post

ORVIETANA CALCIO E WELCARE INDUSTRIES ANCORA INSIEME NELLA PROSSIMA STAGIONE

Ad annunciarlo, il Presidente dell’Orvietana Calcio, Roberto Biagioli:

Con enorme soddisfazione, annunciamo la prosecuzione del rapporto di collaborazione con Welcare Industries, main sponsor anche per la stagione 2022- 2023. Un partenariato qualificante, che ha partecipato alla costruzione di successi importanti per la nostra Società e la Città di Orvieto, andando oltre ogni più rosea previsione”.

La sinergia pare funzioni, come ogni cosa è migliorabile, ci impegniamo a farlo, insieme, nel prossimo futuro. Quando c’è affinità di vedute è facile trovare un’intesa. Welcare, come noi, ha una concezione molto positiva sulla funzione sociale dello sport e per il concorso delle attività fisiche allo sviluppo della personalità dei ragazzi di oggi, uomini del domani.

Un particolare ringraziamento alla dottoressa Fulvia Lazzarotto, Amministratore Delegato dell’Azienda, persona attenta a quanto accade in una città alla quale è molto affezionata e che sogna sempre più vivace e al passo con i tempi. Ha avuto parole di apprezzamento per il nostro lavoro, come è stata prodiga di stimoli a proseguire sulla strada intrapresa di cui cercheremo di fare tesoro.

Welcare Industries è un’azienda che opera sul territorio dai primi anni del terzo millennio specializzata nella produzione di Dispositivi Medici. Nel settore, rappresenta uno dei vanti del made in Italy, il cui brand è conosciuto e apprezzato in una parte cospicua del pianeta. La sede dell’Azienda si trova ad Orvieto, nella zona industriale di Bardano, dove prestano la loro opera alcune decine di dipendenti. Prossimo obiettivo l’ingresso nel mercato delle farmacie che consentirà di ampliare l’offerta anche ai cittadini in terapia domiciliare che ne abbiano la necessità.

https://www.welcareindustries.com/it/

post

Confermato Bracaletti, con Sciacca invece consensualmente si separano le strade

Mentre il dg Arcipreti sta per chiudere altri colpi di mercato, arriva la conferma di Andrea Bracaletti in maglia biancorossa. Contrariamente a quanto emerso invece dopo il primo giro di colloqui della settimana scorsa, in maniera consensuale tra la società e il calciatore si separano le strade con l’attaccante Damian Sciacca a cui tutta la famiglia biancorossa augura le migliori fortune, consapevole dell’indelebile pagina di storia che l’attaccante argentino ha contribuito a scrivere per l’Orvietana calcio.

post

Primi arrivi per la serie D: Patata, Ganzerli e Suhs

Sono un portiere e due difensori.

Dopo le conferme della scorsa settimana, ecco i primi innesti in rosa per la nuova stagione dell’Orvietana. Si tratta di un portiere e due difensori che il dg Arcipreti e il ds Cioci hanno ingaggiato.

Luca Patata, (primo da sinistra nella foto by Sansepolcro calcio) classe 2004, portiere scuola Gubbio e Perugia, lo scorso anno in Eccellenza a Sanspepolcro, è il primo tassello che comporrà il non semplice puzzle dei sottoquota. In Serie D c’è l’obbligo di schierare infatti un 2004, un 2003, un 2002 e un 2001. Posizionare la pedina più giovane in porta sembra dunque una delle scelte più probabili, insieme dunque ad Emanuele Rossi, prodotto del settore giovanile, la società ha optato per una scelta tutta giovanissima per ricoprire i ruoli di portiere.

Johaquin Suhs, (ultimo a destra nella foto by Gallipoli calcio facebook) difensore centrale, classe 95, andrà a comporre un tandem tutto argentino insieme a Manuel Guinazu. Johaquin originario di Mar de Plata, piede sinistro e alto 187 centimetri, ha giocato in Argentina con Kimberley (Federal B, cioè la quarta divisione) ed Estudiantes Alvarado (Federal A, terza divisione). In Italia, dal 2018, ha vestito le maglie di: Alcamo (Eccellenza Sicilia), Gallipoli (Eccellenza Puglia), Deghi (Eccellenza Puglia), e nelle ultime stagioni Brindisi (serie D), Carbonia (Serie D).

Come Sush, viene dal Carbonia anche Tristan Ganzerli, (al centro nella foto by Cirronis – laprovinciadelsulcisisiglesiente.com ) è un giovane terzino sinistro classe 2003, che ha dimostrato tutto il suo talento, già precedentemente messo in mostra nel settore giovanile del Cagliari, dove è cresciuto.

Il mercato in entrata è dunque iniziato, lo staff tecnico sta cercando altre figure da inserire in rosa, in tutti i reparti. Il dg Arcipreti ancora non scioglie le riserve relative ad altri nomi, ma è in contatto con altri calciatori che a breve saranno tesserati, in accordo con il ds Cioci e l’allenatore Ciccone e con il via libera del presidente Biagioli.

Nella foto da sinistra: Luca Patata (foto: Sansepolcro calcio), Tristan Ganzerli (foto: Cirronis, laprovinciadelsulcisisiglesiente.com) e Johaquin Suhs (pagina facebook Gallipoli calcio).

post

Frustalupi 2022: vincono Monterosi, Orvietana, Viterbese e Monterotondo

27°TORNEO GIOVANILE M.FRUSTALUPI

SEMIFINALI

MARTEDI 21/06/2022

(J) MONTEROSI – NARNESE 6-1

(J) ORVIETANA – CAMPITELLO 0-3

MERCOLEDI 22/06/2022

(A) ORVIETANA – VITERBESE 5-2

(A) CAMPITELLO – C. DEL LAGO 3-1

GIOVEDI 23/06/2022

(G) CAST. DEL LAGO – FIANO ROMANO 5-3

(G) PERUGIA B – VITERBESE 0-2

VENERDI 24/06/2022

(E) MONTEROTONDO – ORVIETANA 2-0

(E) FIANO ROMANO – ORVIETO FC 0-3

 

FINALI

DOMENICA 26/06/2022

ESORDIENTI 2009: MONTEROTONDO – ORVIETO FC 5-0

GIOVANISSIMI 2008: CASTIGLIONE DEL LAGO – VITERBESE 3-5

ALLIEVI 2006: ORVIETANA – CAMPITELLO 3-2

JUNIORES 2004/2005: MONTEROSI – CAMPITELLO  3-0 

——————————————————————————–

post

Arrivano le prime conferme: 8 protagonisti restano in biancorosso

Si tratta di Biancalana, Sciacca, Greco, Proietti, Lanzi, Guinazu, Nicodemo e Guazzaroni.

Il primo giro di contatti tra ds, dg e giocatori ha portato alle prime conferme in rosa che riguardano:

  • gli under Alessandro Lanzi (2002), Filippo Biancalana (2002) e Lorenzo Nicodemo (2001).
  • il difensore Manuel Guinazu T. (1997).
  • i centrocampisti Danilo Greco (1998), Edoardo Proietti (1997) e Rocco Guazzaroni (1997).
  • l’attaccante Damian Sciacca (1993).

Il prossimo passo sarà quello di capire, tra chi è in ferie e chi deve rivedere i propri impegni commisurandoli con la nuova realtà della Serie D, se sarà possibile confermare anche gli altri protagonisti della cavalcata vittoriosa nel campionato di Eccellenza.

Il tutto considerando che il nuovo campionato prevede il doppio degli under rispetto alla scorsa stagione e che, inevitabilmente, qualche rinforzo dovrà pur arrivare.

Il direttore generale Alvaro Arcipreti e il direttore sportivo Giuliano Cioci sembrano comunque già avere le idee chiare per le prossime mosse e, insieme al tecnico Gianfranco Ciccone, stanno già lavorando per allestire la nuova rosa.

Intanto ecco le date da tenere a mente:

Iscrizione ai campionati entro il 15 luglio.

Prima gara di Coppa Italia Serie D: 21 agosto.

Inizio campionato nazionale Serie D: 4 settembre.

Inizio campionato nazionale Juniores Under 19: 17 settembre.

Nella foto di copertina in alto da sinistra: F. Biancalana, D. Sciacca, D. Greco, E. Proietti. In basso da sinistra: A. Lanzi, M. Guinazu, L. Nicodemo, R. Guazzaroni.

post

I Giovanissimi Under 15 vincono il Torneo Nazionale “Mar Ionio”

Nel weekend di Nova Siri in Basilicata, con oltre 50 società e oltre 150 squadre partecipanti, i Giovanissimi si confermano squadra vincente.

Il primo posto del Torneo Nazionale del Mar Ionio, svoltosi dal 9 al 12 Giugno, ha confermato la qualità di un collettivo che già nel campionato regionale si era classificato al secondo posto. I ragazzi sono stati accompagnati dai dirigenti Moira Panico, Alessio Zerbi, Alessandro Caccavello e capitanati dai mister Francesco Romanini e Giuseppe Olimpieri, quest’ultimo non solo allenatore, ma soprattutto direttore tecnico dell’Orvietana calcio settore agonistico, società che in questa stagione si è laureata campione regionale Under 17 in Umbria.

I giovani biancorossi hanno finito il torneo imbattuti, con appena due reti subite, aggiungendo un altro trofeo in bacheca per l’Orvietana in questa strepitosa stagione vissuta al massimo in tutte le categorie.

Il 12 Giugno un confronto draconiano con squadre militanti nel campionato regionale campano, pugliese e calabro, ha visto la vittoria al 90° dei ragazzi dell’Orvietana calcio.

Le parole di Olimpieri non lasciano dubbi: “Abbiamo vinto il torneo perché siamo stati la squadra che tecnicamente ha giocato meglio tutte le partite, perché sono un gruppo affiatato sanno che la vittoria avviene se le battaglie si combattono uniti, perché hanno avuto una crescita esponenziale durante l’anno e perché ovviamente hanno avuto due allenatori di grande spessore”.

I campioni del Torneo Nazionale del Mar Ionio sono

Portiere: Riccardo Piscini. Difensori: Daniele Lardani, Boris Petritaj, Edoardo Breccia, Simone Radicchio, Filippo Moncelsi. Centrocampisti: Antonio Ramacciani, Filippo Montenero, Alessandro Baccelloni, Giacomo Boccio, Lorenzo Carazzi, Francesco Zerbi. Attaccanti: Riccardo Caccavello, Juri Chiatti, Andrea Frizza, Franco Etham Narvaez, Luca Piermattei, Mattia Ricciuti.

Quattro di questi campioni hanno fatto parte della rappresentativa Umbra, l’Orvietana calcio è risultata la società che ha avuto più giocatori militanti nella rappresentativa Under 15.

Termina così, in bellezza, l’anno dei GIOVANISSIMI UNDER15 che, confrontandosi con città importanti, hanno portato il nome di ORVIETO e dell’ORVIETANA CALCIO ai vertici del torneo facendo in modo che migliaia di persone abbiano potuto conoscere la nostra realtà.

Si ringrazia Moira Panico per le informazioni raccolte ed il materiale fotografico.

post

In serie D con lo stesso staff: confermati Ciccone, Arcipreti e Cioci

Il presidente Biagioli inizia a programmare la nuova stagione confermando allenatore e direttori.

La notizia di per sé non è una notizia, ma solo l’ufficializzazione di ciò che un po’ tutti sapevamo già. Dopo la stagione dei record vissuta 34 giornate su 34 al comando del campionato, il presidente Roberto Biagioli non poteva che confermare lo staff tecnico al completo: Gianfranco Ciccone allenatore, Alvaro Arcipreti direttore generale e Giuliano Cioci direttore sportivo.

La società ha già iniziato da tempo a organizzarsi per affrontare la nuova realtà del campionato nazionale di Serie D, la quarta serie nazionale, una realtà di fatto semiprofessionistica dove bisognerà confrontarsi anche con realtà storiche (se fosse confermato il girone ci sarebbero ad esempio Arezzo, Grosseto, Pistoiese e forse Livorno).

L’obiettivo? Il presidente Biagioli ha già le idee chiare: “Intanto pensiamo a salvarci prima possibile, poi vedremo cosa potrà succedere. Le basi ci sono, le persone giuste al posto giusto anche, speriamo di coinvolgere ancora più appassionati, tifosi e sponsor, è un’ottima occasione anche per portare in giro il nome di Orvieto, di questo si sta rendendo conto anche l’Amministrazione che provvederà a mettere a norma l’impianto per la Serie D”.

Nella foto da sinistra: Alvaro Arcipreti (dg), Giuliano Cioci (ds) e Gianfranco Ciccone (all.).

post

Al via la fase nazionale U17: Orvietana contro Alma J. Fano e Lodigiani

Si inizia domenica 5 giugno in casa contro l’Alma Juventus Fano.

Dopo la vittoria e il conseguente titolo regionale, inizia l’avventura degli Allievi Under 17 guidati da Andrea Valterio nella fase nazionale che mette in palio lo scudetto di categoria.

La strada verso il titolo italiano è ovviamente lunga, è già un onore far parte delle 20 “elette” che daranno vita inizialmente a quattro triangolari e due quadrangolari che si disputeranno in soli 7 giorni: prima giornata il 5 giugno, seconda l’8 giugno, la terza il 12 giugno.

Al termine della prima fase, le prime classificate accederanno alle Final Six che si disputeranno in un’unica regione che la FIGC deve ancora comunicare. Le Final Six saranno composte da due triangolari che giocheranno le loro 3 partite nelle date del 15 giugno, 19 giugno e 22 giugno. Le due vincenti si giocheranno la finale scudetto in luogo e data ancora da definire.

L’Orvietana è stata inserita nel girone D, un triangolare, insieme alle vincenti di Marche (Alma Juventus Fano) e Lazio (Lodigiani). La prima giornata si disputerà al Muzi domenica 5 giugno alle ore 16:00 contro i marchigiani.

In caso di vittoria mercoledì 8 giugno l’Orvietana riposerà, per poi affrontare in trasferta la Lodigiani il 12 giugno. In caso di pareggio o sconfitta, l’Orvietana tornerà in campo mercoledì 8 sempre in trasferta contro i laziali.

post

Olimpieri: un ritorno vincente

Il Responsabile Tecnico del Settore Giovanile Agonistico Giuseppe Olimpieri fa il punto della stagione.

Dietro al trionfo storico della prima squadra, che inevitabilmente ha fatto da traino, c’è da vantarsi anche di una stagione d’oro per il settore giovanile agonistico dell’Orvietana calcio. Di solito i successi della cantera non si misurano solo con i risultati, soprattutto dopo il lungo stop per la pandemia, tanto che anche il solo fatto di essere riusciti a ripartire consentendo a tanti giovani di tornare alla salutare vita sportiva, è già un grande successo.

Ma se poi gli Under 19 ottengono l’obiettivo playoff, gli Under 17 vincono un campionato difficilissimo e a girone unico laureandosi campioni dell’Umbria, gli Under 16 si ritrovano anch’essi vincitori del torneo, gli Under 15 finiscono secondi e gli Under 14 ben figurano nella zona alta della classifica del loro campionato, allora è inevitabile che Peppe Olimpieri, appena tornato all’Orvietana come responsabile tecnico, non possa far altro che ostentare tanta soddisfazione.

“Non ci sono segreti per quanto accaduto, sono tornato ad Orvieto dove ho trovato una base organizzativa solida che mi ha consentito di occuparmi solo di quanto di mia competenza, ovvero del lato sportivo e tecnico, andando ad individuare i giusti allenatori, scegliendo il preparatore atletico e poi programmando gli obiettivi, un lavoro duro ma che se fatto con alle spalle un’organizzazione quasi perfetta, diventa ovviamente più facile”.

Poi sei anche una sorta di porta fortuna, di solito appena arrivi in una società ottieni subito successi!

“È vero, era successo anche ad Acquapendente, chiaro che occuparsi di così tante squadre, una peraltro anche allenata di persona, richiede impegno e determinazione. Abbiamo avuto modo di selezionare i ragazzi di maggior talento e di farli crescere anche giocando insieme ai più grandi, tanto che ad esempio 5 di quelli che hanno vinto il torneo Allievi avrebbero in teoria dovuto giocare con l’Under 16, ma è successo un po’ in tutte le categorie. Il vero obiettivo è far divertire tutti, facendo emergere i più talentuosi”.

Se poi arrivano anche i risultati, allora significa proprio che il lavoro è stato eseguito a regola d’arte.

“Quest’anno abbiamo avuto la fortuna, ma anche la bravura, di creare un ambiente fantastico. Ovvio che davamo anche un occhio alle classifiche, poi l’entusiasmo dei successi della prima squadra ha anche aiutato. Sull’Under 17 avevamo intuito che si sarebbe potuto ottenere un grande risultato, era una sorta di sogno in un cassetto che si è realizzato, ma tutte le squadre dell’agonistica giovanile biancorossa hanno dato il massimo e ci hanno regalato ottime soddisfazioni. Sottolineo che è stato un lavoro costante, non solo quello a tavolino pre-stagionale, ma soprattutto quello continuo durante l’anno, va un plauso a tutti i tecnici e a tutto lo staff”.

Proviamo già a dare uno sguardo al futuro?

“In realtà è da gennaio che programmiamo la prossima stagione, al di là delle scaramanzie avevamo capito l’esito del risultato della prima squadra e stiamo da tempo pensando anche alla nuova realtà del campionato nazionale Juniores che andremo ad affrontare, sono sicuro che riusciremo ad allestire tutte formazioni competitive, soprattutto nell’ottica di fornire giovani per la prima squadra. Ma anche nei campionati dei più giovani, a livello regionale, continueremo ad avere soddisfazioni. Stiamo lavorando per alzare il livello tecnico sia facendo crescere i ragazzi già in maglia biancorossa, sia attirando altri talenti dal comprensorio limitrofo”.

Ma insomma come è stato il tuo ritorno a Orvieto, come ti sei trovato?

“Ho avuto la fortuna di tornare in una stagione esaltante, oltre a ringraziare il presidente Roberto Biagioli, senza il quale non si sarebbe potuto fare nulla e che non ci ha mai fatto mancare nulla, io devo dedicare questi successi a Massimo Porcari, sono oltre 30 anni che opera a livello di settore giovanile e queste vittorie se le merita, anche perché se, come ho detto, ho trovato una base organizzativa di primo livello è anche grazie alla sua esperienza. L’unico problema, ma so che riguarda tutta Italia, sono le strutture, abbiamo tante squadre, tanti ragazzi, ma pochi campi e non tutti in perfette condizioni, questo è un fattore limitante, spero che anche con qualche piccolo passo, si possa migliorare anche sotto questo aspetto!”.

post

Anche gli Allievi campioni dell’Umbria!

Con la vittoria per 3-1 sul campo del Terni Est arriva, con una giornata di anticipo, il titolo regionale Under 17

Era nell’aria, ma solo alla penultima giornata è arrivata la conferma: l’Orvietana vince anche il massimo campionato umbro Under 17 con la squadra allenata da Andrea Valterio.

Ci sarà ulteriormente modo di applaudire questi ragazzi, che si sono qualificati alla fase nazionale per il titolo assoluto di categoria, la settimana prossima in occasione dell’ultima giornata quando è prevista la sfida contro il Sansepolcro, poi appunto il via alle fasi interregionali.

La rosa: