post

Alessio e Mattia raccontano la loro giornata in nazionale

Convocati da Albanese nell’Under 16 dilettanti, hanno vissuto la loro prima esperienza a Roma.

Il Progetto Giovani della Lega Nazionale Dilettanti ha visto in questa settimana i raduni delle varie nazionali giovanili e, come ricordato, nel raduno dell’area Centro Italia dell’Under 16 erano presenti anche due calciatori dell’Orvietana.

Accompagnati da Matteo Panzetta (nella foto insieme a loro)Alessio Scopigno e Mattia Pelliccia hanno vissuto dunque la loro prima esperienza presso il Centro Sportivo “G.Fiorini – Tre Fontane” a Roma.

I due giovani biancorossi hanno disputato gli allenamenti e l’amichevole a ranghi contrapposti con i pari età provenienti da Toscana, Marche, Umbria, Sardegna, Lazio, Molise ed Abruzzo, agli ordini del tecnico Andrea Albanese e del suo staff.

“È stata proprio una bella esperienza – ci dice Alessio Scopignomolto formativa. Agonisticamente ci è stato richiesto un impegno importante e poi potersi confrontare con dei ragazzi di così alto livello è qualcosa di veramente stimolante. Comunque andrà a finire, sono proprio soddisfatto di aver vissuto una giornata come questa”.

Gli fa eco il compagno Mattia Pelliccia: “Non posso che essere d’accordo con Alessio, ero già molto felice al momento della convocazione, ora dopo questa esperienza lo sono ancora di più. Abbiamo giocato insieme a pari età molto bravi, abbiamo conosciuto nuovi giocatori e siamo stati guidati da tecnici della Federazione, il livello è stato alto e ci siamo anche molto divertiti”.

Anche Matteo Panzetta, entrato come dirigente nell’Organigramma biancorosso, ha trovato soddisfazioni in questa giornata romana: “E’ stato un onore e un orgoglio accompagnare questi validi ragazzi e rappresentare la società“.

Il Raduno dell’area Centro della Nazionale Under 16 Dilettanti a Roma il 23/03/22

post

Gol ed emozioni: termina 2-2 contro il Castiglione del Lago

Per due volte in vantaggio, grazie a Guazzaroni e Di Patrizi, per due volte raggiunti su calcio piazzato.

ORVIETANA – CASTIGLIONE DEL LAGO 2-2

ORVIETANA (4-2-3-1): Frola; Lanzi, Fapperdue, Guinazu, Flavioni; Proietti (16’st Di Patrizi), Greco; Bracaletti, Guazzaroni (36’st Cotigni), Nicodemo (21’st Vicaroni); Sciacca. A disp.: Rossi, Boninsegni, Barbini, Biancalana, Lombardelli, Keita. All.: Ciccone.

CASTIGLIONE DEL LAGO (4-3-3): Rossi; Patrignani, Ravanelli, Fiorucci, Galeotti; Poli (40’st Ceccarelli), Gabrielli, Lignani (17’st Silvestri); Bura, Menichini (33’st Sacco), Boldrini. A disp.: Baldoni, Gattobigio, Nappo, Marinelli, Convito. All.: Grilli.

ARBITRO: Oristanio di Perugia (Foglietta di Foligno – Castellani di Foligno).

MARCATORI: 16’pt Guazzaroni (O), 21’ pt e 41’ st rig. Boldrini (C), 34’st Di Patrizi (O).

NOTE: ammoniti: Patrignani, Rossi, Gabrielli, Fiorucci (C), Greco, Nicodemo, Guazzaroni (O). Espulsi gli allenatori Ciccone al 31’st e Grilli al 37’ st entrambi per proteste. Angoli: 8-6. Recupero: 2 + 5.

Ancora un pareggio per l’Orvietana che, come ormai è solita fare nelle ultime gare, esce fuori nella ripresa, colleziona palle gol, sfiora la vittoria che vede sfumare solo a 4 minuti dal 90’ per il rigore concesso agli avversari. Castiglione del Lago che si è dimostrato in forma e agonisticamente gagliardo, che ha tenuto il gioco nel primo tempo, ma che oltre ai due calci piazzati che hanno portato alle due reti, non ha più impegnato ulteriormente Frola.

Ciccone può schierare l’undici tipo, mentre Grilli lamenta l’assenza di Palmese squalificato. I ritmi sono subito alti, ma la partita è piuttosto spezzettata, perché corre sui binari dell’agonismo e viene spesso interrotta da interventi arbitrali non sempre chiari, tanto che alla fine il direttore di gara scontenterà entrambe le squadre.

In avvio si registrano una conclusione da breve distanza di Sciacca terminata alta e un calcio di punizione di Menichini che impegna Frola, ma la partita si sblocca al 16’ quando, dopo vari contrasti a centrocampo che avrebbero meritato l’intervento dell’arbitro, Proietti serve lungo Guazzaroni che si inserisce tra la difesa e porta avanti i suoi, tra le proteste degli ospiti. I cartellini sventolano in abbondanza, ma Oristanio fatica lo stesso a tenere in pugno la gara.

Il vantaggio dell’Orvietana dura appena 5 minuti, viene infatti fischiato un fallo ad opera di Fapperdue poco fuori dall’area di rigore, ma anche qui l’intervento del difensore sembrava pulito. Sta di fatto che Boldrini si presenta sul pallone e trova una traiettoria deviata dalla barriera, che beffa Frola e vale l’1-1.

Il Castiglione del Lago gioca senza paura, pressa, raddoppia le marcature e spesso riesce a prevalere fisicamente, l’Orvietana si affida a qualche ripartenza. La gara rimane spigolosa, ma non si assiste ad altri tiri verso le due porte.

La ripresa inizia con l’Orvietana che sembra aver cambiato subito marcia, dopo cinque minuti, Sciacca batte veloce un fallo laterale, serve Proietti che entra in area e vede Nicodemo alla sua sinistra, l’esterno si ritrova la palla buona per segnare, ma angola poco il tiro che viene parato da Rossi.

Ciccone intanto toglie Proietti per Di Patrizi, risponde poco dopo Grilli inserendo Silvestri per Lignani.

Padroni di casa di nuovo vicino al gol al 20’ quando Flavioni, da fuori area, fa partire un bolide che Rossi devia con la punta delle dita. E’ un Orvietana che spinge e comanda il gioco, gli ospiti si vedono solo al 26’ quando Ravanelli prova il colpo di testa, da angolo di Boldrini, senza centrare i pali.

La domenica no di Oristanio, che fischia quello che non deve fischiare e sorvola invece su interventi duri, manda su tutte le furie entrambi gli allenatori che vedono presto sventolarsi il rosso. Poco prima dell’espulsione Grilli aveva inserito Sacco per Menichini. Ciccone invece inserisce Vicaroni e Cotigni.

Si arriva così allo scoppiettante finale: a dieci dal termine, il gol lo trova l’Orvietana a seguito di un’azione che parte da una rimessa laterale dalla sinistra, la palla poi finisce in area dove Fapperdue e Sciacca favoriscono l’appoggio all’accorrente Di Patrizi che da fuori area trova un diagonale pazzesco che si insacca là dove Rossi non può arrivare.

Ma gli ospiti non demordono e il pareggio arriva a 4 minuti dal novantesimo, quando Bura va via in area e viene fermato da Guinazu, per l’arbitro è rigore e Boldrini dal dischetto non sbaglia, segnando così la sua personale doppietta.

Con questo risultato l’Orvietana rimane in testa alla classifica con 7 punti di vantaggio sul Lama a 7 giornate dalla fine. Domenica prossima è prevista la trasferta di Gualdo Tadino, contro il Gualdo Casacastalda.

CLASSIFICA (* una gara in meno)

Orvietana 62

Lama 55

Narnese 51

Pontevalleceppi 46

Ellera 45*

Nestor 40

Branca 38*

V.A. Sansepolcro 38

Massa Martana 37

Cast. Lago 36

San Sisto 31

Ol. Thyrus 30

Bastia 29

Ducato Sp. 29

Castel del Piano 28

Angelana 26

Gualdo Cas. 19 (1 punto di penalizzazione)

F. Assisi Subasio 18

post

Il programma del Weekend: prima squadra in casa contro il C. del Lago

Continua la corsa in vetta per i biancorossi. Fermo il campionato U19, impegno interno per gli U15.

Torna a giocare in casa l’Orvietana che domenica 20 marzo ospiterà il Castiglione del Lago, squadra ora allenata da Luca Grilli, che ha preso da tempo il posto di Guido Vicarelli. I lacustri veleggiano a metà classifica con 35 punti, in trasferta hanno vinto 3 volte su 13 e hanno come giocatore più prolifico Braccalenti, che vanta 8 reti all’attivo, domenica al Muzi mancherà tra gli ospiti il difensore Palmese squalificato.

Nessun appiedato dal giudice sportivo invece nell’Orvietana, che scenderà in campo già conoscendo il risultato del Lama, i bianconeri infatti anticipano al sabato in quel di Bastia. Proprio la principale antagonista dei biancorossi ha cambiato la guida tecnica esonerando la settimana scorsa, da seconda in classifica, l’allenatore Farsi, sostituito da Santececca.

Si gioca allo stadio Luigi Muzi di Ciconia domenica alle ore 15:00, arbitrerà l’incontro Vincenzo Oristanio di Perugia, coadiuvato da Francesco Foglietta di Foligno e Diego Castellani di Foligno

Per quanto riguarda il settore giovanile agonistico, fermo il campionato Under 19 che ha esaurito la sua prima fase, giocano a Narni gli Under 17 domenica mattina, mentre l’Under 15 anticipa al sabato il suo match contro il Fulginium. Impegno esterno per l’Under 14 che va a far visita al Campitello, sempre di sabato, mentre la gara degli Under 16, ad Acquasparta contro l’AM98, è stata posticipata a mercoledì 23.

(nella foto un momento degli allenamenti della prima squadra)

Di seguito il programma dettagliato:

ECCELLENZA, girone unico: ORVIETANA – CASTIGLIONE DEL LAGO domenica 20 ore 15:00, stadio Luigi Muzi, Ciconia.

UNDER 19 Serie A1: prima fase conclusa, a breve sarà comunicato il calendario della seconda fase.

UNDER 17 Serie A1, girone unico: NARNESE – ORVIETANA domenica 20 marzo ore 10:30, campo S. Anna, Narni Scalo.

UNDER 16, girone C: AMC98 – ORVIETANA mercoledì 23 ore 16:00, stadio Finistauri, Acquasparta.

UNDER 15 Serie A2, girone C: ORVIETANA – FULGINUM sabato 19 marzo ore 17:30, antistadio Oscar Achilli, Ciconia.

UNDER 14 girone D: CAMPITELLO – ORVIETANA sabato 19 marzo ore 18:15, comunale Campitello.

post

Alessio Scopigno e Mattia Pelliccia convocati in rappresentativa nazionale U16

Soddisfazione per il settore giovanile biancorosso: due under 16 in nazionale.

È arrivata mercoledì la conferma della convocazione in rappresentativa nazionale dilettanti under 16 per due giovani dell’Orvietana. Si tratta di Alessio Scopigno (a sinistra nella foto), difensore e Mattia Pelliccia (a destra) un jolly che sta facendo vedere il suo talento sia giocando davanti alla difesa, che come trequartista. Sono due calciatori che inizialmente facevano parte dell’Under 16 allenata da Stefano Silvi, che sta primeggiando nel suo girone di campionato, ma che da tempo ormai sono aggregati e protagonisti tra i più grandi dell’Under 17, guidati da Andrea Valterio, altra formazione fiore all’occhiello del settore giovanile dell’Orvietana, visto che sta contendendo il titolo umbro assoluto a Campitello, Angelana e Cannara.

Nell’ambito del Progetto Giovani della Lega Nazionale Dilettanti, il Sig. Andrea Albanese (Allenatore Rappresentativa Nazionale Dilettanti Under 16) in collaborazione con i Referenti Tecnici Regionali di Toscana, Marche, Umbria, Sardegna, Lazio, Molise e Abruzzo, ha convocato quindi anche i due giovani Scopigno e Pelliccia per il giorno mercoledì 23 marzo 2022 a Roma, per il Raduno Territoriale dell’Area Centro.

Il programma del Raduno sarà il seguente: il 23 marzo 2022 alle ore 13.30 Raduno presso il Centro Sportivo “G.Fiorini – Tre Fontane”a Roma, alle ore 14.00 Gara amichevole a ranghi contrapposti.

La Società, insieme a tutto lo staff tecnico, si congratula con i due giovani atleti e augura loro di godersi questa esperienza. Una convocazione, questa, che conferma la validità del lavoro svolto dal settore giovanile dell’Orvietana calcio, che si dimostra sempre in contatto diretto con i tecnici e gli osservatori della Federazione, nell’ottica di far emergere i talenti.

post

Derby senza reti, ma l’Orvietana allunga ancora!

Lo 0-0 di Narni è un grande passo in avanti: Lama ko in casa.

NARNESE – ORVIETANA 0-0

NARNESE: Cunzi, Annibaldi (44’st Quondam), Grifoni N., Silveri, Ponti, Moracci, Mora (41’st Paoloni), Cori (35’st Bagnato), Leonardi (21’st Petrini), Rocchi, Zhar. A disp.: Squadroni, Pinsaglia, Latini, Grifoni P., Filipponi. All. Sabatini

ORVIETANA: Frola, Lanzi, Flavioni, Guinazu, Greco, Fapperdue, Proietti, Guazzaroni (18’st Vicaroni), Sciacca, Bracaletti (45’st Biancalana), Nicodemo (18’st Di Patrizi). A disp.: Rossi, Boninsegni, Barbini, Keita, Lombardelli. All. Ciccone

ARBITRO: Calvara di Trento (Suriani di Perugia – Vagnetti di Perugia)

NOTE: Ammoniti: Silveri, Grifoni N., Zhar (N), Greco, Bracaletti, Fapperdue e l’allenatore Ciccone (O).

È stata la solita lotta, come sempre accade storicamente contro la Narnese, ma alla fine il giusto pareggio, visto l’incredibile sconfitta interna del Lama, avvicina ancora di più l’Orvietana al titolo umbro e porta la stessa Narnese a soli due punti dal secondo posto.

La formazione messa in campo da Ciccone è la solita, anche se il tecnico è costretto a chiedere gli straordinari a Proietti, infortunatosi domenica scorsa e con solo un allenamento sulle gambe, vista l’assenza anche di Cotigni. Nella Narnese Quondam e Bagnato partono dalla panchina.

La Narnese ha provato a pressare nei primi minuti e per tutto il primo tempo ha sempre tenuto alto il baricentro, ma le ripartenze dell’Orvietana hanno spaventato più volte i rossoblu. Una prima frazione di gioco caratterizzata da diversi falli e con subito 4 cartellini gialli sventolati.

I padroni di casa sono pericolosi intorno alla mezz’ora quando Leonardi, andato via sull’out di sinistra, trova a centro area Mora che prova a botta sicura, ma il suo tiro è deviato in angolo. Guazzaroni, Nicodemo e Bracaletti riescono spesso scappare in velocità, trasformando le azioni da difensive ad offensive, ma senza arrivare mai a rendersi veramente pericolosi. Prima dell’intervallo è ancora Mora a provare la conclusione, ma stavolta trova sulla sua strada Fapperdue.

Nel secondo tempo però esce l’Orvietana, nemmeno cinque minuti e l’ex Annibaldi salva tutto su Guazzaroni che era ormai entrato nell’area di porta. L’unica azione pericolosa dei padroni di casa arriva al 10’ minuto quando Leonardi colpisce di testa a centro area, ma manda la palla sopra la traversa. Poi l’Orvietana resta in assoluto controllo della partita, ci sarebbe anche un intervento ai danni di Lanzi, entrato in area dal lato corto, che ha fatto gridare al rigore i biancorossi, poi Greco impegna direttamente da calcio d’angolo Cunzi. Ciccone toglie Nicodemo e Guazzaroni per Vicaroni e Di Patrizi. Nel finale è ancora protagonista il portiere della Narnese quando si vede spuntare sottoporta Fapperdue che colpisce di testa, ma il numero uno di casa riesce a salvare la sua porta.

Con questo risultato l’Orvietana si porta a +9 sulla seconda a 8 giornate dalla fine (5 in casa e 3 in trasferta), la matematica dice di aspettare ancora, ma l’Orvietana, sempre al comando della classifica fin dalla prima giornata, sembra ormai proprio ad un passo dal ritorno nei campionati nazionali. Domenica al Muzi arriverà il Castiglione del Lago.

CLASSIFICA

Orvietana 61

Lama 52

Narnese 50

Pontevalleceppi 46

Ellera 42 (una partita in meno)

Branca 37 (una partita in meno)

V.A. Sansepolcro 37

Nestor 37

Massa Martana 36

Cast. Lago 35

San Sisto 30

Ol. Thyrus 29

Bastia 29

Angelana 26

Ducato Sp. 26

Castel del Piano 25

Gualdo Cas. 19 (1 punto di penalizzazione)

F. Assisi Subasio 18

post

Super sfida Narnese – Orvietana: match chiave per l’obiettivo Serie D

È uno degli ultimi ostacoli più duri, si gioca al Gubbiotti (San Girolamo) alle 15:00.

È il derby della provincia, la sfida tra la prima e la terza della classifica, con punti pesantissimi in palio. L’Orvietana vuole mantenere un margine relativamente tranquillo sul Lama, che sarà impegnata in casa contro la Ducato Spoleto, la Narnese invece vorrebbe provare quantomeno a superare in classifica lo stesso Lama per avere la possibilità di partire in pole position nei playoff. Ma sotto sotto i rossoblù sanno perfettamente che se dovessero battere l’Orvietana, qualche speranza minima di rimanere in corsa anche per il primato rimarrebbe.

Si gioca a Narni, stadio Moreno Gubbiotti, località San Girolamo, domenica 13 alle ore 15:00. Arbitro: Riccardo Calvara di Trento, assistenti Federico Suriani di Perugia e Jacopo Vagnetti di Perugia.

(Nella foto: Fabio Fapperdue, Alvaro Arcipreti e Lorenzo Nicodemo dopo la gara vinta contro il San Sisto di domenica scorsa)

Per quanto riguarda il settore giovanile, ricco il programma (sotto riportato nei dettagli) nel quale spicca la gara interna dell’Under 17 guidata da Andrea Valterio, capolista nel massimo campionato regionale, che affronterà domenica mattina all’antistadio il Cannara.

Eccellenza, girone unico: NARNESE – ORVIETANA domenica 13 ore 15:00, stadio Moreno Gubbiotti, Narni.

Under 19 regionale A1, girone B: NESTOR – ORVIETANA sabato 12 ore 15:15, stadio A. Checcarini, Marsciano.

Under 17 regionale A1, girone unico: ORVIETANA – CANNARA domenica 13 ore 11:00, antistadio Oscar Achilli, Ciconia.

Under 16 regionale, girone C: ORVIETANA – NESTOR, sabato 12 ore 15:00, antistadio Oscar Achilli, Ciconia.

Under 15 regionale A2, girone C: PGS E. BOSICO – ORVIETANA, mercoledì 16 ore 15:45, stadio Laureti, Terni.

Under 14, girone D: TERNI EST -ORVIETANA, domenica 13 ore 9:15, stadio Strinati, Terni.

post

Nel segno di Fapperdue: al 94’ arriva il gol vittoria

Il centrale difensivo aveva anche salvato sulla linea un gol degli avversari, si resta a +8 sul Lama.

Che in questo finale di campionato non ci siano risultati scritti è ormai chiaro, basta vedere i tabellini delle ultime tre giornate dove si possono trovare punteggi che avrebbero fatto saltare qualsiasi pronostico. Oggi è successo di tutto, ma alla fine restano 8 i punti di vantaggio sul Lama. Lama che era andato subito sotto sul campo del fanalino di coda Assisi Subasio, per poi rimettersi in carreggiata alla mezz’ora. Ma sia i bianconeri che l’Orvietana nei secondi tempi non riuscivano a sbloccare le rispettive partite. Al minuto 94 ecco il vantaggio del Lama, ma sempre al 4° di recupero il gol lo trova anche l’Orvietana in un pomeriggio sofferto in mezzo alla tramontana. A 9 giornate dalla fine, con la trasferta di Narni all’orizzonte, la squadra guidata da Ciccone comincia ad intravedere lo striscione del traguardo.

ORVIETANA – SAN SISTO 1-0

ORVIETANA (4-2-3-1): Frola; Biancalana, Fapperdue, Guinazu, Flavioni; Proietti (34’pt Cotigni), Greco; Keita (8’st Nicodemo), Guazzaroni (25’st Vicaroni), Bracaletti; Sciacca. A disp.: Tonelli, Boninsegni, Barbini, Lanzi, Lombardelli, Di Patrizi. All.: Ciccone.

SAN SISTO (4-3-2-1): De Marco; Fiorucci (38’st Barbarossa), Stella, Benda, Siena; Ceccomori (25’st Paradisi), Milletti, Cerboni; Marcaccioli (10’st Salvucci), Del Prete; Russo. A disp.: Ottolenghi, Bejauoi, Scarabattoli, Pagliari, Hysenaj, Tiradossi. All.: Valentini.

ARBITRO: Aloi di Gubbio (Fiordi di Gubbio – Fiorucci di Gubbio)

MARCATORE: 49’ st Fapperdue.

NOTE: ammoniti: Guinazu (O); Ceccomori e Benda (S) . Angoli: 5-5. Recupero: 1’+ 6’.

Il San Sisto imbriglia l’Orvietana, sfiora il gol in un paio di occasioni e arriva forse un po’ stanco a fine gara, quanto basta all’Orvietana per rifarsi pericolosa e trovare il gol vittoria all’ultimo respiro.

Ciccone conferma la formazione che aveva vinto a Castel del Piano, recuperano ma partono in panchina Lanzi e Nicodemo. Qualche posizione cambiata nella fase di attacco, pur restando gli stessi i protagonisti in avvio. Valentini ha Trinchese squalificato e mette in attacco Marcaccioli e Del Prete dietro a Russo.

Si gioca sotto una pungentissima tramontana che soffia diagonalmente al campo. Quindici minuti senza emozioni, poi il primo a scuotere il gelido pomeriggio è Bracaletti che prova la conclusione dal limite, ma senza trovare la mira. Il San Sisto vince rimpalli a centrocampo e riparte in velocità come al 20’ quando ne approfitta Milletti che ci prova dalla lunga distanza, ma il pallone finisce alto. L’Orvietana pecca in fase di costruzione, su Greco il San Sisto forma una sorta di gabbia, mentre Proietti poco dopo la mezz’ora è costretto a chiedere il cambio per una botta ricevuta: entra Cotigni.

A fine primo tempo arriva una clamorosa occasione per gli ospiti quando Marcaccioli, servito dal lato opposto, si ritrova a tu per tu con Frola, il diagonale dell’attaccante perugino supera il portiere, ma Fapperdue salva tutto sulla linea e manda in corner. Un intervento, quello del centrale difensivo, che ha quasi del miracoloso e che mantiene inviolata la porta biancorossa.

Il secondo tempo inizia ancora con il San Sisto pericoloso: dopo aver riconquistato palla in fase di uscita dell’Orvietana, viene subito servito Del Prete in area che, a pochi passi, non trova la gioia del gol per una perfetta uscita di Frola, una parata che salva di nuovo il risultato.

Ciccone capisce che l’incisività dei suoi latita e manda in campo Nicodemo, al rientro dall’infortunio, per Keita. Il San Sisto risponde cambiando Marcaccioli con Salvucci. Il copione però inizialmente non cambia ed è ancora il San Sisto a proporsi, il tiro di Cerboni al 18’ sfiora la traversa. L’Orvietana si vede intorno al 20’ con una palla filtrante di Biancalana che però né Nicodemo né Sciacca riescono a spingere in rete.

Col passare del tempo gli ospiti accusano la maggiore corsa e al 33’ ecco l’occasione buona per il vantaggio locale: break di Flavioni, che ruba palla e viene avanti, scambia con Sciacca che chiude la triangolazione. Flavioni entra in area, ma stavolta è il portiere ospite De Marco a salvare tutto.

Vengono assegnati 6 minuti di recupero, si viene a sapere del vantaggio del Lama ad Assisi in zona Cesarini, ed ecco che l’Orvietana risponde agli avversari. La zampata vincente arriva infatti al 94’: Nicodemo si guadagna una punizione che Greco batte magistralmente sottoporta, dove Fapperude, anticipando sul primo palo il portiere, trova la deviazione vincente per il gol che decide la partita.

CLASSIFICA (* una gara in meno)
Orvietana 60
Lama 52
Narnese 49
Pontevalleceppi 45
Ellera 42
Branca 37
Nestor 34
V.A. Sansepolcro 34
Massa Martana 32*
Cast. Lago 32
San Sisto 29
Bastia 28
Angelana 26
Ol. Thyrus 26
Castel del Piano 25
Ducato Sp. 23
Gualdo Cas. 20*
F. Assisi Subasio 18

post

C’è Orvietana – San Sisto, si gioca domenica alle 15

Gare interne anche per Under 19, Under 16, Under 15 e Under 14, mentre l’Under 17 va a Terni.

Torna il campionato dopo la sosta e non si fermerà più fino alla fine, tanto che sarà previsto un turno anche il sabato di Pasqua. Mancano 10 partite, 6 in casa e 4 in trasferta, con l’Orvietana che parte da +8 sulla seconda in classifica.

Domenica, quando si tornerà a giocare alle ore 15:00, è in programma l’impegno interno contro il San Sisto, mentre il Lama farà visita al fanalino di coda Fortitudo Assisi Subasio.

Il San Sisto è 11° in classifica, 4 punti sopra la zona playout e viene da 5 risultati utili consecutivi (4 pareggi e una vittoria). In trasferta ha ottenuto il successo pieno in 4 occasioni su 12. Il giocatore più pericoloso è Giuseppe Russo, che ha segnato ben 13 gol sui 23 totali dei perugini ed è terzo nella classifica marcatori dell’Eccellenza umbra. Dopo l’esonero di Giacchetti, avvenuto a fine ottobre, il San Sisto è guidato in panchina da Carlo Valentini.

La gara d’andata sancì il record dell’Orvietana (8 vittorie consecutive in avvio di campionato, mai successo nella storia dell’Eccellenza umbra), ma fu una delle poche partite dove i biancorossi dovettero stringere in denti per portare a casa il bottino pieno: la decise capitan Bracaletti su rigore.

La sosta potrebbe aver svuotato l’infermeria, dato per recuperato Lanzi, c’è qualche speranza di tornare in campo anche per Nicodemo, almeno per un tratto di partita. Non ci sono squalificati tra i biancorossi.

Dirigerà l’incontro una terna tutta eugubina: arbitro Pietro Aloi, coadiuvato dagli assistenti Giovanni Fiordi e Giovanni Fiorucci.

Weekend a pieno regime per il settore giovanile agonistico: sarà un sabato di calcio lunghissimo all’antistadio Oscar Achilli, si comincia alle 14:45 con la Juniores che affronterà la Ducato Spoleto, di seguito alle 16:45 sarà la volta dell’Under 14 che si troverà di fronte il Ferentillo Valnerina, chiuderà la serata la super sfida al vertice dell’Under 16 Orvietana – Narnese. Ma l’antistadio sarà protagonista anche domenica mattina alle ore 11 quando andrà in scena Orvietana – Giovanili Todi per il campionato Under 15. L’unica formazione biancorossa a giocare in trasferta è invece l’Under 17 impegnata a Terni contro l’Ol. Thyrus San Valentino.

Di seguito il programma completo:

Eccellenza, girone unico: ORVIETANA – SAN SISTO domenica 6 ore 15:00, stadio Luigi Muzi, Ciconia.

Under 19 regionale A1, girone B: ORVIETANA – DUCATO SPOLETO sabato 5 ore 14:45, antistadio Oscar Achilli, Ciconia.

Under 17 regionale A1, girone unico: OL. THYRUS SAN VALENTINO – ORVIETANA domenica 6 ore 11:00, stadio Laureti, Terni.

Under 16 regionale, girone C: ORVIETANA – NARNESE,sabato 5 ore 18:00, antistadio Oscar Achilli, Ciconia.

Under 15 regionale A2, girone C: ORVIETANA – GIOVANILI TODI, domenica 6 ore 11:00, antistadio Oscar Achilli, Ciconia.

Under 14, girone D: ORVIETANA – FERENTILLO VALNERINA, sabato 5 ore 16:45, antistadio Oscar Achilli, Ciconia.

post

Nel weekend in campo Under 17 e Under 15

Riposano tutte le altre categorie, prima squadra compresa.

Turno di riposo per Eccellenza, Under 19, Under 16 ed Under 14. Scendono invece in campo Allievi Under 17 (nella foto) e Giovanissimi Under 15 nei rispettivi campionato regionali.

Gli Under 17, guidati da Andrea Valterio, hanno iniziato il girone di ritorno al secondo posto del massimo campionato regionale, ad un solo punto dalla vetta occupata dal Campitello. Domenica mattina ospiteranno il Castel del Piano che occupa la quarta posizione. Una gara di livello quindi questa seconda giornata del girone di ritorno per una compagine in piena lotta per il titolo umbro di categoria che dà diritto all’ingresso nella fase interregionale. Il campionato A1 Under 17 è sicuramente il più avvincente e tecnicamente il più valido, visto che, contrariamente agli altri, è organizzato su un unico girone, perciò è di grande orgoglio per Orvieto e l’Orvietana che i propri Allievi siano in lotta per il primato regionale.

L’altra compagine impegnata in questo fine settimana è l’Under 15 A2, i Giovanissimi dovranno affrontare la trasferta di Foligno per giocare contro la Virtus. I biancorossi occupano il quarto posto in graduatoria nel girone C di serie A2 e si trovano a sole tre lunghezze dalla coppia che occupa la seconda piazza (Olimpia Pantalla e C4, quest’ultima battuta proprio dall’Orvietana la scorsa settimana). Irraggiungibile la capolista Accademia Calcio Terni che ha vinto tutte le 11 partite che ha disputato. L’avversario di domenica è al penultimo posto con soli 8 punti conquistati.

Di seguito il programma:

Under 17 regionale A1, girone unico: Orvietana – Castel del Piano domenica 27 ore 11:00, antistadio Achilli, Ciconia.

Under 15 regionali A2, girone C: Virtus Foligno – Orvietana sabato 26 ore 15:30, campo Monte Pogdora, Foligno.

post

Doppietta di Sciacca e l’Orvietana torna a +8

Gara senza problemi per i biancorossi che con un gol per tempo risolvono la pratica

CASTEL DEL PIANO-ORVIETANA 0-2

CASTEL DEL PIANO (4-3-1-2): Tamburini; Barluzzi, Menchetti, Moscatelli, M. Proietti (25’ pt Patalocco); Mezzasoma, Camilletti, J. Mancinelli; Gazzé; Bonaventura, Perri (31’ st Costantini). A disp.: Marsala, Talarico, Merkous, Sisani, Hysenaj, Corboli, C. Mancinelli. All.: Cardinali.

ORVIETANA (4-2-3-1): Frola; Biancalana, Guinazu, Fapperdue, Flavioni; E. Proietti, Greco; Keita (11’ st Di Patrizi), Bracaletti (40’ st Vicaroni), Guazzaroni; Sciacca. A disp.: Rossi, Lanzini, Barbini, Boninsegni, Copolla, Baci, Graziani. All.: Ciccone.

ARBITRO: Coppola di Castellammare di Stabia (Silvioli e Krriku di Foligno).

MARCATORE: 30’ pt e 20’ st Sciacca.

NOTE: ammoniti: Menchetti, Tamburini, Moscatelli, Gazzè (CP), Bracaletti (OR). Recupero: pt 3’, st 4’.

L’Orvietana vince senza soffrire a Castel del Piano, gara sempre in pugno e unica occasione concessa nel finale a risultato praticamente acquisito. E così tornano otto i punti di vantaggio sulla seconda, praticamente gli stessi che i biancorossi avevano prima della sconfitta di Lama, che quindi nel giro di due settimane è stata di fatto cancellata, non solo mentalmente, ma soprattutto in termini di classifica.

Senza Nicodemo e Cotigni, e con Lanzi ancora in panchina, l’Orvietana si presenta ordinata e volitiva, forse anche spinta dal pareggio del Lama che era scaturito nell’anticipo del sabato. Castel del Piano che deve pensare a togliersi dalla zona bassa e sceglie di fare gara difensiva. Praticamente i padroni di casa non arrivano mai dalle parti di Frola per tutto il primo tempo, dove sia Guazzaroni che Proietti che Sciacca tentano per più volte la via del gol, inizialmente senza fortuna.

La gara si sblocca alla mezz’ora quando capitan Bracaletti va via sulla sinistra, supera Barluzzi ed entra in area dal lato corto, il suo cross sotto porta è raccolto da Sciacca che anticipa il centrale difensivo e segna.

Nella ripresa non muta il copione: sempre Castel del Piano che fatica a superare metà campo e gioco completamente in mano all’Orvietana. Non si ha mai la sensazione che la gara possa cambiare, Proietti e Greco non sbagliano un pallone e fanno da filtro e le poche volte che devono intervenire i difensori, tutti i 4 della linea bassa giocano alla perfezione. Dopo 20 minuti arriva il raddoppio: Sciacca prima ci va vicino, ci vuole infatti un super salvataggio di un difensore che si butta in scivolata a proteggere la porta sulla conclusione del numero 9 orvietano, dall’angolo successivo arriva palla fuori area e sempre Sciacca fa partire un tiro potentissimo che finisce all’angolino. Con questa rete Damian Sciacca sale a quota 11 reti.

Solo ora i padroni di casa decidono di buttarsi in attacco, ma a parte una conclusione di Mancinelli che sfiora la traversa a dieci dal termine, non troveranno mai il modo di riaprire la gara.

A dieci giornate dalla fine tornano quindi otto i punti di vantaggio sulla seconda, domenica prossima il campionato osserverà un turno di riposo, quindi l’Orvietana sarà impegnata in casa il 6 marzo contro il San Sisto.

CLASSIFICA:

Orvietana 57

Lama 49

Narnese 46

Pontevalleceppi 45

Ellera 39

Branca 36

Nestor 34

V.A. Sansepolcro 33

Massa Martana 32

Cast. Lago 32

San Sisto 29

Bastia 25

Castel del Piano 25

Angelana 25

Ol. Thyrus 23

Ducato Sp. 22

Gualdo Cas. 20

F. Assisi Subasio 18