervento di Kola su Bracaletti. Il capitano realizza e i biancorossi gestiscono ormai senza fatica gli ultimi minuti incamerando l’ennesima vittoria di una stagione esaltante.

CLASSIFICA 
Orvietana 68
Lama 57
Narnese 55
Ellera 54
Pontevallecceppi 49
V.A. Sansepolcro 42
Branca 41
Nestor 41
Massa Martana 39
San Sisto 37
Cast. Lago 36
Ol. Thyrus 33
Bastia 33
Ducato Sp. 30
Castel del Piano 30
Angelana 27
Gualdo Cas. 19 (-1)
F. Assisi Subasio 18

post

Giornata biancorossa al Muzi per la gara contro l’O. Thyrus

Ricco il programma anche per il settore giovanile agonistico.

Primo di due turni interni consecutivi, domenica arriva ad Orvieto quell’Olympia Thyrus unica squadra ad aver battuto due volte l’Orvietana quest’anno tra campionato e coppa. Ciccone recuperato Greco, che a Gualdo era assente per squalifica, non dovrebbe avere defezioni. Mancherà invece il centrocampista Grassi tra gli ospiti. Con 9 punti di vantaggio sul Lama, che sarà di scena a Marsciano, la gara di domenica potrebbe mettere una seria ipoteca sulla vittoria del campionato.

Si gioca domenica 3 Aprile alle ore 15:00, per l’occasione è stata indetta la “Giornata Biancorossa” (non sono valide le tessere di libero ingresso), l’Orvietana Calcio offrirà una ricca “merenda biancorossa” a fine gara a tutti gli spettatori. Arbitrerà l’incontro Ilaria Possanzini di Foligno coadiuvata dagli assistenti, anch’essi entrambi di Foligno, Elia Costantini e Federico Baroni.

Il settore giovanile agonistico manda in campo tutte le sue formazioni: giocheranno in casa solo gli Under 15 contro l’Orvieto FC, stesso avversario, ma da affrontare in trasferta, anche per gli Under 16. Entrambi i derby si disputeranno domenica mattina. Trasferte invece per Under 19 a Campitello, Under 17 a Gubbio e Under 14 a Spoleto.

In dettaglio tutti gli incontri in programma:

Eccellenza, girone unico: ORVIETANA – OLYMPIA THYRUS SAN VALENTINO domenica 3 Aprile ore 15:00, stadio L. Muzi, Orvieto loc. La Svolta.

Under 19 regionale A1, girone playoff B1: CAMPITELLO – ORVIETANA sabato 2 Aprile ore 15:15, Stadio Campitello, Terni loc. Campitello.

Under 17 regionale A1, girone unico: ATLETICO GUBBIO – ORVIETANA, sabato 2 Aprile ore 15:00, Stadio Cambiotti, Gubbio loc. Zappacenere.

Under 16 regionale, girone C: ORVIETO FC – ORVIETANA domenica 3 Aprile ore 09:00 Stadio Federico Mosconi, Orvieto loc. Sferracavallo.

Under 15 regionale A2, girone C: ORVIETANA – ORVIETO FC, domenica 3 Aprile ore 11:00, Antistadio Oscar Achilli, Orvieto loc. La Svolta.

Under 14, girone D: DUCATO SPOLETO – ORVIETANA sabato 2 Aprile ore 17:30, Stadio Flaminio. Spoleto loc. 3 Madonne.

post

Il 14 aprile ad Orvieto l’Academy Cup – Affiliate Perugia Calcio

La prima fase è divisa in 9 gironi, uno si gioca al Muzi. Le parole del dirigente Panzetta.

Uno dei 9 gironi della prima fase del torneo delle affiliate Perugia calcio “Academy Cup 2022” si disputerà giovedì 14 aprile ad Orvieto presso gli impianti del Muzi. Tutta la manifestazione vedrà la partecipazione di 54 squadre divise nei 9 campi di società affiliate umbre (Orvieto, Allerona, Tavernelle, Castiglione del Lago, Sanfatucchio, Cortona, Spello, Umbertide, Fontignano). Nell’ultimo atto le squadre si affronteranno in mini triangolari al Curi.

Il torneo, per lo spirito e l’idea con la quale è nato, prevede sì una classifica ma non un vincitore finale perché tutte le 54 squadre saranno premiate il primo giorno sul campo dove giocheranno. Alla manifestazione, che segue le direttive FIGC, può partecipare solo la categoria “Pulcini misti” ovvero i nati nel 2011, 2012, 2013 (8 anni compiuti – no 2014) e le bambine nate anche nel 2010.

Il programma della giornata a Orvieto sarà il seguente:

Girone composto da: Orvietana, Sassoferrato, Lepanto Real Marino, S. Maria Apparente, Asta 2016, Semprevisa.

La formula prevede gare di sola andata, tutte disputate giovedì 14 aprile, secondo il seguente programma:

9:00 arrivo delle squadre presso gli impianti di gioco.

9:15 briefing con i responsabili delle società e del Perugia Calcio.

9:45 cerimonia di apertura e consegna delle targhe di partecipazione.

10:20 prima gara di qualificazione

11:10 seconda gara di qualificazione

12:00 terza gara di qualificazione

13:00 pranzo

14:30 quarta gara di qualificazione

15:15 quinta gara di qualificazione

16:30 Academy Experience Tour

Per fare il punto sulla scuola calcio biancorossa parola a Matteo Panzetta, uno degli ultimi arrivati in ordine di tempo nella dirigenza dell’Orvietana Calcio.

Matteo, da sempre hai seguito l’Orvietana come tifoso, tradizione di famiglia d’altronde, ora che sei ufficialmente nei quadri dirigenziali biancorossi quali sono le tue sensazioni?

“Sono felice di questa opportunità, è un grande impegno ma allo stesso tempo una grande soddisfazione. Mi occupo principalmente di Scuola calcio dove sono iscritti circa120 ragazzini, ma all’occasione do una mano ovunque posso rendermi utile, come è accaduto anche per il settore giovanile agonistico quando ho accompagnato i due ragazzi al raduno della nazionale Under 16”.

Come è stata la ripartenza post Covid?

“Con l’aiuto importante di tutti i collaboratori, allenatori, dirigenti, autisti, custodi ed in particolare di Massimo Porcari, storico dirigente del settore giovanile, di Benito Pantarelli che è il responsabile organizzativo e di Luciano Fringuello, che è un jolly tuttofare preziosissimo per tutti noi, abbiamo reso possibile riaprire la scuola calcio e ridare la possibilità a tanti giovani di divertirsi e tornare a fare sport, ha richiesto un grande impegno. D’altronde è fondamentale che i ragazzi facciano sport, dopo quasi due anni di fermo reale per le complicazioni Covid, in questo modo infatti socializzano e si tengono in movimento”.

Secondo te cosa servirebbe affinché questa realtà, utile come hai ricordato anche da un punto di vista sociale, possa operare nelle migliori condizioni?

“Soprattutto servirebbe una maggiore partecipazione in prima persona da parte dei giovani, in quanto c’è bisogno di rinnovare, come in tutti gli aspetti extra-calcio, inoltre servono strutture, un grande problema in Italia e anche qui ad Orvieto”.

La struttura della Scuola Calcio dell’Orvietana:

GRUPPO 2009: Giancarlo Burla e Francesco Amendola

GRUPPI 2010 – 2011: Giovanni Lanzi e Davide Bartoccini

GRUPPI 2012 – 2013 – 2014 – 2015 – 2016: Michele Pantarelli e Andrea Bracaletti

PREPARATORE DEI PORTIERI: Mirco Mariani

PREPARATORE ATLETICO: prof. Mattia Leonardi

RESPONSABILE TECNICO: Benito Pantarelli

DIRIGENTE: Matteo Panzetta

post

Bracaletti e Flavioni portano l’Orvietana a +9

Gara resa difficile dal forte vento e da un terreno di gioco duro, ma il capitano segna appena dopo 1’.

GUALDO CASACASTALDA – ORVIETANA 0-2

GUALDO CASACASTALDA (3-5-2): Antonini; Coppola (34’st Pagliuca), Bollesina (19st Mancinelli), Bensi (9’st Dedja); Scarpini, Mangiaratti, Ghezzi (6’st Minuti), Favaro, Pelliccia; Bouaquil (19’st Santibacci), Garufi. A disp.: Fortini, Romani, Agostinelli, Scaramucci. All.: Tomassoli

ORVIETANA (4-2-3-1): Frola; Lanzi (38’st Boninsegni), Fapperdue, Guinazu, Flavioni (41’st Biancalana); Proietti, Di Patrizi (3’st Nicodemo); Bracaletti, Guazzaroni (33’st Keita), Vicaroni (3’st Cotigni); Sciacca. A disp.: Rossi, Barbini, Lombardelli, Baci. All.: Nevi (Ciccone squalificato).

ARBITRO: Trotta di Foligno (Finori di Gubbio – Spena di Perugia).

MARCATORI: 1’pt Bracaletti, 17’st Flavioni

NOTE: ammoniti: nessuno. Angoli: 8-0 per l’Orvietana. Recupero: 0’+ 4’.

Un gol per tempo e la pratica Gualdo Casacastalda è risolta, una giornata in meno e due punti in più in classifica sulla seconda, visto il pareggio del Lama. Ormai si aspetta solo la certificazione della matematica, che non potrà comunque arrivare prima di almeno tre giornate, ma la strada verso il ritorno in Serie D, dove l’Orvietana manca da 10 anni esatti, sembra proprio segnata.

La squadra, oggi guidata da Giacomo Nevi vista la squalifica di Ciccone, è priva di Greco, anch’esso fermato dal Giudice Sportivo, e si presenta con Di Patrizi in mediana accanto a Proietti, in attacco torna invece titolare Vicaroni. Partono dalla panchina quindi Nicodemo e Cotigni. Il Gualdo scende in campo con una formazione completamente formata da millennials, i più anziani sono i 5 classe 2000, mentre i sottoquota sono addirittura 6 nell’undici iniziale, compreso il 2003 Bouaquil.

Pomeriggio caratterizzato da un fortissimo vento, con raffiche che rendono spesso fuori controllo le traiettorie del pallone.

Un solo giro di orologio e l’Orvietana si trova subito in vantaggio: da una rimessa laterale sull’out di sinistra ad opera di Flavioni, la palla arriva in area dove Sciacca serve il capitano che anticipa tutti e supera Antonini. 7° rete in campionato per Andrea Bracaletti.

Le condizioni ambientali, forte vento di direzione variabile e terreno duro, non aiutano le giocate lineari, ma attorno al quarto d’ora i biancorossi sfiorano il raddoppio quando Guazzaroni consegna palla in area a Vicaroni che prova il pallonetto, ma Antonini in uscita sventa tutto. L’unico rischio l’Orvietana lo subisce al 18’ quando Frola si attarda a rinviare, interviene su di lui Bouaquil che riesce ad intercettare il pallone, ma senza poi riuscire a creare qualcosa di veramente pericoloso.

La ripresa inizia sempre con il vento protagonista, tanto che un tiro all’apparenza innocuo di Ghezzi, dalla lunga distanza, finisce dalle parti di Frola che non riesce a valutare bene il percorso, il portiere prima pensa di arrivare sulla sfera, che poi cambia traiettoria e, dopo un beffardo rimbalzo, si stampa sulla parte alta della traversa. Ma il Gualdo fatica a superare la tre quarti campo e, sebbene il risultato parli di vantaggio risicato, la sensazione che la gara possa riaprirsi non si ha mai.

Arrivano quindi i primi cambi, nell’Orvietana entrano Cotigni e Nicodemo per Di Patrizi e Vicaroni, tra i padroni di casa invece Ghezzi lascia il posto a Minuti. L’Orvietana potrebbe chiuderla all’8 del secondo tempo quando Pelliccia regala palla a Sciacca che lancia Nicodemo, ma Bollesina ferma in angolo l’esterno biancorosso appena entrato. Il raddoppio arriva comunque al minuto 17: Guazzaroni entra in area dal alto corto, il suo suggerimento al centro viene deviato da Bollesina e, sulla respinta, Flavioni trova il sinistro coordinandosi alla perfezione tanto che il pallone finisce all’angolino. Seconda soddisfazione stagionale per il difensore che aveva sfiorato il gol anche nelle precedenti gare.

Lo 0-2 addormenta un po’ la gara, l’Orvietana si fa rivedere solo al minuto 36’ quando Bracaletti suggerisce per Nicodemo, ma Antonini riesce a impedire che il passivo per i suoi diventi più pesante.

Nel finale da segnalare nell’Orvietana l’esordio di Boninsegni che prende il posto di Lanzi, per lui si tratta di un ritorno in campo dopo l’infortunio occorsogli ad inizio stagione quando vestiva la maglia del Castiglione del Lago.

Prima del triplice fischio, sull’ennesimo angolo battuto dall’Orvietana, ci prova anche Sciacca di testa, ma la palla sfiora solo l’esterno della rete.

Ora l’Orvietana usufruirà di un doppio turno casalingo, domenica prossima al Muzi sarà di scena l’Olympia Thyrus San Valentino.

CLASSIFICA:

Orvietana 65
Lama 56
Narnese 52
Pontevallecceppi 49
Ellera 48*
Nestor 40
V.A. Sansepolcro 39
Branca 38*
Massa Martana 38
Cast. Lago 36
San Sisto 34
Ol. Thyrus 33
Bastia 32
Ducato Sp. 30
Castel del Piano 29
Angelana 26
Gualdo Cas. 19 (-1)
F. Assisi Subasio 18

Ellera e Branca una gara in meno (recupero mercoledì 30 marzo), Gualdo Casacastalda 1 punto di penalizzazione.

post

Prima squadra a Gualdo, partono i playoff Juniores A1

Sifda al Carlo Angelo Luzi per la squadra di Ciccone, al via la seconda fase per gli U19.

Una partita trappola la ha definita Ciccone, perché il Gualdo Casacastalda, che ha sempre perso in questo girone di ritorno e ormai ha in rosa moltissimi giovani, sembra aver un po’ tirato i remi in barca. Penultimo, quindi in zona retrocessione diretta, a -7 dai playout e a -11 dalla salvezza diretta, il Gualdo si gioca le ultime chances di rimanere in Eccellenza proprio contro la capolista. I tanti under in rosa, se non stanno dimostrando grande competitività sul piano dei risultati, garantiscono però corsa e agonismo, per questo il gruppo dovrà tener conto del monito di capitan Bracaletti: “la partita potrà risultare forse facile alla fine, se sarà interpretata bene, ma prima di giocarla no”.

Mancheranno per squalifica Danilo Greco e lo stesso Ciccone che aveva rimediato il rosso domenica scorsa.

Si gioca allo stadio Carlo Angelo Luzi di Gualdo Tadino, domenica 27 marzo alle ore 15:00 (attenzione all’entrata in vigore dell’ora legale!). Arbitro dell’incontro Filippo Trotta di Foligno, coadiuvato dagli assistenti Francesco Finori di Gubbio e Francesco Spena di Perugia.

Intanto nel weekend inizia la seconda fase del massimo campionato umbro Under 19. La Juniores guidata da Montenero, 5° classificata nella prima fase del girone B, è stata inserita nel girone playoff B1: ci saranno appunto le prime 5 che si incontreranno in gare di sola andata, prima gara in casa contro la Ducato. Lo stesso avverrà per le prime 5 del girone A., che formano il girone playoff A1 Al termine di questo mini torneo ci saranno gli scontri diretti. La prima del girone A1 contro la prima del girone B1 per il titolo umbro e la partecipazione alla fase nazionale. Sono previsti spareggi anche tra le seconde, tra le terze, tra le quarte e tra le quinte per definire la classifica completa delle prime 10 formazioni umbre.

Sarà un sabato a pieno regime perché giocheranno in casa Under 19, Under 16 e Under 14, con la gara degli Under 16 che si disputerà sul campo principale del Luigi Muzi per la contemporaneità con la partita degli Juniores.

Partita da seguire anche quella degli Under 17 che si stanno battendo per il primato, andranno in campo, sempre in casa domenica mattina, infine gli Under 15 saranno impegnati in trasferta.

Di seguito il programma dettagliato:

Eccellenza, girone unico: GUALDO CASACASTALDA – ORVIETANA domenica 27 ore 15:00, stadio C. A. Luzi, Gualdo Tadino.

Under 19 regionale A1, girone playoff B1: ORVIETANA – DUCATO SPOLETO sabato 26 ore 15:15, antistadio Oscar Achilli, Ciconia.

Under 17 regionale A1, girone unico: ORVIETANA – ANGELANA, domenica 27 ore 11:00, antistadio Oscar Achilli, Ciconia.

Under 16 regionale, girone C: ORVIETANA – DUCATO SPOLETO sabato 26 ore 15:00 Stadio Luigi Muzi, Ciconia.

Under 15 regionale A2, girone C: ACCADEMIA CALCIO TERNI – ORVIETANA, sabato 26 marzo ore 19.00, campo Terra Umbra, Narni Scalo.

Under 14, girone D: ORVIETANA – AMERINA sabato 26 ore 16:45 Antistadio Oscar Achilli Ciconia.